Serie A: il Milan vince 2 a 0 contro il Venezia

(via Ac Milan Fb) PIERO CHIMENTI - Vittoria del Milan contro il Venezia. Dopo un primo tempo privo di emozioni, dove non sono state registr...

Serie A: il Milan vince 2 a 0 contro il Venezia

(via Ac Milan Fb)
PIERO CHIMENTI -
Vittoria del Milan contro il Venezia. Dopo un primo tempo privo di emozioni, dove non sono state registrate conclusioni in porta. Nella ripresa, gli equilibri cambiano quando il mister Pioli decide di mischiare le carte facendo entrare Saelemaekers, T.Hernandez e Tomori, per Gabbia, Florenzi e Ballo-Toure. 

Il Milan inizia ad incidere con maggior pericolosità nella metà campo lagunare, fino a trovare il gol al 68' con Diaz. L'azione nasce da un suggerimento di Bennancer che scodella in area, dove la corrente Hernandez, fa la sponda a Diaz che arriva puntuale all'appuntamento col pallone. Il 2-0 arriva all'82' con Hernandez, che su suggerimento di Saelemaekers, 'punisce' il Venezia per la rete che sancisce il risultato finale. 

Il Milan, in attesa del match del Napoli, raggiunge momentaneamente l'Inter alla testa della classifica. Il Venezia invece deve risolvere i problemi di sterilità offensiva se vuole lottare per la permanenza in A.

Serie A: Spezia-Juventus 2-3. Salernitana -Verona 2-2

(via Juventus fb)
LA SPEZIA - La Juventus è andata a vincere 3-2 sul campo dello Spezia, cogliendo la prima vittoria di questo campionato. Le reti sono Gyasi al 33' per i liguri. Al 28' il pareggio di Kean. Raddoppio per gli spezzini al 49' con Antiste. Pareggio di Chiesa al 66'. A regalare la vittoria ai bianconeri ci pensa de Ligt al 72'. Salernitana e Verona termina 2-2.

Basket: la Virtus Bologna trionfa in Supercoppa

(via Virtus Segafredo fb)

FRANCESCO LOIACONO - Nella finale della Supercoppa Italiana di basket maschile la Virtus Bologna vince 90-84 in casa con l’ Armani Milano e si aggiudica il trofeo. Primo quarto, Jaiteh 2-0 per gli emiliani. Abass, 8-2. Hall impatta per l’ Armani, 12-12. Abass, 20-18 Virtus. Teodosic, Bologna prevale 23-20. Secondo quarto, Belinelli 29-26 per gli emiliani. Jaiteh, 35-28. Weems, 40-31. Bologna si impone di nuovo 44-35. Terzo quarto, Pajola 47-35 per gli emiliani. 

Shields tiene in gara l’Armani, ma 52-42 Virtus. Weems, 63-49. Bologna trionfa 67-55. Quarto quarto, Teodosic 71-64 per gli emiliani. Belinelli allunga, 75-64. Pajola, 82-72. Weems, 88-80. Bologna vince questo quarto, 90-84 tutta la partita e la Supercoppa Italiana per la seconda volta nella sua storia. Successo meritato per la Virtus Bologna. Migliori marcatori, negli emiliani Jaiteh 18 punti e Pajola 13. Nell’ Armani Milano Shields 19 punti e Rodriguez 17.

E' Inter da rimonta: al Franchi i nerazzurri battono per 3 a 1 la Fiorentina

(via Inter fb)
LUIGI LAGUARAGNELLA
- Vincere in rimonta è da Inter e anche quella "versione Inzaghi" rispetta il canovaccio. Nell'anticipo del turno infrasettimanale i nerazzurri vivono un primo tempo infernale al Franchi poi riesce a vincere per 3-1. La Fiorentina di Italiano mette alle corde la retroguardia avversaria che deve arrendersi all'asse Gonzalez- Sottil. Proprio quest'ultimo porta in vantaggio i viola.

Poi nella ripresa, proprio mentre mister Inzaghi medita i cambi, gli uomini in campo cambiano il risultato. Così Darmian insacca dopo un'azione di Barella, successivamente Calhanoglu col il suo piede preciso imbecca la testa di Dzeko e sul finale Perisic firma il tris che regala entusiasmo e punti al mondo interista.

Rebic 'riprende' la Juventus: 1-1 all'Allianz Stadium

(via Juventus fb)

PIERO CHIMENTI -
Finisce 1-1 l'atteso big match all'Allianz Stadium tra Juventus-Milan, con gli ospiti che arrivano 'incerottati' per l'assenza di Calabria, Ibrahimovic e Giroud. La Juventus passa subito in vantaggio con Morata, bravo a colpire in contropiede, imbeccato da Dybala su azione di calcio d'angolo del Milan. I bianconeri continuano a pressare, con Dybala e Morata che fanno venire i brividi al Diavolo, ma trovano Maignan pronto a deviare in corner. 

Nella ripresa Leao si affaccia nell'area avversaria, facendo partire una conclusione che sfiora la traversa. Il pareggio rossonero arriva al 76' con Rebic, bravo a deviare di testa il corner calciato da Tonali. Gli uomini di Pioli con il pareggio sciolgono la tensione e mettono in pericolo più volte la retroguardia bianconera, prima con una conclusione di Rebic che all'83' sfiora la traversa e poi all'86' con Theo Hernandez che imbecca Kalulu la cui conclusione trova Szczesny compiere una prodezza 'salva risultato'. 

Dopo 3 minuti di recupero finisce 1-1 la sfida tra Juventus-Milan, con i rossoneri che raggiungono i 'cugini' dell'Inter in testa alla classifica.

Italia-Slovenia 3-2, campioni! L'Italia è ancora sul tetto d'Europa


MILANO - Italvolley campione d'Europa. Dopo tre set al cardiopalma, Lavia e Romanò hanno trascinato gli azzurri al tie-break per l'oro, vinto dagli azzurri. E' un'altra storica impresa per il volley azzurro, che aveva raggiunto il tetto d'Europa anche con le donne appena due settimane fa.

Inter, è goleada col Bologna: 6-1 e in vetta per una notte

(via Inter Fb)

LUIGI LAGUARAGNELLA -
L'Inter dilaga nell'anticipo pomeridiano contro il Bologna. Gli uomini di mister Inzaghi rifilano 6 reti agli emiliani che solo nel finale infilano Handanovic grazie a Theate.I padroni di casa erano chiamati a rimettersi sulla carreggiata della vittoria dopo lo stop in Champions contro il Real Madrid e il passo falso in casa della Sampdoria in campionato. 

I nerazzurri hanno letteralmente schiantato gli avversari, nonostante la tegola di Correa, che nel primo tempo esce per infortunio. Insieme all'argentino esordio dal primo minuto per Dumfries e Vecino che sostituisce Calhanoglu.

Dimarco ripaga la fiducia mettendo lo zampino nelle prime reti. A sbloccare la partita e Lautaro servito da Dumfries, poi l'esterno ex-Parma serve la palla del raddoppio a Skriniar. Anche Dumfries dà sfoggio della sua qualità. Il tre a zero di Barella nasce da un'azione dell'olandese. La squadra di Mihajlovic in realtà è riuscita a creare occasioni con Soriano e Sansone, ma lascia troppo spazio ai nerazzurri.

Nel secondo tempo Dumfries e Lautaro sfiorano il gol, ma poco dopo arriva gloria per Vecino. Il finale offre, invece a Dzeko, la prima doppietta personale in maglia nerazzurra. Prova di orgoglio e di prepotenza per l'Inter che torna in testa della classifica, in attesa delle altre gare di giornata.