Ciclismo. Coppa San Sabino: che lo spettacolo cominci a Canosa di Puglia

Finalmente sta per arrivare il tanto atteso appuntamento con la 66°edizione della Coppa San Sabino e la macchina organizzativa è agli ultimi ritocchi prima dello start.

Una manifestazione dall’alto valore promozionale per una Canosa di Puglia che ama lo sport delle due ruote grazie allo spettacolo offerto dai migliori esponenti del ciclismo dilettantistico in ambito nazionale sulle strade cittadine canosine e con la presenza di un pubblico numeroso sempre fedele alla classica del 2 agosto in onore di San Sabino nel pieno dei festeggiamenti religiosi.
Dal 1951 ad oggi la Coppa San Sabino è nel DNA dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Gruppo Sportivo Patruno che porta avanti la manifestazione con abnegazione, professionalità e innumerevoli sacrifici in maniera encomiabile.

Abbinata al 31° Gran Premio d’Estate e alla 15° Medaglia d’Oro San Sabino, si gareggia su un percorso totalmente rinnovato rispetto alle passate edizioni con un anello cittadino di 5,6 chilometri da ripetere 21 volte per un totale di 117,6 chilometri.

Per domani, mercoledì 2 agosto, le operazioni di verifica licenze sono previste dalle 10:00 in via Giovanni Bovio, seguite dalla riunione tecnica prima della partenza ufficiosa, nelle immediate adiacenze della Cattedrale San Sabino, dove i ciclisti renderanno omaggio come tradizione al santo patrono con la deposizione di una ghirlanda di fiori per poi prendere il via alle ore 15:45.

Queste le squadre partecipanti per un totale di 109 iscritti: Delio Gallina Colosio Eurofeed, Area Zero D’Amico-Utensilnord, Team Palazzago Amaru, Aran Cucine, Vejus-Tmf, Team RSM Academy, Team Stipa Allestimenti Fiere Milano, Hopplà Petroli Firenze, Calzaturieri Montegranaro Marini Silvano, UC Pistoiese, Sangemini MG K Vis, UC Pregnana-Team Scout, Team Abmol.

Così nel 2016: 1. Ahmed Amine Galdoune (Marocco) - 2. Aleksandr Riabushenko (Bielorussia) - 3.Emanuele Onesti.

0 commenti:

Posta un commento