Calcio. Conte: "Io ct della Nazionale? Rispetto il mio contratto con il Chelsea"

LONDRA - "Costacurta è un amico, abbiamo giocato insieme in Nazionale nel '98 ma non ho parlato con lui. Forse, però, ha dimenticato che ho ancora 18 mesi di contratto col Chelsea e la mia volontà, la mia intenzione, il mio desiderio è di rispettare questo contratto" ha dichiarato l'allenatore del Chelsea Antonio Conte il quale sembra voler chiudere per il momento le porte a un suo possibile ritorno sulla panchina azzurra.

"E' da inizio stagione che circolano voci su di me, già dopo la prima sconfitta si parlava del mio esonero ma l'unica cosa che posso dire è che ho ancora 18 mesi di contratto al Chelsea e voglio continuare il mio lavoro qui, non vedo problemi a riguardo. Desidero concentrarmi solo sul mio lavoro, fare del mio meglio con questa squadra. Sappiamo bene le difficoltà che stiamo avendo e conosciamo bene il percorso che abbiamo davanti. Non sono condizionato da queste continue speculazioni, ci sono sempre state in questa stagione, c'è tantissima pressione su di me e non so perché, forse perché siamo i campioni in carica. Ma la pressione mi piace, fa bene a me e ai giocatori, quando manca rischi di rilassarti e di perdere il fuoco, la rabbia. L'unica cosa in cui credo è il mio lavoro, è questo quello che mi ha portato a essere uno degli allenatori migliori, non credo in nient'altro e continuerò in questo modo. Per quel che riguarda il mercato del Chelsea, io do la mia opinione al club e il club cerca di prendere le decisioni migliori. Ho detto che sarei stato felice comunque e sono contento che il mercato sia finito perché così potremo concentrarci sul campo per cercare di fare il nostro meglio. Per quanto riguarda gli ultimi arrivi, Emerson Palmieri arriva da un brutto infortunio e ha giocato solo una partita in Coppa Italia, Giroud è appena rientrato da un infortunio muscolare e dobbiamo portarli entrambi nella migliore condizione fisica e lavorare con loro perché si integrino al meglio nella nostra idea di gioco. Dobbiamo capire che c'è da lottare tanto per trovare posto in Champions. E' una grande sfida per noi ma dobbiamo fare del nostro meglio in tutte le competizioni".

0 commenti:

Posta un commento