Calcio a 5: l’Olympique Ostuni batte il Ruvo e conquista tre punti fondamentali in chiave salvezza

L’Olympique torna alla vittoria tra le mura amiche facendo il paio con la vittoria di sabato scorso e si allontana dalle zona rossa che porta alla serie C1. Per quanto possa sembrare agevole il 5-1 finale tutto è stato tranne che partita semplice. L’avversario guidato da mister Tedone è rimasto in partita fino alle battute finali dimostrando agonismo e voglia di salvarsi.
Castellana, al ritorno dopo la squalifica, schiera Decrescenzo, Quartulli, Schiavone, Fiorentino e Salamida. Pallino del gioco costantemente in mano ai gialloblu che spezzano l’equilibrio dopo 3 minuti con uno schema da corner realizzato da capitan Quartulli. Il raddoppio arriva dopo venti secondi ed è una invenzione di Salamida che in un fazzoletto trova Fiorentino che in corsa fulmina Stasi. Sul 2-0 l’Olympique si rilassa mentalmente sprecando diversi colpi del ko dando respiro al Ruvo che affida il proprio peso offensivo al potente Mazzone. A furia di insistere il Ruvo trova gol con un pallone calciato in mezzo all’area e che tra una selva di gambe trova la deviazione vincente di Forini. L’Olympique non si sveglia anzi a pochi secondi dal termine rischia il pasticcio regalando un tiro libero tirato da Mazzone e sventato da un grandissimo Decrescenzo.
Nella ripresa l’Olympique ricollega il cervello e pur non giocando una partita magnifica dal punto di vista tecnico sente l’importanza della posta in palio e torna a spingere sull’accelleratore. Decrescenzo si conferma un muro mentre davanti l’imprecisione anche oggi regna sovrana. A metà frazione è una bordata di Schiavone a rasserenare squadra e pubblico per il 3-1. A cinque dal termine il gol più bello della partita: lancio millimetrico di Decrescenzo per Quartulli che dalla linea di fondo al volo mette in mezzo per l’accorrente Salamida che di destro incrocia il 4-1. Tedone prova con il portiere in movimento ma al primo pallone intercettato Decrescenzo incornicia la propria prestazione con un meritatissimo gol che chiude il tabellino sul 5-1 finale.
Tre punti fondamentali prima del rush finale. Ad oggi Cus Molise e Olympique a 26, Conversano a 23, Chaminade a 21 sarebbero salve con Capurso a 21 ai playout e Manfredonia con Ruvo a 18 e Shaolin a 7 in C1. Otto punti sulla zona rossa a cinque giornate dal termine sono un margine buono ma non rassicurante. Servirà compiere una impresa contro una delle prossime avversarie per non arrivare a giocarsi la salvezza con il Manfredonia all’ultima giornata. Sabato appuntamento a Canosa per cercare la parola fine sul discorso salvezza.
Partita rinviata a mercoledì, invece, per la selezione Under 21 che a Sammichele di Bari alle 17.30 può mettere in cassaforte il terzo posto in campionato. Cisternino a un passo dalla vittoria del girone, Real Five al secondo posto, Olympique al terzo e dietro gran bagarre per gli ultimi due posti playoff.

0 commenti:

Posta un commento