Calcio. Gravina: "Per la presidenza Figc è in vantaggio l'area riformista"

ROMA - "Ci sono tre candidati ma di fatto due aree politiche, un'area che fa riferimento a Cosimo Sibillia supportato da un prevedibile personaggio di grande qualità sicuramente sempre onnipresente, e un'area politica che fa capo a me, Tommasi e Ulivieri che è un'area cosiddetta riformista. Ci sono queste due posizioni ma mi sembra che quest'area riformista oggi sia in vantaggio" ha dichiarato il presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina, in vista delle elezioni per la presidenza della Figc del 29 gennaio.

"Il presidente Malagò è una persona di buon senso e quando fa delle affermazioni sono sicuramente valutate e molto ponderate ed attente. Il nostro mondo si ispira ai principi della democrazia, è evidente che dobbiamo poterla esercitare nel campo di tutte le federazioni. Come tutti sanno ci sono delle regole e in base a queste regole oggi ci sono tre candidati che esprimono la massima espressione di quel diritto democratico che è il voto. Se tutto questo non dovesse portare a un risultato condiviso, un risultato che dia l'idea e il senso di responsabilità per poter governare il calcio italiano, le parole di Malagò non solo sarebbero di buon senso, ma sicuramente troverebbero tutte le buone ragioni".

0 commenti:

Posta un commento