Camerun eliminato dalla corsa mondiale

di PIERO CHIMENTI - I prossimi mondiali di calcio che si giocheranno in Russia hanno perso una delle 'storiche' protagoniste: il Camerun, che con il pareggio per 1-1 contro la Nigeria, dice addio ai sogni mondiali, mentre ormai la Nigeria pare ormai vicina al traguardo. Negli altri gironi dove troviamo, Egitto, Tunisia, Costa d'Avorio, e la sorprendente Burkina Faso in testa, il discorso non è ancora del tutto chiuso.

In Asia, in cui passano le prime due qualificate dei due gironi, festeggiano Iran, Corea del Sud, Giappone e Arabia Saudita. Le terze Australia e Siria dovranno affrontarsi in uno spareggio per decidere chi andrà ad affrontare nei play off contro la quarta del girone americano, che al momento sono gli Stati Uniti. Nelle prime posizioni ci sono il Messico che ha già staccato il pass, il Costa Rica e il Panama.

Nel girone del Sud America, rischia grosso l'Argentina, costretta dal Venezuela, sull'1-1. Il Brasile (già qualificato) guida il girone a 10 punto di vantaggio dall'Uruguay, seguiti da Colombia e Perù. Se la Selecion dovesse rimanere al quinto posto, sarà costretta a 'chiedere' il pass mondiale alla Nuova Zelanda vincitrice.

In Europa, l'unica qualificata è il Belgio, mentre adesso nel Girone A trema la Francia, che pareggiando col Lussemburgo si trova inseguita dalla Svezia ad un un punto. Il Girone B vede in testa di 3 punti la Svizzera sul Portogallo, ma ad ottobre ci sarà lo scontro diretto, che potrebbe sovvertire il primato della classifica, dato che i lusitani vantano una migliore differenza reti.

Nel Girone C la festa della Germania in testa a 24 punti è solo rinviata di un mese. Il Girone D è guidato dalla Serbia, che con la vittoria nell'ultimo turno contro l'Irlanda, mette una grossa ipoteca per la qualificazione.

Del tutto aperta la situazione nel Girone E con Polonia, Montenegro e Danimarca staccati di soli 3 punti con il Montenegro che ad ottobre in pochi giorni affronterà le sue rivali.

Sembra tutto scritto nel Girone F con l'Inghilterra che ha in pugno la qualificazione diretta con 20 punti, mentre è bagarre dietro per il secondo posto che valgono i play off, in cui ci sono Slovenia, Slovacchia e Scozia divise da un punto.

Girone G tutto scritto con Spagna e Italia che ormai si avvicinano rispettivamente alla qualificazione diretta ed ai play off. Nel sorteggio dei play off del prossimo 17 ottobre, gli azzurri si qualificherebbero come testa di serie.

Il Girone H, ormai ha poco da dire con il Belgio che è la prima Nazionale europea a qualificarsi, da seguire la corsa per il secondo posto con Serbia, Grecia e Cipro. Senza certezze è il Girone I, con Croazia e Islanda a dividersi la testa della classifica con 16 punti inseguite a due punti dalla coppia composta da Ucraina e Turchia, a 14 punti.

0 commenti:

Posta un commento