VOLLEY. Pharma Giuliani Bari supera la capolista Libera Virtus Cerignola dopo cinque set epici

BARI - Il nuovo inizio della Pharma Volley Giuliani Bari. Dopo un girone di andata dalle alterne fortune, arriva una vittoria importante che può cambiare le sorti di una stagione. Dopo due ore e tre quarti di gioco la capolista Cav Libera Virtus Cerignola, reduce da 12 vittorie in 13 partite, si è arresa alla Pvg al tie-break nella 15a giornata della B2 femminile (girone H).

Gli appassionati di pallavolo sabato al PalaCarbonara hanno avuto pane per i propri denti: un pomeriggio epico caratterizzato dall’incessante tifo che ha sospinto costantemente le atlete in campo. La remuntada in classifica non poteva che iniziare con una remuntada in campo. Sotto di due set, le ragazze del vulcanico Marcello Sarcinella hanno saputo compattarsi e mettere alle corde la squadra più forte del girone. Un match di volley simile ad un incontro di boxe, in cui le due contendenti non si sono risparmiate colpi su colpi;  la Pvg vicina al ko dopo il secondo set non si è arresa dimostrando finalmente che la classifica mente. I venti punti tra Cerignola e Pharma Giuliani in campo non si sono mai visti ed è ora di risalire la china. Match inoltre dominato dalle attaccanti in campo e in particolare dai due capitani con i 27 punti di Valentina Martillotti, l’unica a non arrendersi fino in fondo da parte foggiana, e con i 20 punti delle trascinanti Binetti e Montenegro.

Le parole di capitan Binetti a fine gara: “Per noi è iniziata una nuova stagione con l'arrivo di coach Sarcinella. Contro la capolista sapevamo di dover far bene dall'inizio alla fine. A parte il primo set, nel secondo abbiamo commesso qualche errore di troppo. Sotto 2-0,  la gara sembrava ormai finita, ma per noi no.
Ribaltare e vincere una gara al quinto set ai vantaggi è sempre emozionante. Il nostro obiettivo ora è pensare a una partita per volta. Non guardiamo troppo in là, a maggio poi tireremo le somme di quanto fatto a partire da questo momento. Che sia l' inizio di un bel percorso!”.

“Una remuntanda affascinante in perfetto stile Pvg – ha dichiarato il patron Pierluigi Patruno - onore alle ragazze e allo staff per l'ottimo lavoro svolto sin dall'arrivo di coach Sarcinella, ma c’è tanto da fare e i tempi dei festeggiamenti sono finiti già ieri: le mie ragazze hanno tanta fame di vittoria. Occhio all'importantissimo match di sabato prossimo. Per riagguantare questa stagione servono lavoro e concentrazione. Forza pvg!”.

La partita

Coach Albanese parte con Altomonte in regia, Giordano opposto, Martillotti e Costantini laterali, al centro Piemontese e Di Candia, libero Tribuzio; Sarcinella si affida alla diagonale Paternoster-Cariello, in banda Binetti e Montenegro, centrali Fiore e Cesario, libero Rinaldi.

L’inizio promette bene. Grandi attacchi e difese serrate da entrambe le parti. Dopo l’11 pari, le ospiti prendono un primo vantaggio, anche grazie al turno al servizio con ace di Altomonte. Giordano e Martillotti per il 15-19. Blockout di Binetti e terzo errore al servizio per Cerignola, ma Pvg si ferma a 19. Il punto di Di Candia di prima intenzione chiude il set (19-25).

Anche nel secondo parziale Virtus subito avanti grazie ai troppi errori delle giallo nere di casa. Ancora Giordano (13 punti) e il capitano cerignolano fanno male alle baresi. Muro di Fiore e mano-fuori di Montenegro per il pari 7. Gli errori della difesa virtussina sui turni al servizio di Binetti e Montenegro riportano Pvg sul 14-12. Costantini (17 punti) in battuta rimette le compagne in carreggiata (14-15). Cambio di diagonale per Sarcinella: Campanella e Haliti in campo. Subito l’opposta di origini albanesi colpisce duro, 18-19. Errore al servizio di Costantini per il 22-22. Muro di Giordano e potente fendente di Martillotti: 22-24. Il pallonetto di Costantini regala quello che resterà l’unico punto conquistato da Cerignola a Bari (23-25).

Manca continuità da parte barese, ma il divario tra le due squadre non si vede in campo. Nel terzo set, Rinaldi e compagne  paradossalmente sembrano più tranquille e coese. L’equilibrio regna sovrano. Diagonale di capitan Binetti e fast di Cesario (10 i suoi punti) per l’11-11. Entra Matte per Piemontese. Ancora Cesario colpisce di prima intenzione, a seguire due diagonali potenti del capitano molfettese che portano il set sul 15-15. Ace di Altomonte, muro di Cesario: 18-18. Martillotti non ci sta e fustiga la difesa di casa prima sfruttando il muro, poi in parallela. Stavolta Pharma Giuliani reagisce immediatamente, con un blockout di Binetti e un altro muro vincente di Cesario (21-20). L’ottimo servizio di Montenegro fiacca la difesa ospite. Non bastano gli ingressi dell’ex Lanza e di Matte a fermare la Pvg sempre più convinta. Il muro di Binetti e i due attacchi potenti di Cariello chiudono il parziale sul 25-20.

Il copione non cambia nel quarto set. L’iniezione di fiducia galvanizza le ragazze di Sarcinella mentre col passare dei minuti le sicurezze di Martillotti&co mostrano sempre più crepe. Cariello (9 i suoi punti) e muro di Fiore per il 9-8. L’opposta barese due volte fermata dal muro ospite, a seguire ace del capitano cerignolano: 12-15. Ancora una volta Haliti entra bene punendo le avversarie. Servizio vincente di Binetti e altro diagonale vincente dell’opposta subentrata: 16-16. Altro ace di Paternoster e fast di Montenegro per il nuovo vantaggio Pvg: 21-20. Diagonale di Binetti che chiude lo scambio più lungo del match. Ma Martillotti tiene a galla Cerignola: 23-23. Sono le veterane di casa, Binetti e Cariello a sancire il pareggio 2-2 (25-23), per la gioia dei tanti tifosi del PalaCarbonara.

La situazione ora si è capovolta: i sorrisi fioccano sui visi delle baresi mentre il nervosismo serpeggia nel campo avverso. Ace di Binetti apre il tie-break. A seguire, muro di Cesario e mano-fuori di Montenegro: 6-2. Entra Sgherza per Cerignola, tenuta a galla dagli attacchi precisi di capitan Martillotti e da un colpo d’astuzia di Altomonte (10-6). Binetti in diagonale e muro di Fiore per il 12-7. Mini-rimonta della Libera Virtus con Costantini e Di Candia che agguantano il 12-10 e poi il 13-13. Il finale è degno di un grande thriller. Colpo in parallela di Montenegro a cui risponde Martillotti, 15-15. E’ sempre il capitano dauno a far male alle baresi e Montenegro a rispondere da par suo: 16-16. Dopo la pipe sbagliata da Costantini, è ancora la laterale barese a chiudere i giochi sul 18-16 e a far partire la festa della mai doma torcida barese.

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pharma Volley visitate il profilo facebook PVG Pharma Volley Giuliani – Asd Anderlini Triggiano e il sito della società www.pharmavolleygiuliani.altervista.org.

0 commenti:

Posta un commento