Frosinone in testa. Foggia in risalita, crollo del Bari

di NICOLA ZUCCARO. Sogno in una notte di metà inverno, quale capolista della Serie B 2017-2018; protagonista principale l'Empoli. Dopo il 4-0 rifilato al Bari, l'identico risultato con il quale i toscani hanno sconfitto il Palermo, nell'anticipo della 24ma giornata, si è rivelato insufficiente per la successiva vittoria del Frosinone. I ciociari imponendosi per 3-0 sul Pescara, fra le mura amiche del "Benito Stirpe", diventano i temporanei padroni con 46 punti di un campionato cadetto che nel pomeriggio di sabato 3 febbraio, ha riservato gioie e dolori per le pugliesi Bari e Foggia. Quest'ultima sfatando il tabù dello Zaccheria (pur disputando la gara a porte chiuse, perché ritenuta ad alto rischio per l'ordine pubblico) si impone di rimonta sull'Avellino con un punteggio, il 2-1, che sarebbe potuto essere più largo se nel primo tempo, Mazzeo (autore del raddoppio) non avesse fallito dal dischetto, sparando alto e in stile Rugby. Una vittoria importante per i Satanelli che raggiungono una posizione di classifica più comoda e tranquilla, in confronto a quelle nelle quali stazionava, lungo il girone di andata. Se il Foggia recupera il terreno perso, invece a perderlo è il Bari che esce sconfitto per 3-1 dal Penzo di Venezia. La compagine allenata da Filippo Inzaghi, si conferma (dopo lo 0-2 dell'andata al San Nicola), la bestia nera dei galletti. Essi, dal triplice fischio, avrebbero tutti i titoli per dichiarare ufficialmente il proprio stato di crisi, anche alla luce del precedente ko interno, subìto dall'Empoli. Occorrerà voltar pagina sin da subito per gli uomini di Fabio Grosso, al fine di difendere l'ottava posizione (l'ultima utile per l'accesso ai playoff), per un confronto contro un'altra big della cadetteria; il Frosinone, atteso per le ore 15 di sabato 10 febbraio al San Nicola, da un Bari inspiegabilmente smarritosi nelle ultime 2 giornate.

0 commenti:

Posta un commento