Calcio. Serie B: Bari fermato dal palo, ribaltone del Frosinone

di NICOLA ZUCCARO. Due pali colpiti nel primo quarto d'ora di giuoco, rispettivamente da Brienza al 15' e da Fedele al 16', impediscono al Bari, unitamente ad un rigore non concesso dal Sig. Pasqua per atterramento in area di Floro Flores, di tornare al successo, contro il Novara, dopo il brusco Ko di Trapani e di scavalcare il Benevento (sconfitto 3 giorni fa al Vigorito dalla stessa squadra siciliana) ed il Perugia (bloccato a Carpi sullo 0-0) al quarto posto della graduatoria del campionato cadetto 2016-17. Contro la compagine allenata da Mister Boscaglia, termina sullo 0-0 una gara che ha confermato l'assenza di cattiveria negli uomini di Colantuono e la mancanza di un terminale offensivo, in grado di concludere a rete i lanci provenienti dalle retrovie. Due lacune che motivano, indipendentemente dai risultati delle altre, l'attuale sesto posto in classifica, condiviso dal Bari con quel Cittadella uscito vittorioso nell'anticipo di venerdì 24 marzo per 1-0 al Tombolato, sullo Spezia. Quanto descritto è l'epilogo di una 32ma giornata che ha visto l'Hellas Verona nell'anticipo delle 12.30, pareggiare al Bentegodi per 1-1 contro il Pisa ed il Frosinone che, nello scontro al vertice delle ore 15, sconfiggendo al Mazza la Spal per 2-0, torna in testa al Campionato, scavalcando la compagine ferrarese, priva del suo estremo difensore Meret, convocato dal Commissario tecnico Gian Piero Ventura, nella Nazionale maggiore.

0 commenti:

Posta un commento