SERIE A. Roma e Napoli accorciano in classifica. 20° giornata tra gol e rimonte


di LUIGI LAGUARAGNELLA - La novità della prima giornata del girone di ritorno di serie A è la sconfitta della Juventus al Franchi. La Fiorentina stende i campioni d’Italia con Kalinic e Badelj, trascinata da un ottimo Bernardeschi. Le inseguitrici, così, accorciano in classifica. La Roma espugna il campo di Udine vincendo per 1-0 contro i friulani. Nainggolan realizza la rete decisiva, ma i giallorossi, anche se privi di De Rossi e Perotti, impongono un calcio propositivo. Il risultato poteva essere anche più largo, ma Dzeko è stato impreciso.

Il Napoli travolge per 3-1 un Pescara in piena crisi e in piena emergenza causa infortuni. Al San Paolo Tonelli, Hamsik e infine Mertens confermano la supremazia tecnica degli uomini di Sarri. Nel finale il rigore realizzato da Caprari è una magra consolazione per gli abruzzesi.
Vincono anche le squadre in cerca di un posto tra le posizioni europee: l’Inter, nell’anticipo di sabato travolge l’ostico Chievo per 3-1: i nerazzurri, passati in svantaggio con la rete del sempre verde Pellissier, trovano, come spesso accade la forza di reagire. Gli uomini di Pioli disputano una grande partita e Icardi, Perisic ed Eder fanno volare il Meazza.

All’Olimpico una gara combattuta e spettacolare è aggiudicata dalla Lazio. Gli aquilotti superano l’Atalanta che era andata in vantaggio con Petagna. Poi la grinta dei laziali ha il sopravvento. Milinkovic-Savic e Immobile su rigore rimontano il risultato.

Al pareggio a reti bianche tra Sampdoria-Empoli con Michelidze che si fa parare il rigore da Puggioni, si oppone la vittoria del Cagliari per 4-1 contro il Genoa e lo stesso risultato del Sassuolo contro il Palermo. Sia il Cagliari sia il Sassuolo erano andati in svantaggio, poi sono state abili a riprendersi e vincere la partita.

In chiave salvezza è importante la vittoria del Bologna a Crotone grazie al gol di Dzemaili.

L’ultimo match di giornata sarà questa sera tra Torino-Milan.

0 commenti:

Posta un commento