Europeo Under 21: Italia, buona la prima ma che contestazione a Donnarumma!

di ANTONIO GAZZILLO - E’ cominciato nel migliore dei modi l’europeo under 21 dell’Italia. Gli azzurrini guidati da Di Biagio hanno battuto la Danimarca per 2 a 0, surclassando gli avversari soprattutto nel secondo tempo.

L’Italia è una delle nazionali più forti e più complete del torneo, capace di sfoggiare in ogni reparto giovani talenti, titolari nelle principali squadre del nostro campionato: si parte dalla difesa che può contare sull’esplosività di Rugani, Caldara e Conti, passando per il centrocampo, guidato dalle rivelazioni Pellegrini, Gagliardini e Benassi fino ad arrivare all’attacco con la fantasia di Berardi e Bernardeschi a servizio di Petagna.

Un capitolo a parte va dedicato a Donnarumma, un lusso per il torneo, e recentemente al centro di diverse polemiche per il mancato rinnovo con il Milan come quella che l’ha visto protagonista durante la partita di ieri.

Al termine del primo tempo è comparso sugli spalti uno striscione con la scritta “ Dollarumma”, seguito dal lancio in campo di finte banconote a completare una contestazione davvero molto dura nei confronti del portiere da poco maggiorenne.

Per quanto riguarda il match, gli azzurrini hanno risolto la pratica danese nella ripresa soprattutto grazie all’ingresso del figlio d’arte, Federico Chiesa. Prima Pellegrini, prossimo ad un ritorno alla Roma, ha sbloccato il risultato con uno splendido gol in rovesciata, poi Petagna ha raddoppiato con una girata da attaccante di razza proprio su assist di Chiesa.

Ora la giovane nazionale di Di Biagio dovrà affrontare Repubblica Ceca e Germania, consapevole di poter disputare un europeo da favola.

0 commenti:

Posta un commento