Calcio a 5: Olympique Ostuni pareggia contro l'Adelfia

OSTUNI (BR). Pareggio stretto per l’Olympique Ostuni che tra le mura amiche del Pala Vito Gentile si fa raggiungere sul 2-2 a cinquanta secondi dalla fine dall’Adelfia giunta nella Città Bianca da capolista del torneo. Dopo aver scontato il turno di squalifica, torna in panchina mister Chistian Greco che si affida al quintetto guidato da capitan Fiorentino supportato da Basile tra i pali, Lacarbonara, Loconte e Boccardi.

L’Olympiqiue parte forte ed al 2’ capitan Fiorentino scalda i guantoni a Genchi si salva in corner. Al 9’ mister Greco fa esordire davanti al pubblico di casa il neo acquisto Ciccio Martellotta, uno dei migliori in campo del match. Ma al primo affondo è l’Adelfia a passare in vantaggio con un tiro di Gasparro che insacca alle spalle di Basile per l’1-0. Al 19’ l’Ostuni trova la strada del pareggio su calcio di punizione con Martellotta, ma per l’arbitro è infrazione dei quattro secondi per il numero 15 gialloblù. Al 24’ arriva il pareggio, D’Aprile colpisce con le mani in area e l’arbitro assegna all’Olympique il calcio di rigore trasformato da Boccardi, 1-1. Nel minuto di recupero della prima frazione arriva anche il vantaggio dell’Ostuni, grazie all’autorete messa a segno da Anastasìa sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Nella ripresa l’Ostuni parte forte e si fa vedere da subito nell’area dell’Adelfia, al 10’ Martellotta imbecca Boccardi ma la conclusione dell’attaccante ostunese si spegne tra le braccia di Genchi. Il nuovo acquisto gialloblù si rende pericoloso in diverse occasioni, all’11 pericoloso su calcio di punizione, poco dopo (al 14’) impegna l’estremo difensore ospite che devia in calcio d’angolo.  Al 19’ ancora Ostuni pericoloso, Schiavone  a tu per tu con il portiere manda alto di poco sulla traversa. Al 20’ è l’Adelfia con Gasparro ad andare vicina al pareggio. Nei minuti di recupero, l’Adelfia agguanta il pareggio sfruttando le disattenzioni dei padroni di casa, al 32’ Gasparro colpisce il palo interno pochi secondi dopo sulla rimessa i biancorossi sfruttano un errore difensivo per mettere a rete il pareggio con Avitto.

Termina 2-2 il match, un incontro che lascia con l’amaro in bocca tutto l’ambiente gialloblu, ma non bisogna abbattersi perché martedì prossimo si tornerà a calcare le tavole del pala Gentile nel primo turno di Coppa Italia, avversario dell’Olympique Ostuni sarà il Neapolis.

“Dobbiamo essere più concentrati e non dobbiamo assolutamente pensare a lamentarci con l’arbitro per qualsiasi decisione assunta" ha dichiarato mister Greco al termine del match "non si può prendere goal a cinquanta secondi dal termine della gara, dobbiamo essere sicuramente più concentrati e lavorare più intensamente”.

0 commenti:

Posta un commento