Zverev e Jarry in finale agli Internazionali d’Italia: semifinali avvincenti

via Internazionali BNL d'Italia FRANCESCO LOIACONO - Gli Internazionali d’Italia sulla terra rossa a Roma hanno regalato emozioni forti...

Zverev e Jarry in finale agli Internazionali d’Italia: semifinali avvincenti

via Internazionali BNL d'Italia

FRANCESCO LOIACONO
- Gli Internazionali d’Italia sulla terra rossa a Roma hanno regalato emozioni forti nelle semifinali, con i tedeschi Alexander Zverev e il cileno Nicolas Jarry che si sono qualificati per la finale maschile, mentre nel doppio femminile sono avanzate Sara Errani e Jasmine Paolini insieme all'americana Cori Gauff e alla neozelandese Erin Routliffe.

Nella prima semifinale maschile, Zverev ha dimostrato il suo carattere vincendo una battaglia epica contro il cileno Alejandro Tabilo con il punteggio di 1-6 7-6 6-2 in 2 ore e 20 minuti. Questa è la seconda volta che Zverev raggiunge la finale a Roma, dopo quella del 2017, e la sua undicesima finale in un torneo Masters 1000. Nel 2017, il talentuoso tedesco si aggiudicò gli Internazionali d’Italia.

Nella seconda semifinale maschile, il cileno Jarry ha prevale 6-3 6-7 6-3 in un duro match di 2 ore e 50 minuti sull’americano Tommy Paul, guadagnandosi la sua prima storica qualificazione alla finale di un Masters 1000.

Tra le donne, nella prima semifinale del doppio, Errani e Paolini hanno dominato con un netto 6-1 6-2 in 62 minuti contro le americane Caroline Dolehide e Desirae Krawczyk, assicurandosi un posto nella finale. Nella seconda semifinale, l’americana Gauff e la neozelandese Routliffe hanno avuto la meglio con un solido 6-3 7-6 sulle cinesi Saisai Zheng e Xinyu Wang, guadagnandosi l'accesso alla finale.

Le finali promettono di essere avvincenti, con i migliori talenti del tennis mondiale pronti a sfidarsi per il prestigioso titolo agli Internazionali d’Italia. L’azione culminerà in un’ultima giornata di spettacolo e adrenalina, con i protagonisti che daranno il meglio di sé per portare a casa la vittoria.

Allegri esonerato dalla Juventus: fine di un'era


Alle ore 17.30 del 17 maggio, Massimiliano Allegri non è più ufficialmente l’allenatore della Juventus. Dopo due cicli e 12 trofei, l’ultimo vinto appena tre giorni fa, si conclude la sua storia con il club bianconero. L’esonero è stato determinato da comportamenti ritenuti "non compatibili con i valori della Juventus" e inammissibili da chi la rappresenta. Il comunicato della società evidenzia una frattura insanabile creatasi mercoledì sera, durante e dopo la finale di Coppa Italia, a causa della sceneggiata del tecnico.

Motivazioni comportamentali

La Juventus non ha espresso ringraziamenti nel comunicato, limitandosi ad augurare "buona fortuna per i suoi progetti futuri", in netto contrasto con il primo divorzio di cinque anni fa, avvenuto per motivi tecnici. Questa volta, la causa è stata la condotta sopra le righe tenuta da Allegri sul prato dell’Olimpico e nei corridoi della sala stampa, considerata dannosa per l’immagine del club. La decisione è stata comunicata all’allenatore dall’amministratore delegato Maurizio Scanavino, senza la partecipazione del direttore tecnico Cristiano Giuntoli, che era in sede ma non ha preso parte all’incontro finale.

La chiamata di Elkann

La decisione di esonerare Allegri è maturata velocemente, dai bollenti spiriti di mercoledì sera al grande gelo dell’addio. La proprietà ha ritenuto impossibile proseguire con Allegri dopo i gravi episodi di mancanza di rispetto verso arbitri, stampa e dirigenza. Particolarmente grave è stato giudicato il gesto con cui Allegri ha invitato Giuntoli ad allontanarsi durante la premiazione, un gesto rivolto anche ad altri dirigenti presenti in campo. Giovedì, la situazione era già così compromessa che John Elkann ha chiamato capitan Danilo per comunicargli l’inevitabilità del cambio di allenatore e per rassicurarlo sul futuro della squadra.

Internazionali d’Italia: Tommy Paul e Nicolas Jarry in Semifinale, Swiatek e Sabalenka volano in finale


FRANCESCO LOIACONO -
Nei quarti di finale degli Internazionali d’Italia a Roma, l’americano Tommy Paul ha sconfitto il polacco Hubert Hurkacz con un punteggio di 7-5, 3-6, 6-3, qualificandosi così per la sua prima semifinale nella capitale italiana. Questa vittoria segna un traguardo importante nella carriera di Paul, che continua a sorprendere sul circuito.

In un altro quarto di finale, il cileno Nicolas Jarry ha superato il greco Stefanos Tsitsipas con un punteggio di 3-6, 7-5, 6-4. La vittoria contro il ben più quotato Tsitsipas permette a Jarry di volare in semifinale, confermando la sua ottima forma in questo torneo.

Nel torneo di doppio maschile, gli italiani Simone Bolelli e Andrea Vavassori hanno raggiunto la semifinale con una convincente vittoria per 6-4, 6-2 contro l’olandese Wesley Koolhof e il croato Nikola Mektic. La coppia italiana continua a brillare e rappresenta una grande speranza per i tifosi locali.

Per quanto riguarda il torneo femminile, la polacca Iga Swiatek ha battuto l’americana Cori Gauff con un punteggio di 6-4, 6-3 nella prima semifinale, assicurandosi un posto in finale. Questa è la decima vittoria su undici incontri disputati contro Gauff per Swiatek e il suo undicesimo successo consecutivo nel 2024, consolidando la sua posizione di dominatrice del circuito.

Nella seconda semifinale, la bielorussa Aryna Sabalenka ha prevalso sull’americana Danielle Collins con un punteggio di 7-5, 6-2. Sabalenka raggiunge così la sua quarta finale nel 2024 e la ventottesima della sua carriera, dimostrando ancora una volta di essere una delle giocatrici più costanti e competitive del circuito.

Le finali degli Internazionali d’Italia promettono spettacolo e tensione, con alcuni dei migliori talenti del tennis mondiale pronti a sfidarsi per il prestigioso titolo.

Allegri, celebrazione amara dopo la Coppa Italia: rischia l'esonero immediato


Massimiliano Allegri, pur festeggiando la vittoria della Coppa Italia con la Juventus, non è riuscito a godersi appieno il trionfo. Il nervosismo ha prevalso sulla felicità per aver evitato gli "zero tituli" durante il suo secondo mandato con il club bianconero, culminando in una serie di episodi controversi durante e dopo la partita.

L'allenatore ha manifestato la sua frustrazione con l'arbitro durante la partita e successivamente ha avuto un confronto teso con un giornalista, con insulti e minacce. Inoltre, è emerso un video in cui Allegri invita Cristiano Giuntoli a allontanarsi durante la festa, aggiungendo un ulteriore elemento di tensione nell'ambiente.

Il comportamento sopra le righe di Allegri ha suscitato l'irritazione della società Juventus, che ha trovato le sue esternazioni inopportune e in contrasto con lo stile del club. Lo spettacolo offerto all'Olimpico ha messo in luce una frattura chiara tra la dirigenza e l'allenatore, che sembra difficile da sanare a questo punto.

Oltre alle conseguenze sul fronte interno, Allegri dovrà affrontare le ripercussioni disciplinari del suo comportamento. Il Giudice Sportivo ha emesso una squalifica di due giornate, da scontare in Coppa Italia, oltre a una multa di 5.000 euro, in seguito alle sue azioni sul campo e alle sue dichiarazioni.

Nonostante la vittoria in Coppa Italia, il futuro di Allegri alla guida della Juventus sembra incerto. Mentre si profila l'arrivo di Thiago Motta come nuovo allenatore, il club bianconero dovrà prendere delle decisioni su come gestire la situazione di Allegri, valutando se anticipare la sua partenza o aspettare la fine del campionato per fare una scelta definitiva.

Tabilo e Sabalenka si qualificano per le semifinali degli Internazionali d’Italia a Roma

FRANCESCO LOIACONO - Nei quarti di finale degli Internazionali d’Italia a Roma, il cileno Alejandro Tabilo ha conquistato una vittoria significativa battendo il cinese Zhang Zhizhen con un punteggio di 6-3 6-4, garantendosi così un posto nella semifinale del torneo. Questo segna la prima volta che Tabilo raggiunge le semifinali a Roma durante la sua carriera nel tennis professionistico. L'ultimo cileno ad aver raggiunto questa fase del torneo era stato Fernando Gonzalez nel 2009.

Nel frattempo, il tedesco Alexander Zverev ha dominato l'americano Taylor Fritz con un netto 6-4 6-3, assicurandosi la sua quarta semifinale a Roma sin dal suo debutto nel circuito tennistico. Zverev dimostra ancora una volta la sua abilità e la sua costanza nelle prestazioni ad alto livello in questo torneo.

Tra le donne, nei quarti di finale, la bielorussa Aryna Sabalenka ha sconfitto la lettone Jelena Ostapenko con un solido 6-2 6-4, guadagnando così l'accesso alla semifinale. Questa è la seconda volta che Sabalenka si qualifica per le semifinali a Roma durante la sua carriera, dopo il suo successo nel 2022.

Infine, l'americana Danielle Collins ha ottenuto una convincente vittoria contro la bielorussa Victoria Azarenka con un punteggio di 6-4 6-3. Questo risultato segna la diciannovesima vittoria nelle ultime 20 partite per Collins, dimostrando la sua forma eccezionale e la sua determinazione nel torneo romano.

Le semifinali promettono quindi emozioni e spettacolo, con giocatori e giocatrici di altissimo livello pronti a competere per il titolo agli Internazionali d’Italia a Roma.

La Juventus trionfa in Coppa Italia: decide Vlahovic

Juventus fb

ROMA - La Juventus ha concluso la sua stagione con un risultato da incorniciare, aggiudicandosi sia la qualificazione in Champions League che la vittoria della Coppa Italia. Nella finale contro l'Atalanta, il match winner è stato Dusan Vlahovic, che ha segnato il gol decisivo dopo soli 4 minuti su assist di Cambiaso. Tuttavia, non è mancata la suspense, con un secondo gol annullato al 72' per un fuorigioco dell'attaccante serbo, confermato dal Var. Il punteggio finale di 1-0 ha suggellato la vittoria della Juventus all'Olimpico di Roma. 

La partita è stata anche caratterizzata dal comportamento acceso del tecnico Massimiliano Allegri, che in segno di protesta si è svestito giacca, cravatta e quasi anche la camicia, prima di essere espulso urlando "Dov'è Rocchi". Questo trionfo rappresenta il 12° trofeo vinto da Allegri sulla panchina bianconera e il primo nel triennio dopo il suo ritorno nel 2021, confermando la sua leadership e la sua determinazione nel portare la squadra al successo.

Pallacanestro: domenica e lunedì al PalaDolmen la Final Four di Coppa Puglia Under 17 Eccellenza

BISCEGLIE - Quattro pretendenti per un ambito trofeo. Il PalaDolmen di Bisceglie farà da cornice alla Final Four di Coppa Puglia Under 17 Eccellenza, in programma fra domenica 19 e lunedì 20 maggio.

L’organizzazione dell’evento è stata affidata dal comitato regionale pugliese della Fip ai Lions Bisceglie e lo staff del club è già al lavoro sotto il coordinamento dell’infaticabile dirigente responsabile del settore giovanile Antonio Sciascia. La manifestazione sarà senza dubbio un’ulteriore e meritata vetrina per i protagonisti delle compagini che si sono qualificate per l’atto conclusivo, ben figurando anche nella prima fase del campionato. Un’opportunità per vedere all’opera diversi prospetti nati nel 2007 e nel 2008 e godersi tre incontri di sicuro spessore, che richiameranno certamente un’ottima cornice di pubblico sugli spalti.

Domenica 19 maggio, alle ore 17, andrà in scena la prima semifinale che metterà a confronto i Molfetta Ballers e il New Basket Lecce mentre alle 19 i padroni di casa dei Lions Bisceglie, guidati da coach Carlo Montefalcone, incroceranno l’Action Now! Monopoli. Le vincenti si sfideranno nella finalissima in programma lunedì 20 maggio con palla a due fissata per le ore 17:20. L’ingresso al PalaDolmen sarà naturalmente gratuito. Le partite saranno trasmesse in diretta streaming sulle pagine Facebook Lions Bisceglie e Lions Bisceglie - settore giovanile e minibasket.

Ottavi di finale agli Internazionali d'Italia: Hurkacz, Zverev e Tsitsipas avanzano; Medvedev eliminato


FRANCESCO LOIACONO
- Nella frenetica giornata degli ottavi di finale agli Internazionali d'Italia a Roma, il polacco Hubert Hurkacz ha saputo prevalere in una partita combattuta contro l'argentino Sebastian Baez, vincendo con un punteggio di 5-7 7-6 6-4 e assicurandosi un posto nei quarti di finale. Nel frattempo, il russo Daniil Medvedev ha subito una sconfitta sorprendente per 6-1 6-4 contro l'americano Tommy Paul, che ha mostrato un gioco solido e determinato.

Tra gli altri incontri, il cileno Nicolas Jarry ha ottenuto una vittoria importante contro il francese Alexander Muller con un punteggio di 7-5 6-3, mentre il tedesco Alexander Zverev ha dominato il portoghese Nuno Borges con un netto 6-2 7-5. Il cinese Zhang Zhizhen ha superato il brasiliano Thiago Monteiro con un 7-6 6-3, mentre il cileno Alejandro Tabilo ha lottato duramente per battere il russo Karen Khachanov con due tie-breaks, con un punteggio finale di 7-6 7-6. Infine, il greco Stefanos Tsitsipas ha dimostrato la sua forza vincendo agevolmente 6-1 6-2 contro l'australiano Alex De Minaur.

Nel torneo femminile a doppio, nei quarti di finale, Sara Errani e Jasmine Paolini hanno ottenuto una vittoria difficile contro l'ucraina Lyudmyla Kichenok e la lettone Jelena Ostapenko, vincendo al termine di una partita emozionante con un punteggio di 6-3 5-7 10-5, assicurandosi un posto in semifinale. Allo stesso modo, le americane Caroline Dolehide e Desirae Krawczyk hanno ottenuto una vittoria solida per 6-3 7-5 sulla messicana Giuliana Olmos e la russa Alexandra Panova, avanzando anch'esse nella competizione.

Internazionali d’Italia a Roma: risultati del terzo turno


FRANCESCO LOIACONO
- Nel terzo turno degli Internazionali d’Italia a Roma, gli appassionati di tennis hanno assistito a una serie di partite avvincenti e ricche di emozioni. Ecco un riepilogo dei risultati più significativi:

  • Stefano Napolitano vs Nicolas Jarry: Napolitano viene eliminato in tre set 6-2, 4-6, 6-4 in 2 ore e 22 minuti dal cileno Jarry
  • Luciano Darderi vs Alexander Zverev: Darderi perde in due set 7-6, 6-2 contro il tedesco Zverev.
  • Stefanos Tsitsipas vs Cameron Norrie: Il greco Tsitsipas prevale 6-2, 7-6 sul britannico Norrie.
  • Alex De Minaur vs Felix Auger Aliassime: De Minaur si impone in tre set 6-7, 6-4, 6-4 sul canadese Auger Aliassime.
  • Alexander Muller vs Andrej Rublev: Il francese Muller supera 3-6, 6-3, 6-2 il russo Rublev.
  • Hubert Hurkacz vs Tomas Martin Etcheverry: Il polacco Hurkacz batte 7-6, 6-2 l’argentino Etcheverry.
  • Tommy Paul vs Dominik Koepfer: L’americano Paul sconfigge 6-4, 6-3 il tedesco Koepfer.
  • Daniil Medvedev vs Hamad Medledovic: Il russo Medvedev vince in tre set 7-6, 2-6, 7-5 contro il serbo Medledovic.
  • Sebastian Baez vs Holger Rune: L’argentino Baez elimina 2-6, 6-2, 6-3 il danese Rune.

Questi risultati testimoniano la grande competizione e la determinazione degli atleti che si sfidano sul campo del Foro Italico. Gli appassionati possono continuare a seguire gli Internazionali d’Italia per vedere chi si aggiudicherà il titolo.

Prende il via la XVII edizione della Est 105 Bari - Montenegro

BARI - Da giovedì 16 maggio, con partenza da Bari, si terrà la XVII edizione della Est 105 Bari- Montenegro, l’evento velico internazionale inserito nel programma del Campionato Offshore 2024 organizzato dal Centro Universitario Sportivo del capoluogo pugliese in collaborazione con il Portonovi Yacht Club, con il patrocinio del Politecnico di Bari e Università degli studi di Bari “Aldo Moro”.

Negli anni questa gara di vela d’altura è cresciuta sino a diventare un classico di primavera per tutti i velisti e gli appassionati. La Est 105 è nata nel 2006 con l’obiettivo di promuovere e valorizzare i territori e unire culturalmente i Paesi dell’Adriatico.

“Siamo orgogliosi di poter organizzare questa gara internazionale che fa parte anche delle 16 regate del campionato italiano offshore 2024 – ha detto Antonio Prezioso, presidente del Cus Bari - . Si tratta di una manifestazione storica, giunta alla diciassettesima edizione e pensata per incrementare gli scambi agonistici, sportivi e culturali con l’altra sponda dell’Adriatico”.

La partenza della regata è fissata alle per le 11 di giovedì dall’ansa prospiciente la Basilica di San Nicola, dopodiché le imbarcazioni navigheranno sino alla boa di disimpegno posta davanti alla spiaggia di Torre Quetta per poi virare in direzione Est con rotta in libertà sino alla costa del Montenegro, lontana 105 miglia nautiche. La traversata del mar Adriatico culminerà, il 17 18 maggio, nel Portonovi Yacht Club.

Maggiori dettagli sul percorso, sul numero dei partecipanti e sullo svolgimento della gara saranno comunicati in occasione della conferenza stampa di presentazione che si terrà martedì 14 maggio, alle 10, nella Sala di presidenza del Cus Bari. All’appuntamento interverranno, tra gli altri, il presidente del Cus Antonio Prezioso e il presidente della VIII zona Fiv Alberto La Tegola.

Cus Bari – Lungomare Staria, 1 - Bari

Info: 0805341779

Internazionali d’Italia a Roma: Passaro eliminato da Borges, Djokovic e Nadal fuori

via Internazionali BNL d'Italia fb

FRANCESCO LOIACONO -
Nel terzo turno degli Internazionali d’Italia a Roma, si sono verificate diverse sorprese e eliminazioni di rilievo che hanno agitato il mondo del tennis.

Francesco Passaro, giocatore italiano, è stato eliminato in una partita combattuta contro il portoghese Nuno Borges con il punteggio di 4-6, 7-6, 7-6, in una sfida durata ben 3 ore e 5 minuti. Passaro ha dato il massimo, ma Borges ha dimostrato di essere più solido nei momenti cruciali.

Ancora più sorprendente è stata l'eliminazione del numero uno al mondo Novak Djokovic, che ha subito una sconfitta netta per 6-2, 6-3 contro il cileno Alejandro Tabilo. Djokovic, reduce dalla vittoria al Roland Garros, ha dovuto piegarsi di fronte a un avversario determinato e in gran forma.

Anche Rafael Nadal, altro grande favorito del torneo, è stato estromesso in modo piuttosto netto dal polacco Hubert Hurkacz, che lo ha battuto con un doppio 6-1, 6-3. Nadal, noto per la sua supremazia sulla terra battuta, non è riuscito a trovare il suo solito ritmo contro un avversario che ha giocato un tennis brillante.

Altri risultati significativi includono la vittoria del bulgaro Grigor Dimitrov contro il francese Terence Atmane con il punteggio di 7-6, 6-3, e il successo del russo Karen Khachanov sull’argentino Francisco Cerundoolo con un netto 6-2, 6-4.

Inoltre, l'australiano Alex De Minaur ha sconfitto lo spagnolo Roberto Carballes Baena con un duplice 6-3, 6-2, mentre il russo Daniil Medvedev ha superato l'inglese Jack Draper con il punteggio di 7-5, 6-4.

In generale, il terzo turno degli Internazionali d’Italia ha visto emergere nuovi protagonisti e ha offerto spettacolo e emozioni agli appassionati del tennis, confermando ancora una volta la natura imprevedibile di questo sport.