Calcio. Serie A: la settima con CantaNapoli dice 33 reti

di NICOLA ZUCCARO. Un 2-2 che ha deciso Atalanta-Juventus e Torino-Hellas Verona. Un 4-0 con il quale l'Udinese ha regolato al Friuli, la Sampdoria. Un 2-1 " invertito ", rispettivamente per Benevento-Inter e Chievo-Fiorentina. Il tennistico 6-1 che ha permesso alla Lazio di regolare in rimonta il Sassuolo, unito all'unico 1-1 della giornata, nel confronto-salvezza tra Spal e Crotone. E, dulcis in fundo il 3-0 che ha consentito al Napoli di balzare da solo al comando della Serie A, complice il pareggio della Juventus agli Azzurri d'Italia in Bergamo. E' quanto basta per accennare, unitamente ai restanti risultati, che il massimo campionato si congeda al termine della settima giornata, prima della sosta per gli impegni della Nazionale, con 33 reti. Una segnatura in meno, se confrontata alle 34 reti realizzate nella quarta giornata e che a tutt'oggi, rappresenta, il record parziale di segnature nella e della Serie A 2017-2018. 

0 commenti:

Posta un commento