Calcio. Serie B 2017-2018 al giro di boa

di NICOLA ZUCCARO.  I valori - pur considerando la lunghezza e la durezza del torneo di Serie B - vengono fuori alla distanza, già alla fine del Girone di andata. E' quanto riscontrato al termine delle gare della 21ma giornata del Campionato cadetto che laurea il Palermo con 39 punti quale Campione d'inverno per la stagione 2017-18. I rosanero, con un secco 3-0 rifilato alla Salernitana al Barbera, hanno confermato di avere un passo in più, rispetto alle altre pretendenti per la promozione in A.

Fra queste il Frosinone che, rimontando l'1-0 iniziale, espugna per 2-1 lo Zaccheria, complicando il cammino del Foggia lungo il viatico verso la permanenza in B.  Un successo che colloca i ciociari con 37 punti, al secondo posto della graduatoria. Alle spalle dei gialloblu, al terzo posto c'è l'Empoli, anch'esso protagonista di un successo esterno.

I toscani, anche in virtù della nuova direzione tecnica affidata all'ex allenatore della Roma, Andreazzoli, espugnando il Curi del Perugia per 4-2, condividono a 34 punti e con il Bari la terza posizione in classifica. Ai fini di quest'ultima, si è rivelato inutile quanto insignificante il pareggio a reti bianche, raccolto dai galletti nella sfida del Cabassi contro il Carpi. L'assenza di un centravanti capace di concludere a rete i numerosi suggerimenti provenienti dalle fasce, è uno dei talloni d'Achille, sui quali il club biancorosso dovrà intervenire nell'imminente mercato di riparazione, il cui inizio è fissato per l'inizio di gennaio.

Se per il Bari quello di Carpi rappresenta un punto perso, per il Parma lo 0-0 del Tardini con lo Spezia corrisponde ad un punto guadagnato che contribuisce a ridisegnare le gerarchie nella parte alta della classifica, comprendente la Cremonese ed il Cittadella. I grigiorossi allo Zini, in virtù dell'1-0 inflitto al Cesena, confermano di voler essere protagonisti nella corsa verso i playoff. Idem i veneti di Venturato che, espugnando il Piola di Vercelli per 2-1, spediscono all'ultimo posto i piemontesi, scavalcati dall'Ascoli. Per quest'ultimo, la cura Cosmi sta sortendo gli effetti desiderati, alla luce dell'1-0 esterno ottenuto in casa del Brescia.

Segnali di ripresa giungono anche da Pescara. All'Adriatico, gli uomini di Zeman, sconfiggendo per 1-0 il Venezia, impongono alla compagine allenata da Pippo Inzaghi il momentaneo allontanamento dalla zona playoff. Ma per poter rientrare nella stessa, si dovrà attendere il 20 gennaio, data nella quale riprenderà il Campionato dopo la discussa sosta invernale, con la prima giornata del Girone di ritorno. 

0 commenti:

Posta un commento