Granfondo Alberobello-Murge, alto gradimento per la 21°edizione

ALBEROBELLO - Grande spettacolo ad Alberobello per la 21°edizione della Granfondo Alberobello Murge-Memorial Giacinto dell’Erba che ha chiamato a raccolta oltre 600 ciclomaster, regolarmente partiti, all’insegna di una sfida dall’elevato tasso tecnico e sportivo in uno scenario incantevole tra le strade della Valle d’Itria, della Murgia Barese e di quella Tarantina.

I numeri di quest’anno, a fronte di oltre 800 richieste di adesione pervenute nei giorni precedenti, hanno ancora testimoniato la bontà del lavoro svolto dalla Spes Alberobello (presieduta da Rino Perta) ma anche l’alto gradimento verso un evento granfondistico che ha avuto il pieno appoggio dell’amministrazione comunale di Alberobello e che non ha temuto i capricci del tempo.

L’improvviso e inaspettato colpo di coda dell’inverno, con pioggia, vento e freddo, non hanno rovinato la festa e l’emozione di poter prendere parte alla manifestazione regina del calendario del Giro dell’Arcobaleno con i partecipanti che hanno potuto optare per la mediofondo di 101 chilometri e la granfondo di 137 chilometri.

Sul lungo, il mattatore di giornata è stato il lucano Gaetano Colletta (Piconese Melendugno – 1°master 3) che ha preceduto allo sprint il diretto avversario, alberobellese doc, Nicola Pugliese (Team Eurobike – 1°master 1), poco defilato Matteo Di Lella (Team Cps – 2°master 3) che ha agguantato il terzo posto mentre al femminile il debutto stagionale in una granfondo ha premiato le qualità di Caterina Bello (Cicli Sport 2000 Focus Bike) mettendosi alle spalle Lucia Marrocco (Piconese Melendugno) e Maria Rosaria Lazzari (Bici Shop Racing Team).

Tra i migliori di categoria in evidenza sul lungo anche Ciro Greco (Piconese Melendugno – 1°élite sport), Valerio Garofalo (Team Dpf Bike – 2°master 1), Antonio Borrelli (Team Cps – 2°master 3), Salvatore Cazzato (Piconese Melendugno – 2°élite sport), Marco Larossa (Hello Shop Bike Trani – 3°élite sport), Salvatore Solina (Team Calcagni Sport – 1°master 4), Romolo Gentile (Velosprint Bitonto – 3°master 1), Stefano Sergi (Team Magliano – 1°master 2), Francesco Manco (Team Magliano – 2°master 2), Luigi Caputi (Team Cicli De Marzo Bari – 3°master 2), Giulio Consalvo (Daunia Cycling – 1°master 5), Vito Palmisano (Cicli Sport 2000 Focus Bike – 2°master 4), Mario Lanza (Daunia Cycling – 3°master 4), Bartolomeo Giorgio (Team F.lli Losacco Magaletti – 1°master 6), Francesco Musci (Romanelli Bike Capurso – 2°master 6), Roberto Di Lauro (Team Sereco Nocinbici – 2°master 5), Luciano De Donno (Mondosport Melendugno – 3°master 5), Luigi Mazzotta (Team Amici di Simone – 3°master 6), Antonio D’Aversa (Piconese Melendugno – 1°master 7), Giovanni Cofano (Team Padre Pio – 1°master 8), Pasquale Radogna (SC Casamassima – 2°master 7), Francesco Laporta (Amatori Putignano – 3°master 7), Michele Paparella (Overland Giovinazzo – 2°master 8) e Francesco Di Bitonto (SC Casamassima – 3°master 8).

Sul medio è stato Giovanni Schiavone (Studio Moda – 1°master 3) ad arrivare solo al traguardo, al termine di una lunga fuga e ad anticipare la concorrenza capitanata dai più immediati Giandomenico Martellotta  (Cicli Sport 2000 Focus Bike – 1°master 1), Luigi Carrer (Team Eurobike – 1°master 4),  Nicola Campanile (Borgo Antico Campomarino – 1°élite sport) e Domenico Sportelli (Cicli Sport 2000 Focus Bike – 1°master 2), mentre tra le donne ha messo la propria firma Valentina Petrelli (Romanelli Bike) staccando con notevole margineVeronica Calogiuri (Individuale), Paola Pellegrino (Team Magliano), Maria Lassandro (Gruppo Ciclistico Santeramo) e Michelle Tavares (Velosprint Bitonto).

Tra i migliori di categoria che si sono distinti sul medio da segnalare Sandro Di Gennaro (Marina di Rossano Club – 2°élite sport), Manuel Bruno (Gruppo Ciclistico Martina Franca – 3°élite sport), Gaetano Esposito (Velo Club Temesa – 3°master 2), Massimo Geusa (Team Magliano – 2°master 4), Gaetano Esposito (Velo Club Temesa – 3°master 2), Ernesto Angelini (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano – 2°master 3), Pasquale Di Chito (Team Eurobike – 3°master 4), Paolo Viglione (Team Sereco Nocinbici – 3°master 3), Domenico Del Vecchio (Team Eurobike – 1°master 5), Cosimo Daniele D’Adamo (Policoro Bike – 2°master 1), Domenico Carparelli (Nrg Bike – 2°master 5), Sabato Di Benedetto (World Cycling Cps Cavaliere – 3°master 5), Marco Di Francesco (UCD Rionero Il Velocifero – 3°master 1), Antonio Marzocca (Team Eurobike – 1°master junior), Giacomo Bisonti (Ciclisti della Valle Cupa – 2°master junior), Roberto Giannelli (Controvento Martina Franca – 1°master 6), Sergio Argirò (Pedale Del Golfo Bike Club – 2°master 6), Pantaleone Caroli (Greco Benizio Cisternino – 3°master 6), Gregorio Carrozzo (Bici Club Ostuni – 1°master 7), Luigi Didonna (Asd Energy Mtb – 2°master 7), Antonio Moretti (Velosprint Bitonto – 3°master 7),  Domenico Barone (Spes Alberobello – 1°master 8), Werther Zago (Colnago Cicli Boglia – 2°master 8), Vito Leotine (2 Ruote Mola di Bari – 3°master 8), Francesco Girolamo (Spes Alberobello – 1°MC) e Davide Stasi (Velo Club Molfetta – 2°MC).

Alla presenza di Michele Longo (sindaco di Alberobello), Piero Susca (assessore allo sport di Alberobello), Giuseppe Pugliese (presidente del consiglio comunale di Alberobello), Pasquale De Palma (presidente della Federciclismo Puglia), Vincenzo Di Chiano (segretario commissione giudici di gara FCI Puglia) e Piero De Carlo (referente settore amatoriale FCI Puglia e coordinatore del Giro dell’Arcobaleno), la Granfondo Alberobello Murge ha potuto archiviare questa edizione grazie a una macchina organizzativa ben collaudata, i percorsi affascinanti all’ombra dei trulli, delle masserie e dei muretti a secco, senza dimenticare la cura nei particolari per soddisfare le esigenze del primo così come dell'ultimo arrivato per un evento che vuole sempre pensare in grande ed è già tempo di rimettersi al lavoro per la 22°edizione. 

0 commenti:

Posta un commento