Calcio. Serie B: Bari-Foggia, sarà derby dai grandi numeri?

di NICOLA ZUCCARO - Sarà un derby dai grandi numeri anche in campo, sia per le giocate che per le reti eventualmente realizzate? E' il quesito che, alla luce dei precedenti storici con un 2-1 il 7 dicembre 1980 allo Stadio della Vittoria e con l'1-3 al San Nicola il 29 marzo 1992 di Bari-Foggia, si pone per un un derby particolarmente sentito, e non soltanto perché torna a disputarsi in Serie B a 19 anni di distanza dall'ultimo successo rossonero per 2-1 all'Astronave, ma anche per il record di presenze sugli spalti dell'impianto barese.

Si attendono, a seguito di una prevendita che prosegue in queste ore a vele spiegate, circa 30.000 spettatori. Una proiezione da Serie A e che, per la valenza della categoria menzionata, si auspica possa essere corrispondente una prova di sportività anche da parte di entrambe le tifoserie. E' quanto augurato dall'intera opinione pubblica pugliese all'indomani dell'appello lanciato dai sindaci delle 2 città (Decaro e Landella), a seguito della sospensione del divieto di trasferta ai tifosi rossoneri, a cui sono stati riservati 1290 tagliandi.

Quanto al campo, il derby è sempre una gara a sè e fuori dalla normalità di  qualsiasi campionato, ed in particolare di quello di B che, prodigo di sorprese, dovrà mettere alla prova il Bari nel confermare il San Nicola quale suo fortino ed il Foggia quale compagine capace di ben figurare anche lontano dallo Zaccheria. Fischio di inizio alle ore 12:30. 

0 commenti:

Posta un commento