70 volte auguri, Niki Lauda

di NICOLA ZUCCARO - E' il 1 agosto 1976 quando, al Nurburing, in un rocambolesco incidente, la Ferrari di Niki Lauda, ruotando su sé ...

70 volte auguri, Niki Lauda

di NICOLA ZUCCARO - E' il 1 agosto 1976 quando, al Nurburing, in un rocambolesco incidente, la Ferrari di Niki Lauda, ruotando su sé stessa, prende improvvisamente fuoco. Il pilota austriaco, prontamente soccorso dal corridore  Arturio Merzario, scampa alla morte.

E' l'episodio che più di ogni altro segna una vita, quella di Niki Lauda, che se precocemente interrotta sul circuito tedesco in quel pomeriggio di piena estate, avrebbe impedito non solo di conquistare 3 titoli mondiali (1975, 1977 con la Ferrari e nel 1984 con la McLaren) ma anche di non poter spegnere, quest'oggi - venerdì 22 febbraio 2019 - le 70 candeline.

Per Niki Lauda sarà un compleanno particolare perché, reduce da un delicato intervento chirurgico ai polmoni, sta correndo in questi giorni il suo più difficile Gran Premio e rappresentato da un ritorno alle perfette condizioni di salute. 

MTB: Alberobello pronta ad accogliere il debutto dell’Iron Bike

Mancano meno di 48 ore alla partenza ufficiale dell’Iron Bike Puglia 2019 da quel di Alberobello e tutto il circuito è in fermento. La rassegna di mountain-bike sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana prenderà il via con il 7° Trofeo Bosco Calmerio, scegliendo come primo palcoscenico il suggestivo scenario della Valle d’Itria.

In casa ASD Spes Alberobello tutti i dettagli sono ormai al loro posto nella consolidata macchina organizzativa, mentre il numero degli iscritti si avvicina a grandi pedalate verso quota 300. In queste ore, sino alle 12:00 di sabato, è ancora possibile iscriversi secondo le procedure di icron.it e di Fattore K (obbligatorio per gli iscritti alla FCI e tale prescrizione vale sia per i cicloamatori che per gli agonisti. ID GARA: 147490 - Codice Gara: F001 - Organizzatore: 14D1645). Tutte le info sulle convenzioni alberghiere e per il pranzo, così come la traccia GPS del percorso si possono trovare sul portale ufficiale www.ironbikepuglia.it.

IL TRACCIATO - Il percorso del 7° Trofeo Bosco Calmerio si ispira a quello delle precedenti edizioni, con l’importante novità di disputarsi su un giro unico, invece che su due passaggi. Il sentiero di gara è scorrevole ma tecnico al tempo stesso; presenta tratti dove si può spingere il “rapporto” ed altri dove occorre l’abilità di guida. É prettamente sterrato, eccezion fatta per partenza ed arrivo, che sono previsti nel centro abitato di Coreggia, frazione di Alberobello. C’è alternanza tra strade bianche, tratti in terra battuta tra uliveti, ciliegeti e mandorleti ed ingressi in boschi con relativi single track.

La partenza sarà data in salita, per consentire l’ingresso sfilacciato del gruppo nel Bosco Calmerio, da dove poi si imboccherà il “canale dell’acquedotto”, molto noto ai turisti della Valle d’Itria, e di lì in poi sarà un continuo Sali-scendi dallo stesso canale, con alcuni strappi brevi ma irti su fondo stradale brecciato e sdrucciolevole. Impegnativo, perché in salita, l’ultimo tratto di single track nel bosco che immetterà i corridori verso la dirittura d’arrivo.

Vincitore 2018: Paolo Colonna
Vincitrice 2018: Patrizia Tropiano

ASD SPES, UNA GARANZIA – Sugli scudi dal 1976, la Spes è una società storica soprattutto nel ciclismo su strada, molto attiva sia nel panorama agonistico giovanile che amatoriale. Da sempre, infatti, coniuga in maniera inscindibile il binomio: ciclismo amatoriale a far da traino a quello agonistico giovanile. Tra i tanti ragazzi sfornati dal proprio vivaio, anche l’ex professionista Leonardo Piepoli ha iniziato a correre con la magica maglia giallo-verde della “SPES” facendo subito intravedere le sue spiccate doti di scalatore.

Organizzatrice della GF Alberobello-Murge, tra le prime in Puglia (quest’anno cade l’edizione n. 25) è reduce da un 2018 intensissimo con una lunga serie di gare (strada e fuoristrada) organizzate, preceduto dall'impegno di costituire il cuore pulsante del Comitato Tappa per l’arrivo ad Alberobello della 7° frazione del Giro d’Italia edizione numero 100.

Nel 2018 ha organizzato con successo la tappa inaugurale dell'Iron Bike e, dopo l'approvazione dei biker, anche per il 2019 si cimenta nell'apertura del sipario. A questo impegno si aggiunge la 16° coppa Madonna del Rosario (strada a circuito) e ben due prove riservate ai giovanissimi ed una ad esordienti e allievi.

METEO FAVOREVOLE – Se è pur vero che in questo weekend la Puglia sarà sferzata dal gelo siberiano e che addirittura è prevista neve sulle colline nei giorni di venerdì e sabato, sono ottime le notizie per lo scenario di gara del Trofeo Bosco Calmerio. Domenica infatti dovrebbe splendere il sole sulla ridente borgata di Coreggia e il clima rigido sarà alleviato dal cielo terso e dalla scarsa umidità. Buone le probabilità di gareggiare su un fondo in parte innevato, una prospettiva decisamente suggestiva per l’apertura di stagione con l’Iron Bike Puglia.

Serie A, Gattuso: "Contro l'Empoli non sarà facile: dobbiamo lavorare con criterio"

MILANO - "Dobbiamo pensare a lavorare con criterio e voglia perché le delusioni sono dietro l'angolo. Non bisogna sfidare la buona sorte e continuare a credere in quello che si fa, non si deve mollare e si deve pensare a casa nostra, non a quello che succede in casa d'altri" ha dichiarato l'allenatore del Milan, Rino Gattuso, in vista della sfida contro l'Empoli.

"Siamo a un bivio, dobbiamo dare continuità a quello che stiamo facendo, è lo step che dobbiamo fare. Contro l'Empoli non sarà per niente facile. La crescita deve venire da questo tipo di partite, non bisogna sottovalutare questa gara e spero che non commettiamo questo errore. Abbiamo tre partite in otto giorni e anche se è difficile cambiare quando le cose funzionano, a qualcuno bisognerà dare l'opportunità di giocare. Dovremo essere bravi a fare meno danni possibili. Il Milan è di tutti, dirigenti, giocatori, tifosi: abbiamo un attaccante che sta valorizzando quello che gli arriva ma i meriti sono di tutti. Nel mio percorso penso giorno dopo giorno e poi vedremo nel futuro".

Ronaldo, i cori che gli hanno fatto perdere la testa

MADRID - Cristiano Ronaldo avrebbe risposto con il gesto della 'manita' (a indicare le Champions da lui vinte) dopo essere stato bersaglio di cori pesantissimi da parte dei tifosi di casa. E' quanto riporta il quotidiano spagnolo Marca.

“Cristiano sei un violentatore”, “Cristiano sei una pu*****” e “Cristiano devi morire” sono i cori più pesanti all’indirizzo del fuoriclasse portoghese. Successivamente, i supporter dell’Atletico hanno anche intonato un coro al numero 7: “Cristiano sei un cretino, Cristiano sei un idiota”.

Serie A, Capello: "Per Zaniolo Roma è l’ambiente ideale? Ma oggi il problema sono i social media"

"Per Zaniolo Roma è l’ambiente ideale? E' molto importante il lavoro di allenatore e società sulla crescita del giocatore" ha dichiarato l'ex allenatore della Roma, Fabio Capello, sul nuovo gioiello giallorosso.

"Ma oggi i problemi sono anche i social media, questa è la verità, se non sai gestirli, se non sai conviverci è dura. Dovrebbe avere la forza di estraniarsi, di vivere tranquillo, visto che lui ha già un grande interesse nel calcio".

Calcio a 5. L'Olympique Ostuni batte il Gioco Calcio e torna primo: sabato la gara contro il Monte Sant'Angelo

OSTUNI (BR). L’Ostuni c’è, l’Ostuni non demorde e va avanti in questo grande campionato, fatto di alti e bassi. E’ un momento catartico: con la vittoria contro il Gioco Calcio Tra Amici, l’Olympique torna in prima posizione da solo, staccando l’Editalia. La gara contro i biancorossi si era dimostrata dalle battute iniziali complicata e faticosa. 
Nel primo tempo gli ospiti conducono un’ottima tattica difensiva, lasciando pochi spazi agli uomini di Basile. Le occasioni più nitide capitano sui piedi dei gialloblu, che prima con Ferri colpiscono un legno clamoroso e poi si vedono salvare sulla linea da Guarino un tentativo a botta sicura di Fiorentino. Le prime due marcature arrivano alla fine della prima frazione in rapida successione. A passare in vantaggio sono i tarantini, che scardinano la difesa gialloblu con Guarino. La gioia degli ospiti dura una manciata di secondi ed è spenta dal capitano che con una gran bordata piega le mani all’estremo difensore ospite e riequilibra la faccenda.
Il secondo tempo vede un Ostuni che prende prepotentemente in mano la situazione. La doppietta di Schiavone cambia la partita, portandola ad un punto di non ritorno. I due gol di vantaggio permettono ai Warriors di volare sulle ali dell’entusiasmo e a completare l’opera ci pensano Digiuseppe, Salamida e Lisi. Gioco Calcio non riesce a trovare pertugi se non nelle ultimissime battute, quando nuovamente Guarino salta tutti, anche Bussunda e realizza il 6-2 definitivo.
Una vittoria rotonda e preziosissima, soprattutto per il momento in cui arriva. Sabato nuovamente turno casalingo contro il Monte Sant’Angelo. L’Olympique è momentaneamente primo, dato il turno da recuperare dell’Editalia.

L'Atletico travolge la Juventus. Lazio fuori dall'Europa League

(ANSA)
di ANTONIO GAZZILLO - Nell'andata degli ottavi di finale di Champions League, la Juventus è stata sconfitta per 2 a 0 dall'Atletico Madrid. Allo stadio Wanda Metropolitano di Madrid, gli uomini di Simeone hanno travolto i bianconeri, davvero poco pericolosi nel corso di tutti i novanta minuti. 

Dopo un gol annullato a Morata dal Var, l'Atletico ha trovato la rete al 78' con Gimenez, abile a battere Szczesny in scivolata sugli sviluppi di un corner. Il raddoppio è arrivato all'83' con Godin che ha ribadito in rete un suo colpo di testa ribattuto dalla difesa avversaria. 

In Europa League, invece, dopo la sconfitta subita in casa contro il Siviglia, la Lazio è stata eliminata dalla competizione. I biancocelesti hanno perso per 2 a 0 in Spagna. I gol sono stati siglati da Ben Yadder al 20' e Sarabia al 78'.