Calcio. Buffon: "Gigio Donnarumma deve fare quello che lo renderà più felice"

TORINO - "Per vincere il Pallone d'Oro devi fare una stagione eccezionale e vincere trofei unici, non è accaduto e di conseguenza non c'è neanche il rimpianto che poteva andare in un altro modo, perchè siamo andati talmente lontani dal vincere la Champions che non puoi avere nessun rammarico", ha dichiarato il portiere della Juventus e della Nazionale, Gianluigi Buffon, ai microfoni di Sky Sport.

"Ci sono risultati e meriti che vanno accettati e credo che in questi 10-11 anni il dominio di gente come Ronaldo e Messi sia stato talmente prepotente che un terzo incomodo farebbe veramente fatica a spuntarla. Gigio Donnarumma sta vivendo questo momento particolare e credo che qualsiasi tipo di consiglio non faccia altro che aumentare magari un disagio e una confusione. Consigli non ne do, abbiamo parlato un quarto d'ora a Coverciano, credo che come tutti Gigio debba fare quello che lo farà essere più felice. Qui alla Juve? Penso che se la società dovesse avere questa opportunità, farebbe un grandissimo acquisto e non sbaglierebbe sicuramente, ma ci sono tante dimaniche da tenere in considerazione. Vorrei meritarmi l’opportunità di fare il sesto Mondiale. È un anno stimolante, che mi godrò sicuramente. Darò il meglio di me perché so di poterlo fare, sono curioso di vedere come risponderò in questa stagione. La Juventus è una società forte con delle radici e una storia talmente grande che può superare un’assenza, anche di Buffon, perché verrà sostituito da uno più forte. Stimo tanto anche Federico Bernardeshi: se dovesse arrivare sarei felicissimo perchè è bravo sia come ragazzo che come calciatore. Federico è un ragazzo umile che alle grandi doti tecniche, unisce ottime qualità atletiche, quelle di un giocatore importante, di spessore. E' da Juve per questo, ma anche perchè ha la grinta e l'orgoglio di chi vuole arrivare non a un risultato o a una carriera normale, vuole stare tra i grandi e restarci".

0 commenti:

Posta un commento