Serie A. Il Napoli canta in vetta con la Juve

(Afp)
di NICOLA ZUCCARO - Non è bastato all'Inter l'1-0 di misura e sofferto con il quale al Meazza i nerazzurri hanno piegato nel finale il Genoa, per riagganciare in vetta alla classifica, Napoli e Juventus. A pagarne le spese non solo il passo falso nell'infrasettimanale, con il pareggio per 1-1 al Dall'Ara contro il Bologna, ma anche i successi delle 2 compagini precedentemente menzionate, ai danni di Spal e Torino.

Elementi che spingono a sostenere che Napoli e Juventus per il 6 su 6 (quanto a vittorie), restano anche per questo torneo le candidate di prima fascia per la conquista dello scudetto. Al sorriso della Milano nerazzurra (poichè i 3 punti ottenuti contro i grifoni, restano utlli in prospettiva Champion League), si contrappone la delusione di quella rossonera.

L'anticipo delle 12.30 si rivela indigesto per il Milan che al Marassi capitola contro la Sampdoria per 2-0, aprendo quella crisi tecnica che vede salire sul banco degli imputati l'allenatore Vincenzo Montella. Risalendo la classifica, emerge la presenza della Lazio che, espugnando il Bentegodi per il 3-0 inflitto all'Hellas Verona, si candida a quarta forza del campionato.

I biancocelesti precedono la Fiorentina, beffata nel finale al Franchi da una mai doma Atalanta, per il definitivo 1-1. In coda alla classifica resta a 0 punti il Benevento che, nello scontro diretto per la permanenza nel massimo campionato, esce sconfitta da Crotone per 2-0. In virtù di questo successo, gli uomini di Davide Nicola risalgono nella graduatoria agganciando il Sassuolo, sconfitto nel derby emiliano dal Bologna per 1-0.

0 commenti:

Posta un commento