Qualificazione Europei: l'Italia vince e convince

(ANSA) di ANTONIO GAZZILLO - Nella prima partita di qualificazione agli europei del girone J, l'Italia, reinventata da Mancini, ha...

Qualificazione Europei: l'Italia vince e convince

(ANSA)
di ANTONIO GAZZILLO - Nella prima partita di qualificazione agli europei del girone J, l'Italia, reinventata da Mancini, ha battuto la Finlandia per 2 a 0. La Nazionale azzurra ha vinto e convinto per compattezza e personalità nonostante la presenza di molti giocatori giovani e debuttanti. Infatti il risultato è stato sbloccato al 7' da Barella. Il promettente centrocampista del Cagliari ha battuto con un tiro dalla distanza l'estremo difensore avversario. Il raddoppio è arrivato al 74' con il classe 2000 Kean che, dopo la doppietta in maglia Juventus, ha messo la firma anche in nazionale. Il giovane giocatore italiano ha messo in rete dopo una fantastica azione personale di Immobile. L'Italia sarà nuovamente impegnata martedì contro il Liechtenstain.

Calcio. Barella: "La Finlandia è una squadra compatta, ma fiducia nei giovani italiani"

"La Finlandia è una squadra compatta, brava nelle palle inattive. Aspetteranno solo i nostri errori per ripartire e quindi dovremo stare attenti" ha dichiarato il centrocampista del Cagliari, Nicolò Barella, dal ritiro della Nazionale in vista delle qualificazioni a Euro2020.

"Giocare con Jorginho e Verratti - prosegue - è solo un vantaggio. Sono grandi campioni e ti danno una mano. Io faccio più lavoro fra le linee e torno a dare una mano indietro, loro pensano più ad impostare. Jorginho ha la capacità di vedere prima la giocata da fare, Verratti invece è impressionante perché ha un’intelligenza di gioco clamorosa. Da quando sono arrivato nel calcio dei grandi c’è maggiore fiducia nei giovani e il ct qui in Nazionale ce ne sta dando tanta, e la fiducia è la cosa più importante. Meno ricorso agli oriundi? Accade proprio perché magari si dà maggiore fiducia ai giocatori giovani italiani. Io sono uno che dà tutto, sia quando gioco con il Cagliari che con la Nazionale o con gli amici. Mi impegno sempre al massimo e la responsabilità la sento sia al Cagliari che in azzurro. Probabilmente devo migliorare sia in zona gol che nel temperamento. Mi hanno messo addosso l’etichetta del cattivo ma io non mi ci sento. Alle volte faccio dei falli che probabilmente potrei evitare. Per quanto riguarda invece le voci di mercato, mi fanno piacere perché vuol dire che sto facendo bene ma il mio primo pensiero è la salvezza del Cagliari. Io come Gigi Riva tutta la carriera al Cagliari? Certo che ci ho pensato, poi non so rispondere ora, non so cosa può succedere nella mia vita calcistica e nel mio futuro. Per tutti Gigi Riva è un punto di riferimento, e lo è ancora di più per noi perché ha fatto diventare grande la nostra squadra, la mia squadra del cuore e quella dove sono cresciuto. E’ una delle persone più importanti della storia del calcio cagliaritano".

SSC Bari: contro la Palmese per il bis di trasferta

di NICOLA ZUCCARO. "Occorrono dai 3 ai 4 punti per raggiungere una tranquilla permanenza in Serie D".  Quanto preventivato dall'allenatore del Castrovillari Salvatore Marra, dopo la gara persa a Bari per 2-1 lo scorso 17 marzo, fa al caso del Bari che attenderà un risultato ad esso favorevole dal confronto che vedrà la compagine calabrese impegnata fra le mura amiche contro la Turris a partire dalle 14.30 di domenica 24 marzo.

Un passo falso della seconda forza del campionato e un concomitante successo del Bari in casa della Palmese avvicinerebbe ancor di più i galletti al traguardo della promozione in Lega Pro. E' quanto si auspicherà a partire dal concomitante fischio di inizio affidato al sig. Frascaro della sezione di Firenze e che darà il via ad una gara ugualmente difficile per il Bari. 

Gli uomini di Cornacchini affronteranno una Palmese che cercherà il riscatto a seguito del 2-0 subìto domenica scorsa sul campo del Rotonda. Un motivo in più per centrare la seconda vittoria esterna a quindici giorni di distanza dal 3-1 ottenuto sul rettangolo del Città di Messina e nel ricordo del 4-0 rifilato alla stessa Palmese, fra le sue mura amiche e in Serie C, il 28 ottobre 1951.

Catalogna pronta a sfidare il Venezuela

(Afp/LaPresse)
di PIERO CHIMENTI - La Catalogna dopo i proclami indipendentistici del 2017 che hanno portato allo scioglimento del Parlamento da parte del Governo centrale spagnolo, vedrà la propria Nazionale scendere in campo contro il Venezuela, a quasi tre anni dall'ultima volta. È la prima volta che gli uomini dei ct Lopez e Gonzalez scendono in campo nella finestra che la Fifa dedica alle Nazionali. 

Tra i convocati ci sono anche alcune stelle del calcio europeo come Piquè, che aveva detto addio alla Spagna dopo gli ultimi mondiali, Xavi e Bojan Krkic. I club impegnati in zona retrocessione, come Rayo Vallecano e Real Valladolid, non hanno dato l'assenso ai propri giocatori di raggiungere il raduno.

Beach Volley: Roma ospiterà i Mondiali del 2021

Una bellissima notizia per l'Italia: Roma ospiterà i Mondiali di beach volley nel 2021. Ad annunciarlo il presidente della Federazione internazionale di volley (Fivb), Ary Graca, in occasione della presentazione al Foro Italico delle World Finals di beach volley in programma proprio nella Capitale dal 4 all'8 settembre.

"Sono sicuro che Roma ospiterà un evento straordinario e ha già dimostrato la sua capacità organizzativa. Dopo dieci anni i campionati mondiali di beach volley tornano a Roma, parte una nuova avventura insieme" ha dichiarato il numero uno della Fivb. 

Calcio. Wanda Nara: "Crisi? Siamo vicini alla pace con l'Inter"

MILANO - "Tutti parlavano della crisi nerazzurra ma io ero sicura che l'Inter avrebbe reagito e avrebbe vinto" ha dichiarato Wanda Nara, moglie e agente di Mauro Icardi, a Tiki Taka.

"Nessuno mi ha chiamato. Ovviamente - prosegue - lui potrebbe incontrare il mister senza di me. Io ho parlato con Marotta, siamo ormai vicini alla pace. Mauro non ha avuto ancora una giornata libera, sta cercando di recuperare. Se si è sempre allenato con questo problema, fa capire come abbia sempre messo prima l'Inter. Nessuno sa cosa si sono detti lui e Spalletti. Il problema di tutti è che confondono Mauro e Wanda: quello che penso io è diverso da quello che pensa lui. Non è un problema di soldi. Si sentono sempre voci che arrivano da dentro, facciamo nomi e cognomi perché altrimenti non ci si capisce. Il problema non sono le mie dichiarazioni, ve lo dico io che ho partecipato a tutte le riunioni".

Ronaldo: solo sanzione per 'los huevos'

di PIERO CHIMENTI - Cristiano Ronaldo sarà regolarmente in campo il prossimo 14 aprile nell'andata dei quarti di finale di Champions League contro l'Ajax. La decisione è stata presa dalla Uefa, dopo che l'asso portoghese aveva fatto il gesto de "los huevos" davanti ai tifosi dell'Atlantico Madrid dopo la partita vinta a Torino con la sua tripletta. 

L'organismo europeo ha valutato di applicare per la violazione dell'art 11 da parte dello juventino la sanzione economica di 20 mila euro, così come fu comminata al Cholo Simeone per il medesimo gesto negli ottavi di andata vinto contro gli uomini di Allegri.