L'Italia torna al Comunale di Torino


di NICOLA ZUCCARO - Una gara dal doppio volto, se relazionata all'impianto di gioco, presso il quale si disputerà l'incontro che alle 20.45 di venerdì 6 ottobre 2017 opporrà l'Italia alla Macedonia. Per la Nazionale di Giampiero di Ventura (la sua presenza sulla panchina azzurra coinciderà con un ritorno su una delle 2 panche, alla luce del suo trascorso granata) si tratterà per metà di un debutto presso la struttura che, restaurata per le Universiadi ospitate dal capoluogo piemontese nel 2007, è stata, dopo l'iniziale denominazione di Stadio Olimpico, ridenominata "Grande Torino".

Per l'altra metà, invece, si tratterà di un ritorno, poichè l'originale struttura, anticamente nota e denominata come "Comunale", ha ospitato, nel passato, numerosi incontri degli azzurri. L'ultimo, in ordine cronologico, risale al 14 novembre 1981, quando l'Italia selezionata da Enzo Bearzot staccò qui il biglietto per il Mondiale di Spagna del 1982, pareggiando 1-1 con la Grecia. Al rigore realizzato da Bruno Conti al 61', rispose, all'87' per i greci, Kuis.

Ma a quest'ultima gara va aggiunta la larga vittoria, risalente a 40 anni fa, contro la Finlandia. Era il 15 ottobre 1977 e gli azzurri, con una quaterna di Bettega e con le 2 reti siglate da Graziani e da Zaccarelli, per il 6-1 finale, guadagnarono l'accesso al Mondiale di Argentina del 1978. Due precedenti che fanno ben sperare, se relazionati sia all'imminente confronto con la Macedonia, sia ai successivi spareggi di novembre, che completeranno il tabellone delle Nazionali qualificate ai Mondiali di Russia del 2018.

0 commenti:

Posta un commento