SERIE A. Aspettando Fiorentina-Torino: precedenti e curiosità

Il match Fiorentina-Torino, valido per la 26° giornata di campionato, si giocherà domenica 26 febbraio 2017 alle ore 15. I viola di Mr. Sousa dovranno affrontare in campo il Toro di Mihajlovich, e anche se è presto per pronostici o anticipazioni sulle rose che gli allenatori schiereranno in campo, possiamo ripercorrere la storia degli incontri che hanno visto protagoniste le due squadre. Torino e Fiorentina sono due importanti società italiane di calcio, entrambe caratterizzate da un importante elenco di successi ottenuti sia in ambito nazionale sia in quello internazionale.

Il prestigio che distingue i due club proviene anche da una tradizione sportiva radicata, che negli anni ha visto numerosi campioni e talenti calcistici militare in entrambe le squadre. Non a caso, gli incontri che coinvolgono il club di Torino e quello di Firenze regalano spesso grandi emozioni poiché si rivelano decisivi per la conquista di punti in classifica o trofei di grande pregio. La tifoseria viola e quella granata sono legate da uno storico gemellaggio nato agli albori degli anni '70 dal comune spirito anti-juventino, nonché dalla grande solidarietà e vicinanza che la Fiorentina dimostrò nei confronti del Torino in seguito alla tragedia di Superga in cui perse la vita l'intera squadra torinese (il Grande Torino).

I match da ricordare

La partita di esordio tra le due squadre in massima serie risale al mese di ottobre del 1931, nel complesso sportivo Giovanni Berta di Firenze. In occasione della terza giornata di campionato, la formazione viola, al suo debutto in Serie A, sconfigge quella granata per 4 a 2 con reti di Busini III, Prendato, Petrone e Rivolo. Segnano per il Torino Rossetti II e Cabrini. La rivincita del toro non si fa attendere: sempre in quello stesso campionato, ma nel match di ritorno disputato nello stadio Filadelfia del capoluogo piemontese, il Torino riesce ad imporsi sulla Fiorentina per 1 a 0 grazie al gol di Silano.

Tra le sfide che vengono ricordate per la spettacolarità dei gesti sportivi e per il maggior numero di reti realizzate è possibile citare Torino – Fiorentina del dicembre del 1946 in occasione della tredicesima giornata di campionato: la sfida, disputata presso lo stadio Filadelfia di Torino, regala subito grandissime emozioni con il toro che va a segno dopo soli 7' dall'inizio dell'incontro grazie al gol di Magli, raddoppiato dopo 10 minuti dalla rete di Mazzola. Inutile la doppietta del viola Gregorin che segna al 33' del primo tempo e al 37' della ripresa; la Fiorentina cade sotto la pioggia di gol firmata Ossola, autore di una doppietta, Grezar, Gabetto e Loik. Il match termina 7 a 2 per il club torinese che alla fine della stagione calcistica 1946/47 conquista il suo secondo titolo nazionale. Il 21 maggio del 1995 ha luogo un'altra storica partita che viene ricordata per il numero di reti realizzate, 9 in tutto, stavolta con la formazione viola vincitrice in casa. Nella cornice dello stadio Artemio Franchi di Firenze, l'incontro tra Fiorentina e Torino inizia con due autoreti, uno per squadra, realizzati rispettivamente dal viola Santos e dal granata Pellegrini. Nei minuti successivi, il risultato passa dalla parità al netto vantaggio della Fiorentina che sigla il 4 a 1 grazie ai gol dei viola Batistuta, Tedesco e Santos. Il rigore assegnato ai granata e calciato da Rizzitelli al 75' porta il risultato sul 4 a 2, ma, cinque minuti dopo, il viola Rui Costa centra la porta avversaria e segna il gol del 5 a 2. All'88', Rizzitelli firma la sua doppietta e, quando il match sembra ormai concluso, il giudice di gara assegna un calcio di rigore alla Fiorentina che viene calciato da Batistuta che sigla la sesta rete e chiude la partita per 6 a 3. In quella stessa edizione, la formazione gigliata si aggiudica la sua quinta Coppa Italia. Per quanto riguarda le competizioni di Coppa, è possibile ricordare la partita del 29 maggio del 1975 tra Torino e Fiorentina: anche in questo caso, il match si apre con l'autorete del granata Graziani che regala il gol del vantaggio ai gigliati al 36'. Nei primi minuti del secondo tempo, il viola Speggiorin centra il gol del 2 a 0, mentre, poco dopo, Pulici tenta di risollevare le sorti del Torino, ma, all'82', Rosi mette a segno la terza rete per la squadra di Firenze chiudendo il match con il risultato di 3 a 1.

La partita con maggior scarto di reti a favore dei gigliati risale all'annata 1958/59, in occasione della quindicesima giornata di campionato: il match termina 0 a 6 per la Fiorentina grazie alle doppiette di Montuori e Hamrin e ai gol di Lojacono e Chiappella. L'ultima vittoria dei toscani presso lo stadio granata risale al lontano 7 dicembre del 2008, quando Mutu, Gilardino (doppietta) e Kuzmanović sanciscono la vittoria dei gigliati per 4 a 1. Non sono pochi i talenti che hanno militato sia sotto la bandiera viola che sotto quella granata. Tra i nomi più noti si ricordano: Paolo Pulici, di ruolo attaccante, ha collezionato ben 172 reti con la maglia granata ed è il primatista dei marcatori del Torino, inserito nella Hall of Fame del club piemontese nel 2014. Pulici milita tra le fila del Torino dal 1967 al 1982 e in quelle della Fiorentina dal 1983 al 1985. Un altro grande nome è quello dell'attaccante Francesco Graziani, che, come Paolo Pulici, si guadagna la sua fama tra le fila del Torino dove mette a segno ben 122 gol conquistando il settimo posto nella classifica dei marcatori della squadra granata. Graziani milita nel Torino dal dal 1973 al 1981 per poi passare alla Fiorentina dove rimane dal 1981 al 1983 e ancora nel 1989/90, questa volta in veste di allenatore. Fabio Quagliarella, che esordisce nelle giovanili del toro dove gioca dal 1993 al 1999, per poi entrare nella rosa della prima squadra dove rimane dal 1999 al 2002 e ancora dal 2014 al 2016.

Nell'annata 2002/03 Quagliarella trascorre un breve periodo presso la Fiorentina, vestendo la maglia viola in 12 partite ufficiali. Hanno vestito entrambe le casacche anche Alessio Cerci, Amauri ed Emiliano Moretti. Guardando alle statistiche, dal 1995 al 2016 il bilancio delle partite che hanno visto sfidarsi in campo Torino e Fiorentina è a favore della compagine toscana, che avrebbe collezionato 12 successi contro i 6 del club torinese. I pareggi sono invece 9. Guardando alle ultime 5 partite disputate fino al 2016 incluso, ci troviamo di fronte alla seguente situazione: vittoria del Torino per 2 a 1 (2 ottobre 2016), vittoria della Fiorentina per 2 a 0 (24 gennaio 2016), vittoria del Torino per 3 a 1 (30 agosto 2015), pareggio per 1 a 1 (22 febbraio 2015 e 28 settembre 2014). Sul portale del bookmaker Snai potrete trovare ulteriori dati: entrate nella sezione Sport dedicata alle scommesse, cliccate su "calcio", scegliete l'evento ed accedete alle statistiche con le serie storiche dahgli anni Novanta ad oggi.

0 commenti:

Posta un commento