Calcio a 5, Mondiale 2016: l'Italia vince ancora, tris alla Moldova, playoff a un passo

BARI - Dopo due giornate del Gruppo 7, la Nazionale italiana di futsal ha quasi raggiunto il suo primo obiettivo. Il 3-1 alla Moldova, infatti, avvicina agli azzurri di Roberto Menichelli ai playoff per l’accesso alla fase finale del Mondiale di Colombia 2016. Dopo i 4.000 studenti presenti ieri mattina al match di esordio contro la Erj Macedonia, altro bagno di folla con 3.000 persone al PalaFlorio di Bari per gli azzurri, che domenica (ore 18, diretta RaiSport 1 HD) chiuderanno il girone al PalaDolmen di Bisceglie contro la Slovacchia, sconfitta 2-1 dalla Macedonia nell’altra sfida del girone. In palio, oltre alla qualificazione, ci sarà un importantissimo primo posto, che regala un posto da testa di serie al sorteggio degli spareggi (22 marzo-12 aprile) e soprattutto la possibilità di giocare la gara di ritorno in casa. Decidono i gol nel primo tempo di Alex Merlim, Alessandro Patias e Mauro Canal, inutile quello sulla sirena di Muntean.

Senza l’infortunato Leggiero (frattura di una costola, esordio assoluto per Paolo Cesaroni, con un passato nella Primavera del Pescara a fianco di Marco Verratti), Menichelli schiera uno starting five con Mammarella, Ercolessi, Lima, Merlim e Patias. Primo tiro moldavo dopo soli 8 secondi con Lascu, che sfiora il palo dalla distanza. Risponde Ercolessi con un sinistro potentissimo che centra l’incrocio dei pali. All’1’14’’, Italia avanti: rimessa laterale battuta da Lima e comodo sinistro in rete di Merlim, al secondo gol in questo Main Round. Lo stesso giocatore dello Sporting Lisbona, poco più di un minuto dopo, propizia il raddoppio di Patias, il cui tocco in area è decisivo per battere ancora il portiere Chitoroagi. I gol di vantaggio diventano tre quando Canal rientra sul sinistro, salta Lascu e trova il 3-0. Il primo tempo scorre con altre occasioni per l’Italia, che però non riesce ad aumentare il conto dei gol segnati, anche perché la botta di Romano a 40 secondi dalla sirena sbatte contro la traversa.

Nella ripresa, dopo il premio consegnato dal presidente del Settore Giovanile e Scolastico della Figc, Vito Tisci, e dal presidente della Divisione Calcio a cinque, Fabrizio Tonelli, agli istituti vincitori del concorso “La passione per la maglia azzurra” (la V A dell’Istituto Comprensivo “Manzoni Lucarelli” per le scuole primarie, la I B dell’Istituto Comprensivo “U. Fraccacreta” per le scuole secondarie di I grado e la II H del Liceo Scientifico “G. Salvemini” per le scuole superiori), il tema tattico della partita non cambia, con l’Italia a condurre agevolmente le operazioni. Poche, però, le conclusioni verso la porta di Chitoroagi. A 10’ dalla fine, Moldova con Muntean portiere di movimento, ma l’Italia non rischia nulla. Anzi, sfiora a più riprese il 4-0 con Giasson, Merlim e Romano: il match, però, finisce 3-1 perché sulla sirena arriva il gol di Muntean. All’Italia, per passare il turno potrà bastare anche una sconfitta con due gol di scarto, ma a Roberto Menichelli i calcoli non piacciono.

Nelle foto, alcuni momenti della sfida tra Italia e Moldova, con la premiazione nell’intervallo degli istituti vincitori del concorso “La passione per la maglia azzurra”
Foto a riproduzione gratuita, credit CASSELLA/Divisione Calcio a cinque

ITALIA-MOLDOVA 3-1 (3-0 p.t.)
ITALIA: Mammarella, Ercolessi, Lima, Patias, Merlim, Romano, Cesaroni, Murilo, De Luca, Vieira, Canal, Giasson, Calderolli, Capuozzo. Ct. Menichelli

MOLDOVA: Chitoroagi, Obadă, Tacot, Laşcu, Burdujel, Ţîmbalist, Podlesnov, Negara, A. Muntean, Hilotii, Reveachin, Nicolaiciuc, Gherman, Cojocari. Ct. Vusatii

MARCATORI: 1'14'' p.t. Merlim (I), 2'28'' Patias (I), 6'01'' Canal (I), 20'00'' s.t. A. Muntean (M)

AMMONITI: Ţîmbalist (M), Merlim (I), Burdujel (M), Hilotii (M)

ARBITRI: Vasileios Christodoulis (Grecia), Gabriel Costantin Gherman (Romania), Ivan Shabanov (Russia) CRONO: Dario Pezzuto (Italia)


ERJ MACEDONIA-SLOVACCHIA 2-1 (0-0 p.t.)La Macedonia batte 2-1 in rimonta la Slovacchia e lascia tutto aperto nel girone 7 del Main Round. Partita che si accende nella ripresa, quando gli slovacchi trovano la rete del vantaggio con un piatto di Rafaj, ma i macedoni ribaltano completamente la situazione nel giro di 55'' secondi: Micevski pareggia i conti trasformando uno schema su calcio di punizione, poi Leovski sigla il gol vittoria. Inutile, a 4'30'' dalla fine, la mossa della Slovacchia che tenta il tutto per tutto con Belanik portiere di movimento, perché il risultato non cambia più fino al suono della sirena.

ERJ MACEDONIA: Udovaliev, Leveski, Gligorov, Micevski, Marinho, Ismaili, Krstevski, Leovski, Agushi, Rangotov, Petrović, Todorovski, Ibiši, Petrovski. Ct. Skenderovski

SLOVACCHIA: Herko, Kozár, Kyjovský, Brunovský, Drahovský, Rafaj, Směřička, Belaník, Hudáček, Papajčík, Paštrnák, Bahna, Hudek, Brndiar. Ct. Berky

MARCATORI: 2'09'' s.t. Rafaj (M), 11'06'' Micevski (M), 12'01'' Leovski (M)

AMMONITI: Petrović (M), Bahna (S), Agushi (M), Hudek (S), Krstevski (M), Marinho (M)

ARBITRI: Aleksandras Silva (Lituania), Ivan Shabanov (Russia), Gabriel Constantin (Romania) CRONO: Dario Pezzuto (Italia)

FIFA FUTSAL WORLD CUP - MAIN ROUND DI QUALIFICAZIONEGRUPPO 7 - IL PROGRAMMA DELLE GARE*

PRIMA GIORNATA – GIOVEDÌ 10 DICEMBRE 2015
BARI, PALAFLORIO
SLOVACCHIA-MOLDOVA 3-1
ITALIA-ERJ MACEDONIA 6-1

SECONDA GIORNATA – VENERDÌ 11 DICEMBRE 2015
BARI, PALAFLORIO
ERJ MACEDONIA-SLOVACCHIA 2-1
ITALIA-MOLDOVA 3-1
CLASSIFICA: Italia 6 punti (+7), Slovacchia (+1) ed Erj Macedonia (-4) 3, Moldova (-4) 0

TERZA GIORNATA – DOMENICA 13 DICEMBRE 2015

BISCEGLIE, PALADOLMEN
ore 15.30 MOLDOVA-ERJ MACEDONIA
ore 18.00 SLOVACCHIA-ITALIA (diretta tv su RaiSport 1)

0 commenti:

Posta un commento