1° Cross Terra di Bari, domenica 21 ottobre nel Parco di Lama Balice

di NICOLA ZUCCARO. Dopo la presentazione avvenuta lo scorso 11 ottobre nella sala giunta di Palazzo di Città, fervono i preparativi per l...

1° Cross Terra di Bari, domenica 21 ottobre nel Parco di Lama Balice

di NICOLA ZUCCARO. Dopo la presentazione avvenuta lo scorso 11 ottobre nella sala giunta di Palazzo di Città, fervono i preparativi per la manifestazione podistica "1° Cross Terra di Bari", in programma domenica 21 ottobre all’interno del parco di Lama Balice, con partenza alle ore 10. 
La corsa, organizzata dal gruppo sportivo Polizia locale di Bari e patrocinata da Comune di Bari, Regione Puglia e Fidal, rientra nel circuito della 47° edizione della corsa campestre nazionale delle Polizie locali d’Italia. Ai nastri di partenza, oltre ai runner della città, gli uomini e le donne dei corpi e servizi di Polizia locale di tutta Italia.
Saranno circa 500 gli iscritti alla competizione, di cui una ventina appartenenti al corpo di Polizia locale di Bari.
"L’amministrazione, sin dal nostro insediamento, si è prefissata l’obiettivo di promuovere la pratica sportiva nella nostra città" ha spiegato l’assessore Petruzzelli "organizzando e patrocinando numerose manifestazioni che hanno coinvolto tutti gli appassionati baresi. In particolare, il Cross rappresenta una versione moderna della corsa campestre, un ‘trail’ competitivo che non si corre su strada ma su un percorso non asfaltato, accidentato e irregolare. Ringrazio la società sportiva della Polizia locale per aver organizzato una competizione che rientra nel calendario nazionale delle corse campestri dedicate alle Polizie locali d’Italia e che è aperta ai tanti corridori competitivi della nostra città. E' una manifestazione profondamente diversa rispetto al podismo tradizionale: qui, a Bari, siamo abituati alle corse sul lungomare o all’interno del tessuto urbano. Domenica, invece, gli atleti saranno immersi nello splendido scenario del parco di Lama Balice, reso disponibile grazie alla collaborazione del presidente Muolo che ha accolto l’iniziativa con entusiasmo: tra l’altro, la corsa diventerà uno strumento prezioso di valorizzazione delle bellezze del parco stesso oltre i confini cittadini".
"Il Corpo di polizia locale di Bari" ha dichiarato il comandante Palumbo "è orgoglioso di annoverare al proprio interno atleti motivati e preparati, e il mio auspicio è che la nostra partecipazione al Cross sia utile per il rilancio del nostro gruppo sportivo anche nelle altre discipline nelle quali un tempo il nostro corpo conseguiva ottimi risultati, come nel calcio, tennis, sci, bocce e nel tiro con la carabina".
Giuseppe Cafaro ha ringraziato il sindaco, che detiene anche la delega alla Polizia locale, Antonio Decaro e il comandante Palumbo per la disponibilità dimostrata nella realizzazione dell’evento, ricordando che agli atleti sarà assicurata l’assistenza tecnica e medica durante la corsa. Francesca Perchiazzi ha sottolineato, invece, il valore della manifestazione come veicolo dei valori dell’amicizia e del piacere di stare insieme all’interno delle Polizie locali italiane. Roberto Grimaldi ha concluso sottolineando l’entusiastica partecipazione al cross di appartenenti alle polizie locali non solo di grandi città, ma anche di molti piccoli Comuni, a testimonianza dell’interesse suscitato dalla competizione.
La gara podistica competitiva, con partenza e arrivo presso villa Framarino, è riservata ai tesserati Fidal, Runcard e agli enti di Promozione sportiva: comprenderà un percorso di circa 4 chilometri per le donne, con partenza alle ore 10, e un tragitto di circa 6 chilometri per gli uomini, con lo start previsto alle ore 10.40.
Le iscrizioni potranno essere effettuate online sul sito www.icron.it e presso lo stand allestito in piazza Ferrarese, attivo venerdì 19 e sabato 20 ottobre, dalle ore 9 alle 19. 

Pallavolo. L'Italvolley femminile in finale mondiale: sfiderà la Serbia

Grande soddisfazione per la pallavolo nazionale femminile: l’Italvolley di Davide Mazzanti ha battuto la Cina nella seconda semifinale del Mondiale giapponese e quindi è in finale.
Contro le cinesi Malinov e compagne hanno vinto un’autentica battaglia, chiudendo il discorso al tie break trascinate da una Egonu straordinaria.
Sabato 20 ottobre, dunque, le azzurre si giocheranno il titolo contro la Serbia.

Motogp. Marquez: "In Giappone avrò il mio primo match point: bisogna lottare per vincere"

Domenica 21 ottobre si terrà il Gp del Giappone: a parlare è il pilota della Honda, Marc Marquez.
"I successi ottenuti ad Aragon e in Thailandia sono stati molto importanti, perché nella seconda parte della stagione le Ducati hanno dimostrato di essere molto veloci e lo sono ancora" ha dichiarato il pilota iberico della Honda, Marc Marquez, in vista del Gp del Giappone di domenica 21 ottobre "Queste vittorie mi hanno avvicinato al traguardo e ora avrò il primo match point, ma a prescindere da tutto l'obiettivo per questa gara è il solito: partire tra i primi e lottare per vincere. Dovizioso di solito è molto rapido su questa pista e non ci sono stress e panico per questo finale di stagione. Con questa pista il feeling è sempre lo stesso: nel 2014 era probabilmente la situazione migliore per vincere, nel 2016 è stata quella più difficile, sicuramente insperata. Quest'anno proveremo a fare una buona gara. Dobbiamo concentrarci sulla vittoria e gestire diversamente i rischi, visto che avrò a disposizione anche le prossime gare".

Verso Juve-Genoa, Cr7 in goal contro il Chieri

(Getty)
di NICOLA ZUCCARO - Segnare un goal per sentirsi in forma. Parafrasando un celebre spot pubblicitario risalente a qualche anno fa e che vide come protagonista Dino Zoff (strano scherzo del destino, un altro juventino), nel test infrasettimanale contro il Chieri, Cristiano Ronaldo mette a segno una rete che lo ripaga della rinuncia all'impegno con il Portogallo per la Nations League.

Una segnatura di non poco conto, in vista di Juventus-Genoa di sabato 20 ottobre alle ore 18.00. Una gara nella quale il portoghese sarà chiamato ancora una volta a dover fare la differenza per il confronto con la compagine genoana, rinnovata nella sua guida tecnica, riaffidata a Juric dopo l'esonero di Ballardini. Quest'ultimo è stato sollevato dalla panchina rossoblu, poco prima della sosta della Serie A per gli impegni delle Nazionali. 

Bari: il nuotatore Marco De Tullio premiato per gli straordinari risultati sportivi

BARI. L’assessore comunale allo Sport Pietro Petruzzelli ha premiato nella mattina del 18 ottobre 2018 nella sala giunta di Palazzo di Città, il nuotatore Marco De Tullio, classe 2000, plurimedagliato alle Olimpiadi giovanili appena concluse a Buenos Aires con un argento sui 400 metri stile libero, e due bronzi (800 stile libero e Staffetta).

Ad accompagnare l’atleta, i suoi genitori e il tecnico Daniele Borace.

"L’amministrazione comunale" ha spiegato Pietro Petruzzelli "ha voluto premiare oggi questo giovane campione di nuoto perché gli straordinari risultati ottenuti in questa stagione sono certamente importanti per lui, per il suo allenatore, per la sua società sportiva ma anche per la città di Bari. Ricordo che Marco e suo fratello hanno già ottenuto qualche tempo fa un riconoscimento del Comune per l’impegno e la tenacia dimostrati in piscina. La nostra città è a loro grata e riconoscente, e intende premiarli come modelli positivi di volontà e di sacrificio, e indicarli come punti di riferimento per tutta la comunità, soprattutto per i più giovani. Negli ultimi anni l’amministrazione ha ripreso ad erogare contributi in favore delle società sportive che praticano attività agonistica, grazie ai quali è possibile coltivare piccoli campioni come Marco. Ma, oltre all’agonismo, questa amministrazione promuove da tempo il concetto di ‘sport per tutti’, diffuso e destrutturato, che non serve certo a formare professionisti o campioni ma consente a chiunque di praticare sport e di godere dei benefici che qualsiasi attività sportiva produce".

"Tornare a casa con tre medaglie conquistate alle recenti Olimpiadi giovanili argentine" ha commentato Marco De Tullio "è stata per me un’esperienza esaltante, che mi spinge a impegnarmi ancora di più per ottenere nel futuro risultati sempre migliori, e ad entrare nella squadra dei ‘grandi’. Negli ultimi mesi ho dovuto compiere sacrifici notevoli, allenandomi tutti i giorni in piscina per perfezionare la mia tecnica. E la sera, al termine degli allenamenti, mi aspetta lo studio, perché non dimentico di essere anzitutto uno studente come gli altri. Tra i miei idoli del passato c’è Massimiliano Rosolino, il mio punto di riferimento attuale è Gabriele Detti, che copre le mie stesse distanze, e che vorrei incontrare un giorno".

Daniele Borace ha ribadito la grande soddisfazione e lo stupore per la bella affermazione olimpica regalata alla società da De Tullio, ricordando che Marco è stato il primo italiano a vincere medaglie in questa competizione, e ha voluto ringraziare l’amministrazione "per il continuo sostegno e incoraggiamento profuso verso gli atleti, mettendo a disposizione della società l’impianto delle Piscine comunali e spazi garantiti per gli allenamenti".

Calcio. Romagnoli: "Siamo più forti: nel derby possiamo fare bene"

MILANO - "Siamo più forti degli altri anni, abbiamo ambizioni più elevate rispetto al passato. Possiamo fare bene, poi dipende da noi, il derby è sempre unico e dovremo essere bravi noi a giocarcela bene, a essere spensierati perché in campo devi fare il tuo gioco e non devi avere paura e pensare a portare a casa la partita" ha dichiarato il centrale del Milan, Alessio Romagnoli, ai microfoni di Sky.

"Necessario vincere? Certo, ma anche tutte le altre partite, però se poi non si può bisogna comunque fare risultato, intanto partiamo per vincere. Icardi è fantastico, in area di rigore si muove benissimo, attacca bene sia il primo che il secondo palo e poi fuori si muove sempre sulla linea del fuorigioco, è difficile marcarlo ma è bello e stimolante giocarci contro. Higuain? Ha tanti gol più di lui innanzitutto, è anche un po' più grande, sono diversi, il Pipita è tra i migliori se non il migliore al mondo e spero che domenica ci dia una grande mano. Penso che una società come questa, che è abituata a vincere tanto, debba continuare questa tradizione, arrivare più in alto possibile in serie A, andare più avanti possibile in Europa League e conquistare un posto in Champions. Speriamo di vincerlo questo derby, ma sono sicuro che faremo una grande partita. Abbiamo una fiducia assoluta in Gattuso, il mister quando è arrivato ci ha trasmesso tanto, tutta la sua grinta, tutta la sua personalità e poi è davvero una persona di cuore, è sempre stato dalla nostra parte, quindi noi moriremmo per lui, tutta la squadra è convinta di questo. L'importante è concentrarci, stare sempre uniti e lavorare".

Calcio. Serie C: il Monopoli vince, il Bisceglie pareggia, rinviata la partita della Virtus Francavilla Fontana

di FRANCESCO LOIACONO. Turno infrasettimanale positivo a metà per le squadre pugliesi nel girone C di serie C. Il Monopoli ha vinto 3-0 in casa con la Paganese. Nel primo tempo i biancoverdi sono passati in vantaggio. Il difensore dei campani Piana ha per sbaglio mandato il pallone nella propria rete su tiro di Zampa. Nel secondo tempo i pugliesi hanno insistito. Gerardi ha calciato fuori da posizione favorevole. Il Monopoli ha raddoppiato con Montinaro di destro. Ha realizzato la terza rete con Mangni di sinistro. Montinaro è andato vicino al quarto gol con un tocco in scivolata di destro respinto con le mani dal portiere Galli. Il Monopoli è ottavo in classifica con 8 punti.

Il Bisceglie ha pareggiato 0-0 in casa con la Sicula Leonzio. Nel primo tempo i pugliesi insidiosi. Un tiro di Jakimovski ha sfiorato il palo. Un colpo di testa di Onescu è finito alto. I siciliani in contropiede. Una girata al volo di Ripa ha trovato la valida opposizione con i pugni del portiere Crispino. Nel secondo tempo la Sicula Leonzio velocissima. Un diagonale di Ripa non ha inquadrato la porta. Il Bisceglie in azione di rimessa. Un destro di Scalzone è stato intercettato in corner dal portiere Narciso. Un colpo di testa di Risolo è finito in curva. Una inzuccata di De Sena è terminata di un niente a lato. Il Bisceglie è nono a 8 punti.

Rinviata la gara che la Virtus Francavilla Fontana doveva giocare a Brindisi contro la Viterbese per la nota questione dei ripescaggi in B che coinvolge i laziali. Il presidente della Viterbese Camilli vuole che la sua squadra sia spostata dal girone C al girone A. Ma si deve attendere la sentenza del Tar del Lazio che sarà emessa il 23 ottobre sull’eventuale ripescaggio in B dell’Entella. Solo se i liguri fossero ripescati la Viterbese sarebbe spostata dal girone C al girone A.