Bari capitale del bike sharing e della mobilità sostenibile

Il capoluogo pugliese si conferma un passo in avanti nel mondo della mobilità sostenibile. Da molti anni è infatti attivo in città M.U.V.T (Fast and Technological Urban Mobility), un programma volto a gestire la domanda di mobilità sostenibile in tutta la città.

Si compone di una serie di azioni integrate che hanno come obiettivo comune quello di favorire il passaggio dei cittadini verso forme di mobilità più sostenibili, come il trasporto pubblico locale, la bicicletta, il carpooling e il bike sharing.

Il programma M.U.V.T. è stato finanziato dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, nell'ambito del Programma Sperimentale Casa-Scuola e Casa-Lavoro, e prevede di offrire diverse tipologie di servizi legati alla mobilità sostenibile all'interno del comune di Bari.

Attraverso questo programma integrato si vuole intervenire sulle modalità di spostamento casa – scuola, scuola – lavoro, coinvolgendo tutte le fasce d'età della popolazione.

In particolare il progetto comprende: - La realizzazione della piattaforma MUVT che consentirà di gestire sul territorio tutti i piani di viaggio casa-scuola e casa-lavoro e nel contempo di tracciare tutte le abitudini degli utenti del sistema che vogliono accedere ai meccanismi premianti previsti dall'Amministrazione e servizi offerti dalla piattaforma (Carpooling, gaming, info-mobility, corsi di formazione/assistenza tecnica per i mobility manager). - L'implementazione di strumenti per la gestione della domanda di mobilità per il rilascio di voucher mobilità per viaggi casa-lavoro, premi e agevolazioni a disposizione delle scuole. - La realizzazione di piste ciclabili, 30 zone e dispositivi di sicurezza per facilitare gli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro in bicicletta o attraverso i progetti Piedibus e Bicibus, con biciclette elettriche le cui migliori marche possono essere trovate con un semplice click su BIKE24.

Ma non basta. Bari è all'avanguardia nell'ambito della mobilità sostenibile e da qualche mese è partito un nuovo progetto di bike sharing dopo Bicincittà, gestito dalla Sitael s.p.a., azienda che si è aggiudicata la procedura pubblica. La Giunta del Comune ha da poco approvato una delibera attraverso la quale si sostanziano le linee di indirizzo per la concessione del servizio.

Al termine di un lungo iter burocratico e amministrativo che ha visto impegnati più uffici comunali e la stessa azienda, tenuto conto dell’importanza del servizio in questione, nell’ambito delle politiche di incremento della mobilità sostenibile avviate da questa amministrazione e del lavoro che la stessa ha portato avanti per riformare il sistema dell’impiantistica pubblicitaria sul territorio cittadino, è stato dato mandato al responsabile del procedimento comunale di avviare tutte le attività utili alla concessione del servizio di bike sharing così come rimodulato dalla stessa azienda proponente sulla base delle nuove condizioni poste in essere. 

0 comments:

Posta un commento