Calcio. Di Francesco: "La Roma deve partire determinata contro il Qarabag"

ROMA - "Parliamo di una partita che va aggredita dall’inizio, con la mentalità che ci ha accompagnato finora, non dobbiamo far respirare il Qarabag. Se partiamo determinati i rischi saranno sicuramente inferiori" ha dichiarato l'allenatore della Roma, Eusebio Di Francesco,  in vista del match contro il Qarabag per il passaggio agli ottavi di Champions League.

"Nainggolan e Perotti saranno tutti e due convocati e torneranno a disposizione, ne siamo molto felici. Stiamo solo valutando le condizioni di Kolarov: farà un ultimo allenamento, è uscito molto affaticato contro la Spal ma credo che sicuramente sarà della partita. Stiamo pensando solo a concentrarci su questa gara e sulle nostre forze. Lo dico sempre ai ragazzi, anche in campionato: il destino è sempre nelle nostre mani. Quello che sarà sarà, l'obiettivo è andare agli ottavi e vincere. Avremo di fronte una squadra che ha sempre fatto molto bene in trasferta. A Madrid contro l'Atletico hanno giocato mezz'ora in dieci e hanno fatto capire di non essere la squadra vista nella prima partita contro il Chelsea. È una sfida da prendere con le molle, ma se giochiamo al massimo delle nostre forze possiamo prevalere contro gli azeri. La squadra è cambiata tanto ma dobbiamo anche dare grande valore alla vittoria contro il Qarabag che inizialmente è stata sottovalutata, fa capire che non è mai facile vincere fuori casa in Europa. Ci ha dato la consapevolezza di essere un gruppo forte, la squadra sta assimilando quello che sto chiedendo e le risposte le danno più i ragazzi sul campo che io. In me c'è il desiderio di andare avanti, voglio giocare ogni tre giorni: so che ci toglierebbe qualcosa ma potrebbe darci ancora tante soddisfazioni". 

0 commenti:

Posta un commento