Serie A: 2-1 all'Inter, la Lazio sorpassa ed è seconda

ROMA - La Lazio batte l'Inter 2-1 e si porta a un punto dalla Juve e a +17 dal quinto posto. Per la Champions è quasi fatta, ora i bia...

Serie A: 2-1 all'Inter, la Lazio sorpassa ed è seconda

ROMA - La Lazio batte l'Inter 2-1 e si porta a un punto dalla Juve e a +17 dal quinto posto. Per la Champions è quasi fatta, ora i biancocelesti possono sognare. Reti: Ashley Young 44'‎; Ciro Immobile 50‎' (R); Sergej Milinkovic-Savic 69‎'.

Serie A, Cagliari-Napoli 0-1: la ricetta Gattuso funziona, Europa a -2

di STELLA DIBNENEDETTO - Il Napoli non molla e, complice la cura Gattuso, lancia un segnale al campionato e alle rivali. Gli azzurri, nel posticipo della 24a giornata, battono in trasferta il Cagliari 1-0 grazie ad un gol firmato da Mertens e superano la squadra sarda in classifica portandosi a -2 dall'Europa.

Gattuso conferma il Napoli in versione San Siro ed è la scelta giusta. La partita appare piuttosto tattica con gli uomini di Gattuso che costruiscono le azioni dal basso, stando attenti a non subire le ripartenze degli avversari. A farne le spese, però, è lo spettacolo con il Cagliari che fa fatica a trovare gli spazi e i partenopei che non trovano mai il guizzo vincenze per colpire gli avversari. Il primo tempo termina così sullo 0-0.

Nella ripresa, tutto sembra sostanzialmente identico ai primi 45 minuti. L'ingresso in campo di entrambe le squadre non è esaltante, ma il Napoli prova in tutti i modi a sbloccare il risultato. Il gol, così, arriva al 65' quanto Mertens inventa un  destro a giro che non lascia scampo a Cragno. I sardi accusano il colpo, ma Pellegrini e Klavan da fuori, provano ad impensierire senza successo Ospina. Il Napoli, così, porta a casa la vittoria e tre punti pesantissimi.

Serie A: Dybala e Cuadrado stendono il Brescia

(credits: Juventus Fb)
di ANTONIO GAZZILLO - Nella giornata del risposo di Cristiano Ronaldo, ci hanno pensato Dybala e Cuadrado a firmare il 2 a 0 con il quale la Juventus ha superato il Brescia. Dopo le recenti prestazioni poco esaltanti contro Verona e Milan in Coppa Italia, i bianconeri sono tornati alla vittoria contro una squadra, il Brescia, che ha condotto una partita difensiva e ha fatto davvero poco per strappare punti in ottica salvezza. Un fallo al limite dell’area di Aye ha causato l’espulsione dello stesso giocatore al 37’ per somma di ammonizioni e ha permesso a Dybala di siglare il vantaggio direttamente da calcio di punizione.

Nella ripresa i padroni di casa hanno assediato l’area di rigore avversaria trovando il raddoppio al 75’ con Cuadrado, abile a battere il portiere delle rondinelle dopo un triangolo chiuso da Matuidi con il tacco. La vittoria permette alla Juventus di portarsi in solitaria in vetta alla classifica nell’attesa dello scontro diretto tra Lazio ed Inter che decreterà la vera rivale per lo scudetto.

Atalanta-Roma 2-1: giallorossi in crisi, i bergamaschi prendono il volo

di STELLA DIBENEDETTO - Ora è crisi vera per la Roma che, nell'anticipo della 24esima giornata di Serie A perde lo scontro diretto con l'Atalanta che vince 2-1 grazie alle reti di Palomino e Pasalic e porta a casa tre punti pesantissimi. I bergamaschi, infatti, prendono il volo e consolidano il quarto posto portandosi a +6. La Roma, invece, rimedia il terzo ko consecutivo per la prima volta da maggio 2014 facendo rumoreggiare i tifosi che speravano in una stagione diversa.

Dopo il precedente ko contro il Bologna, Fonseca opera una piccola rivoluzione cambiando cinque pedine. I cambi fanno bene ai giallorossi che giocano un primo tempo frizzante in una partita ricca di occasioni. A sbloccare il match chiudendo i primi 45 minuti in vantaggio è proprio la Roma che buca la porta avversaria con Dzeko. Nella ripresa, però, tutta cambia. L'Atalanta cambia giro e ribalta la situazione. Dopo aver trovato il pareggio con Palomino, trova la rete del vantaggio e della vittoria con Pasalic.

Una vittoria importante per i nerazzurri non solo per il campionato, ma anche per la Champions League in vista degli ottavi di finale contro il Valencia. Per la Roma, invece, tanti punti interrogativi e tanti problemi da risolvere.

Serie A: il Lecce supera 2-1 la Spal al Via del Mare

di FRANCESCO LOIACONO - Nella quinta giornata di ritorno di Serie A il Lecce ha vinto 2-1 in casa contro la Spal. Nel primo tempo i salentini insidiosi. Un tiro di Lapadula è terminato fuori. Gli emiliani propositivi. Una conclusione di destro di Di Francesco è stata respinta con le mani dal portiere Vigorito. Ha provato Castro ma il numero uno dei pugliesi si è opposto bene con i pugni. I pugliesi incisivi. Un tiro di Mancosu è finito alto. Un destro di Majer ha visto il pronto salvataggio in angolo del portiere Berisha. Al 40’ il Lecce è passato in vantaggio con Mancosu su rigore dato per un fallo di Bonifazi su Majer. Per il regista dei salentini ottavo gol in questo campionato.

Nel secondo tempo al 2’ la Spal ha pareggiato con Petagna di testa. I salentini in contropiede. Un tiro di Barak non ha inquadrato la porta.. Al 20’ il Lecce è ritornato in vantaggio con lo sloveno Majer, tiro in diagonale su passaggio di Mancosu. La Spal ha replicato. Petagna ha calciato da buona posizione, il pallone è finito in curva. Terza vittoria consecutiva per il Lecce dopo quelle per 4-0 in casa col Torino e per 3-2 a Napoli. La squadra di Liverani è quintultima a 25 punti insieme alla Fiorentina e all’Udinese. Nella sesta giornata di ritorno il Lecce giocherà domenica 23 Febbraio alle 18 fuori casa contro la Roma.

Calcio. Fonseca: "Mi aspetto una partita molto difficile: l’Atalanta è una grandissima squadra"

Credits Ansa
"Mi aspetto una partita molto difficile, l’Atalanta è una grandissima squadra, molto aggressiva in difesa e con gran qualità in attacco. E’ fortissima, ha grandi giocatori e un grande allenatore, è una delle partite più difficili da affrontare" ha dichiarato l'allenatore della Roma, Paulo Fonseca, in occasione della trasferta di campionato contro l’Atalanta.

"Dopo due sconfitte è tutto posto in dubbio, ma abbiamo fatto molte cose buone e dobbiamo tornare a farle. Mancini a centrocampo per le assenze di Diawara e Cristante? E’ una possibilità forte, con lui abbiamo fatto delle buone partite. Perez titolare? Devo essere onesto, ha fatto una buona partita contro il Bologna, è un ragazzo che sta capendo com’è il calcio italiano. Con l’Atalanta però sarà una gara particolare, forse non è il miglior momento per farlo partire dall’inizio. In questo momento, non ci sono problemi e divisioni, lavoriamo tutti assieme per fare una buona partita. Per giocare nella mia squadra c’è bisogno di coraggio, e questi giocatori l’hanno quasi sempre avuto, anche in qualche partita persa, compresa quella con la Juventus".

Rally. Adria Rally Show: Mancin rispolvera la Saxo

Credits IlTornante.it
Rivà (RO). Sarà una prima edizione di Adria Rally Show ricca di novità per Michele Mancin, recentemente premiato a Monza per il secondo sigillo consecutivo sul Trofeo Italiano Velocità Montagna, il quale non ha saputo resistere al richiamo della gara di casa.
Da sempre sostenitore delle iniziative motoristiche locali il pilota di Rivà, anche in questa occasione, ha risposto alla chiamata e, con il numero trentacinque sulle fiancate, è pronto a rispolverare la pluridecorata Citroen Saxo gruppo A, vettura che lo ha condotto alla doppietta nel Campionato Italiano Velocità Montagna, nel 2012 e 2013, ed al successo nel TIVM 2018.
"Sono passati ben sedici mesi da quanto ho tolto le mani dalla Citroen Saxo" racconta Mancin "quando, nell'Ottobre del 2018, avevamo ottenuto la vittoria nel Trofeo Italiano Velocità Montagna, nella nostra categoria. Da allora era rimasta smontata, per un lungo ed accurato rialzo, ma l'arrivo inatteso dell'Adria Rally Show è stato il giusto spunto per dare una scossa ai lavori. Non posso nascondere che sarà un ritorno molto emotivo, ho tanta voglia di riprenderla in mano e di tornare a guidarla. Alla gara di casa non si poteva mancare ed eccoci qua, pronti".
Un debutto stagionale, dal sapore rallystico, che vedrà il polesano condividere l'abitacolo della trazione anteriore transalpina con l'esperto Fabio Andrian e che porterà un cambio di casacca.
Dopo tanti anni di collaborazione, conditi da numerosi successi, Mancin abbandonerà la scuderia Mach 3 Sport per approdare, in provincia di Padova, alla Gaetani Racing, la stessa che gli ha permesso di centrare il titolo 2019 sulla Ferrari 458 Evo nella classe GT Cup.
"Non posso negare che mi dispiace lasciare Mach 3 Sport" aggiunge Mancin "con la quale abbiamo condiviso numerosi titoli e vittorie ma le sfide che ci attendono per il futuro sono diverse e molto ambiziose. Ringrazio quindi l'amico Luca Gaetani, patron di Gaetani Racing, che, oltre ad avermi fornito la Ferrari 458 Evo lo scorso anno, mi ha aperto le porte della propria scuderia. Sarà un onore correre per loro e ci auguriamo che questa nuova collaborazione possa portare agli stessi, se non migliori, frutti maturati con Mach 3 Sport".
Adria Rally Show, per l'edizione 2020, si presenterà ai concorrenti su due frazioni. Si apriranno le danze Sabato 15 Febbraio, due le speciali in programma in senso orario: "Adria International Raceway 1" (12,15 km) ed "Adria International Raceway Night Edition" (12,15 km). Alla Domenica seguente due tornate, in senso antiorario, sulla "Adria International Raceway 3" (14,12 km) e sulla "Adria International Raceway 4" (14,12 km), prima di darsi battaglia nella sfida diretta, nel solo kartodromo, con la "Adria Karting Raceway" (3,87 km).
"Questa tipologia di gara mi piace molto" conclude Mancin "e mi piace definirla un rally gentile e delicato. Si avvicina molto al mio ambiente naturale, quello della velocità in salita".