Calcio. Ventura: "Ricambio generale importantissimo: con il San Marino guarderò l'intensità"

ROMA - "E' iniziato un ricambio generazionale importantissimo, con giocatori che non sono ancora pronti ma lo saranno. In otto mesi è stato fatto molto e gli stage sono il punto di partenza per poi poter giocare" ha dichiarato il ct della Nazionale Gian Piero Ventura, soddisfatto del ricambio generazionale in atto.

"La partita con il San Marino è la conseguenza del lavoro che abbiamo finora fatto, altrimenti questo lavoro sarebbe stato solo fine a se stesso e virtuale. Avrei preferito anche un avversario più forte perché mai come stavolta il risultato è l'ultima cosa che conta. L'obiettivo più importante di fare risultato è quello di fare alcune verifiche, con la possibilità di dare a questi ragazzi le chiavi per poter entrare dalla porta principale della Nazionale, che si giocherà, spero, il mondiale quest'anno e gli Europei successivi, dove ritengo che diventerà la squadra da battere. A Empoli la questione non sarà tanto se vinceremo, ma come vinceremo. Il problema non è se facciamo una buona giocata, ma l'intensità. Giocherà Scuffet, poi gli altri li vedrete".

0 commenti:

Posta un commento