Calcio. Dybala: "Ringrazio Allegri per quello che ha fatto per me: spero di restare alla Juventus"

"Forse non è stata una stagione come le altre, ma tanti obiettivi a livello di gruppo li abbiamo raggiunti e questa è la cosa più...

Calcio. Dybala: "Ringrazio Allegri per quello che ha fatto per me: spero di restare alla Juventus"


"Forse non è stata una stagione come le altre, ma tanti obiettivi a livello di gruppo li abbiamo raggiunti e questa è la cosa più importante" ha dichiarato l'attaccante della Juventus, Paulo Dybala, durante un evento promozionale a Milano.

"Ho parlato con Paratici, sa quello che penso e che voglio fare l'anno prossimo, ovvero continuare a giocare nella Juventus. Come tutti sanno non dipende da me, la Juventus deve fare le sue scelte, deve costruire la squadra con il nuovo allenatore, ma sanno che io voglio restare qui. Le voci sull'Inter? Ho molto rispetto per questa maglia e per i tifosi della Juventus e non parlerò di altre squadre perché mi sembrerebbe una mancanza di rispetto. Ho ringraziato mister Allegri per quello che ha fatto per me, qui alla Juventus ho avuto solo lui come tecnico, ma gli siamo tutti grati per quello che ha fatto per noi e gli auguriamo il meglio. Non so chi arriverà, speriamo che sia uno bravo per poter vincere tutto. La cosa più importante è sempre vincere come dice la società e come dicono i miei compagni, poi tutti vogliono vedere un bel calcio, ci sono tanti allenatori che  sanno fare un bel gioco, ma toccherà alla società scegliere. Giocare con Cristiano Ronaldo è stata una bellissima esperienza, come dico sempre ho la fortuna di giocare con i due migliori fenomeni della storia del calcio ed è difficile trovare le parole per spiegare questa sensazione".

Calcio. Ranieri: "De Rossi giocherà dal 1' con la sua fascia da capitano"

"Mi auguro che ci sia l'atmosfera che Daniele merita. Vedere lo stadio ricolmo d'amore per lui, deve essere una festa per Daniele per quello che ha dato alla Roma e per come lo ha dato. Mi aspetto una cosa positiva per lui al 100%. Giocherà dal 1' con la sua fascia e credo che meriti questa standing ovation da parte di tutto l'Olimpico. Dev'essere una festa e lui deve fare una grande partita perché se ci tengo io a finire bene immagino quanto ci tenga lui" ha dichiarato l'allenatore della Roma, Claudio Ranieri, in vista della gara contro il Parma in programma domenica all'Olimpico.

"De Rossi con la sua fascia? Non lo so, ma se è la pago io la multa per Daniele, a me sta bene. Sono d’accordo. Il mio futuro? Io mi sento un allenatore europeo, dove ci sarà un progetto che mi intriga andrò. La squadra credo si sia ripresa: ha dimostrato di aver saputo lottare per un obiettivo e di essere compatta. Se non ci arriveremo saranno stati più bravi gli altri, ma ci abbiamo provato. Io mi emoziono sempre. Io mi emoziono ogni volta che guido la Roma. L’ho detto in conferenza in settimana, non entro prima per non sentire l’inno di Venditti, altrimenti mi emoziono. Sono contento che ci sia la festa per Daniele e lascerò la Roma col cuore aperto sperando di vederla sempre più in alto".

Calcio. Galassi: "Guardiola alla Juventus è una falsità"


"Pep è il nostro allenatore, Guardiola alla Juventus è una falsità" ha dichiarato Alberto Galassi, membro del CdA del Manchester City e avvocato del club, ai microfoni di Sky Sport, smentendo così l'addio di Pep Guardiola alla panchina dei vincitori della Premier League "Pep non vuole lasciare il City. Per prima cosa, l'allenatore vuole rimanere e ha altri due anni di contratto. In secondo luogo, qualsiasi club come la Juventus non avrebbe mai permesso l'uscita di una notizia del genere. Prima avrebbero dovuto contattare noi, non è possibile pensare che ci sia una presentazione tra pochi giorni. La cosa è totalmente priva di fondamento. La volontà dell'allenatore è quella di rimanere, Pep è un professionista eccezionale. Non riesce a comprendere perché la sua parola non venga ascoltata. Sinceramente non comprendiamo per quale motivo un club deve intervenire per spiegare un fatto certo, Guardiola vuole rimanere. Ho parlato anche con Nedved in questi giorni e ci siamo fatti due risate, lasciamo stare Pep e facciamogli godere le vacanze".

Calcio. Sarri: "Il mio futuro? Ora devo pensare solo alla finale di Europa League"


"Il mio futuro? Ora devo pensare solo alla finale di Europa League. Ho ancora due anni di contratto con il Chelsea e sono felice di rimanere in Premier League. In questo momento non ho contatti con altri club, ma dopo la finale devo parlare con il Chelsea perché voglio sapere se sono contenti e soddisfatti di me" ha dichiarato l'allenatore del Chelsea, Maurizio Sarri, in vista della finale di Europa League tra i Blues e l'Arsenal.

"Se mi fa piacere l'interesse di club italiani? Come sapete io adoro la Premier League, in questo momento per me è il campionato più importante del mondo ed è bello giocarlo. Io sono felice di rimanere in Premier League e il Chelsea è uno dei club più importanti qui, ma dobbiamo sicuramente discutere della situazione. E' normale alla fine della stagione discutere e confrontarsi con il club, succede in tutte le società".

Calcio. Maldini: "Devo valutare l'operato di Gattuso in modo freddo"

"Io e Gattuso? Bisogna avere rispetto della persona che hai davanti. Siamo tutti e due lì per fare in modo che la cosa funzioni: le vedute possono essere diverse, ma il nostro rapporto aiuta a superare i momenti di difficoltà" ha dichiarato Paolo Maldini, direttore sviluppo strategico area sport del Milan, riguardo il rapporto con il tecnico rossonero, Rino Gattuso ai microfoni di Dazn.

"Il suo operato lo devo valutare in modo freddo. Abbiamo ruoli diversi, non siamo compagni di squadra".

Calcio: Foggia, il Tar annulla la non disputa dei play out

di FRANCESCO LOIACONO - Il Tar del Lazio ha accettato il ricorso del Foggia. Sospesa la decisione della Lega di B di non far disputare i play out. Il giudizio nel merito però ci sarà il 28 maggio. 

Intanto è stata esclusa dal Collegio di Garanzia del Coni a cui il presidente della Federcalcio Gravina ha chiesto un parere sulla disputa o no dei play out Virginia Zambrano, nata a Roccapiemonte in provincia di Salerno, poiché la Salernitana è una parte interessata all’eventuale disputa dei play out. Al suo posto è stato scelto come presidente Giuseppe Albenzio. 

Il Collegio di Garanzia, che potrebbe tenere conto di questo parere del Tar del Lazio, deciderà in modo definitivo sulla disputa o no dei play out entro giovedì 30 maggio. Ma non è chiaro se in caso di disputa, il play out sarà disputato tra Salernitana o Venezia o tra Salernitana e Foggia.

F1. Leclerc: "Il Gp di Montecarlo è sempre speciale: qui daremo tutto"

"Il Gp di casa è sempre speciale, questo lo è ancora di più perché ci arrivo indossando il rosso della Ferrari e con l'opportunità di ottenere un buon risultato. E' stato un inizio di stagione difficile per noi, ma cercheremo di dare una svolta. Qui a Montecarlo non sarà facile, ma daremo tutto", ha dichiarato il pilota della Ferrari, Charles Leclerc, alla vigilia delle prime libere del Gp di Montecarlo.

"Il mio primo ricordo qui è con un mio amico, giocavamo con le macchinine e guardavamo il gran premio. Schumi era alla Ferrari e ovviamente la guardavamo con un occhio di riguardo. Sognavo di essere al suo posto e ora è bellissimo essere a casa e gareggiare con la Ferrari. Mi esalta tantissimo poter correre qui, nella città in cui sono cresciuto, ed è emozionante farlo sulle stesse strade dove prendevo il bus per andare a scuola. Durante i test abbiamo capito alcune cose, anche se probabilmente non saranno sufficienti per raggiungere il livello della Mercedes, ma dobbiamo continuare a lavorare per capire quale sia il principale problema che abbiamo. La situazione all'interno del team è calma. Tutti stiamo spingendo al massimo, ma la cosa più importante è che la serenità all'interno della scuderia non venga a mancare e questo finora non sta succedendo. Qui è una lotteria già sull'asciutto, se dovesse piovere lo sarebbe ancora di più. Non so se può aiutare, ma mi piacerebbe per cambiare un po' le carte in tavola in qualifica".