Lutto nella Motogp: addio a Nicky Hayden

CESENA - Nicky Hayden non ce l'ha fatta. L'ex campione del mondo 2006 di MotoGP, rimasto gravemente ferito cinque giorni fa in un incidente stradale mentre si allenava in bici, é deceduto lunedì 22 maggio 2017 presso il reparto di Rianimazione dell'Ospedale Bufalini di Cesena, dove era ricoverato dal 17 maggio a seguito del gravissimo politrauma occorso in quella stessa data.

Per quel che riguarda la vita di Nicky Hayden, nato il 30 luglio 1981 a Owensboro, nel Kentucky, comincia a correre sullo sterrato prima di passare alla pista, vincendo il campionato americano Supersport in sella ad una Honda privata nel 1999. Nel 2002 vince il titolo nazionale in Superbike, il pilota piu' giovane a conseguirlo, e nello stesso anno ha anche la prima chance nel Mondiale Sbk ottenendo un quarto posto in gara 1 a Laguna Seca. Circuito dove coglierà il suo primo successo in MotoGp nel 2005, sempre con la Honda che due anni prima aveva deciso di puntare su di lui nella classe regina. Hayden chiuderà quell'anno al terzo posto nel Mondiale piloti e nel 2006 conquisterà il titolo interrompendo il dominio di Valentino Rossi. Nelle successive stagioni, pero', "Kentucky Kid" non riesce a ripetersi e nel 2008 arriva il divorzio dalla Honda e il passaggio in Ducati. Il feeling con la Desmosedici non decollerà mai, complice anche qualche guaio fisico, e nel 2014 torna alla Honda ma con l'Aspar Team. Saranno le sue ultime due stagioni in MotoGp prima del ritorno alla Superbike dove, alla prima stagione, riporta la Honda sul gradino più alto del podio vincendo sul circuito di Sepang nel maggio dello scorso anno.

0 commenti:

Posta un commento