Scherma. Di Francisca: "Il mio obiettivo è rientrare alle Olimpiadi di Tokyo 2020"

ROMA - "La vita da mamma è bella, Ettore viene prima di tutto. Adesso gira tutto intorno ai suoi ritmi: ora lo allatto ma quando inizierò lo svezzamento potrò aumentare l’intensità degli allenamenti" ha dichiarato la fuoriclasse del fioretto italiano Elisa Di Francisca pronta a rituffarsi nella sua vita di sempre e a puntare sul sogno delle Olimpiadi di Tokyo 2020.

"Il mio obiettivo è rientrare a Tokyo 2020. Potrei tornare in primavera ma non è obbligatorio, dipende da Ettore. Per ora sono indietro fisicamente ma mi sto allenando. Devo ancora smaltire completamente i chili presi in gravidanza e tornare al mio peso ideale. Se mi accorgo di non riuscire a dare le attenzioni necessarie ad Ettore o se non sono competitiva, allora smetto. Lo sport a certi livelli, però, crea dipendenza: si fa fatica a stare senza. Mi sono vista con le altre azzurre, visto che sono ancora in forza al mio club di Jesi ma ho avuto il permesso per allenarmi a Roma. Adesso sono la più vecchia del gruppo, la veterana. Anch’io mi guardo in modo diverso. Quando vedevo Valentina Vezzali ancora attaccata all’osso mi dicevo ‘chi glielo fa fare’, invece oggi la capisco, sono io a provare le stesse cose. Con Arianna Errigo non abbiamo fatto pace dopo Rio. Ci salutiamo ma non è tornata l’amicizia di prima, non c’è più un rapporto. Si vede che doveva andare così. Non sono pentita di nulla. Prima pensavo solo al mio benessere, ora metto Ettore davanti a tutto. E tutto è più bello". 

0 commenti:

Posta un commento