Visualizzazione post con etichetta Sport. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Sport. Mostra tutti i post

Erling Haaland arriva in Italia: vacanza sul Gargano per il bomber del Manchester City


FOGGIA – Questa mattina, l'aeroporto Gino Lisa di Foggia ha accolto un ospite di eccezione: Erling Haaland, l'acclamato attaccante del Manchester City. La notizia dell'arrivo del bomber norvegese ha rapidamente fatto il giro del web e dei social media, scatenando l'entusiasmo dei tifosi e dei curiosi.

Destinazione: Gargano

Secondo le prime informazioni, Haaland sembrerebbe diretto sul Gargano, una delle perle della Puglia, per trascorrere una vacanza. La scelta del Gargano, con le sue spiagge incantevoli e paesaggi mozzafiato, non sorprende, visto che la regione è sempre più apprezzata come meta turistica anche da celebrità internazionali.

Reazioni sui social

Non appena la foto di Haaland all'aeroporto di Foggia è stata condivisa sui social, è diventata virale, attirando migliaia di like e commenti. I fan hanno espresso entusiasmo e orgoglio per la presenza di una stella del calcio mondiale nella loro regione.

Il fascino della Puglia

La presenza di Haaland sul Gargano rappresenta un ulteriore riconoscimento del fascino e dell'attrattiva della Puglia come destinazione turistica. La regione, con le sue ricchezze naturali, culturali e gastronomiche, continua a conquistare visitatori da tutto il mondo.

Berrettini sconfitto in finale: Draper vince il suo primo titolo ATP a Stoccarda


FRANCESCO LOIACONO
- Matteo Berrettini ha perso la finale del torneo ATP 250 sull’erba di Stoccarda contro l’inglese Jack Draper. Il match, molto equilibrato e combattuto, si è concluso in tre set con i parziali di 3-6, 7-6, 6-4 a favore di Draper.

Una finale equilibrata

Berrettini ha iniziato con il piede giusto, aggiudicandosi il primo set con un convincente 6-3. Il romano ha dimostrato una buona solidità nel gioco, mettendo in difficoltà l’avversario con potenti servizi e colpi profondi. Tuttavia, il secondo set ha visto Draper reagire con determinazione. Berrettini ha avuto due cruciali palle break sul 5-5 che avrebbero potuto portarlo a servire per il match, ma l’inglese è riuscito a salvarle, forzando il tie-break che ha poi vinto 7-6.

La rimonta di Draper

Nel terzo set, Draper ha mantenuto alta la concentrazione, continuando a mettere pressione su Berrettini con il suo preciso rovescio e le demivolée. L’italiano, nonostante l’impegno, non è riuscito a ribaltare la situazione, permettendo a Draper di chiudere il set 6-4 e conquistare così il suo primo titolo ATP 250.

Le dichiarazioni di Berrettini

Al termine del match, Berrettini ha sportivamente riconosciuto la superiorità dell’avversario: "Congratulazioni a Draper, ha fatto una grande partita. Ero abbastanza vicino a vincere e fa male perdere in questo modo, ma il tennis è così. Ringrazio i tifosi, mi dispiace non aver potuto ottenere il successo in questo torneo. Continuerò ad allenarmi con determinazione e spero di riuscire a vincere molte partite nel 2024."

Il futuro di Berrettini

Nonostante la delusione per la sconfitta, Berrettini ha mostrato fiducia nel suo percorso di crescita. La sua determinazione e il suo impegno costante lasciano ben sperare per il resto della stagione, con l’obiettivo di migliorare e raggiungere nuovi traguardi.

Un nuovo campione

Per Jack Draper, questa vittoria rappresenta un momento storico, segnando il primo titolo della sua carriera in un torneo ATP 250. La sua performance a Stoccarda evidenzia il suo potenziale e la sua capacità di competere ai massimi livelli, aprendo la strada a future successi nel circuito professionistico.

Con questa sconfitta, Berrettini guarda avanti, determinato a sfruttare le lezioni apprese e a tornare più forte nei prossimi tornei, mentre Draper festeggia un traguardo importante nella sua giovane carriera.

Roland Garros: Paolini ed Errani sconfitte in finale del doppio femminile


PARIGI - Nella finale del doppio femminile del torneo sulla terra rossa del Roland Garros, Jasmine Paolini e Sara Errani non sono riuscite a prevalere, perdendo in due set contro l'americana Cori Gauff e la ceca Katerina Siniakova. Il punteggio finale è stato 7-6, 6-3 in favore delle avversarie, che hanno dominato la partita.

Una Finale Impegnativa

Jasmine Paolini, reduce da numerosi incontri sia nel singolare che nel doppio, è apparsa visibilmente stanca durante il match. La fatica accumulata si è fatta sentire, compromettendo la sua prestazione. Sara Errani, dal canto suo, non è riuscita a trovare la precisione necessaria nei colpi per mettere in difficoltà Gauff e Siniakova.

Le avversarie hanno giocato un match impeccabile, dimostrando una rapidità e una precisione nelle fasi decisive che hanno fatto la differenza. Meritano senza dubbio la vittoria e il titolo del doppio al Roland Garros.

Dichiarazioni Post-Partita

Al termine dell'incontro, Jasmine Paolini e Sara Errani hanno espresso il loro rammarico per non essere riuscite a esprimersi al meglio: “Non siamo purtroppo riuscite a giocare bene come negli incontri precedenti. Le nostre avversarie ci hanno sorpreso per la rapidità dimostrata nelle fasi decisive dei due set giocati. Abbiamo però disputato un ottimo torneo di doppio e speriamo di poter regalare tante soddisfazioni ai tifosi italiani in futuro”.

Un Torneo da Ricordare

Nonostante la sconfitta in finale, il percorso di Paolini ed Errani al Roland Garros è stato notevole. Hanno mostrato grande tenacia e capacità di gioco, arrivando fino all'ultimo atto del torneo. La loro performance complessiva lascia ben sperare per il futuro del doppio femminile italiano.

Prossimi Obiettivi

Le due atlete si preparano ora per i prossimi appuntamenti della stagione, con l'obiettivo di continuare a crescere e migliorare. I tifosi italiani possono essere orgogliosi del loro impegno e delle emozioni che sono riuscite a regalare durante questo Roland Garros.

Terzo titolo del Grande Slam per Carlos Alcaraz: trionfo al Roland Garros contro Zverev

Roland Garros fb

PARIGI - Carlos Alcaraz ha conquistato il suo terzo titolo del Grande Slam in una spettacolare finale contro Sascha Zverev al Philippe Chatrier. La partita è stata una battaglia di alti e bassi, con momenti di grande tensione e cambiamenti di ritmo che hanno tenuto gli spettatori col fiato sospeso.

Primo Set

La partenza di Zverev è stata disastrosa, con due doppi falli nei primi due servizi del match. Il tedesco ha cercato di ritrovare la concentrazione cambiando racchetta, ma Alcaraz ha immediatamente approfittato della situazione, strappandogli il servizio. Zverev ha mostrato resilienza, riuscendo a recuperare lo svantaggio iniziale, ma il giovane spagnolo ha mantenuto la calma e ha nuovamente breakkato Zverev nel 5° game. Alla fine, Alcaraz ha chiuso il primo set 6-3 con un altro break.

Secondo Set

Nel secondo set, Zverev ha trovato maggiore solidità, mentre Alcaraz ha iniziato a mostrare segni di cedimento al servizio, commettendo più errori. Nonostante ciò, lo spagnolo è riuscito ad annullare tre palle break nel primo game, ma nel 5° game ha ceduto il servizio, finendo sotto 3-2. Zverev ha consolidato il vantaggio breakkando di nuovo nel 7° game e ha chiuso il set 6-2, riportando i set in parità.

Terzo Set

Il terzo set è stato un vero capolavoro di tennis. Zverev ha subito un break nel 6° game dopo averne chiusi tre a zero, ma ha ribaltato la situazione. Sul 5-4, Alcaraz ha servito per il set ma ha commesso un errore di rovescio, concedendo una palla break al tedesco, che ha sfruttato l'occasione per rientrare in gioco. Zverev ha breakkato di nuovo per il 6-5 e ha chiuso il set 7-5, portandosi in vantaggio per 2-1.

Quarto Set

Nonostante il vantaggio, Zverev si è trovato subito in difficoltà nel quarto set, subendo un break in apertura. Alcaraz ha aumentato i cambi di ritmo e la profondità dei colpi, consolidando un vantaggio di 3-0 e mettendo sotto pressione il tedesco. Zverev ha subito un doppio break e, nonostante sia riuscito a recuperarne uno, ha ceduto rapidamente, con Alcaraz che ha chiuso il set 6-1.

Quinto Set

Nel quinto set Zverev capitola 6-2, perdendo due volte il servizio. Carlos Alcaraz ha dimostrato ancora una volta la sua classe e determinazione, aggiudicandosi il terzo titolo del Grande Slam con una vittoria impressionante. La partita contro Zverev è stata un esempio di grande tennis, con entrambi i giocatori che hanno mostrato abilità straordinarie e una straordinaria capacità di adattamento. Con questo trionfo, Alcaraz continua a consolidarsi come una delle stelle emergenti del tennis mondiale.

Roland Garros: Jasmine Paolini in finale, vittoria storica nel doppio per Bolelli e Vavassori


FRANCESCO LOIACONO
- Nella seconda semifinale del Roland Garros, Jasmine Paolini ha trionfato con un convincente 6-3 6-1 contro la russa Mirra Andreeva, qualificandosi per la sua prima finale in un torneo del Grande Slam. Questo successo porta la tennista toscana a diventare numero 7 al mondo nella Classifica WTA, segnando un'importante tappa nella sua carriera.

Un risultato storico per l'Italia

Con questa vittoria, Paolini diventa la terza italiana a raggiungere la finale del Roland Garros, seguendo le orme di Francesca Schiavone nel 2010 e Sara Errani nel 2012. Dopo il match, Paolini ha espresso la sua gioia: “Non nascondo la mia felicità. Ci sono stati momenti difficili durante il match, ma sentivo di poter vincere. Mi diverto a giocare, voglio godermi questo momento e continuare a dare soddisfazioni ai tifosi italiani”.

La finale contro Iga Swiatek

In finale, Jasmine Paolini affronterà la polacca Iga Swiatek, che nella prima semifinale ha superato l'americana Cori Gauff con un punteggio di 6-2 6-4. La sfida si preannuncia entusiasmante, con Paolini che cercherà di aggiudicarsi il suo primo titolo del Grande Slam.

Successo anche nel doppio maschile

Nella semifinale del doppio maschile, Simone Bolelli e Andrea Vavassori hanno prevalso 7-5 2-6 6-2 contro l'indiano Rohan Bopanna e l'australiano Matthew Ebden, qualificandosi per la finale. Questo traguardo è particolarmente significativo, poiché segna il ritorno di due italiani in finale nel doppio al Roland Garros dopo 65 anni. L'ultima volta era accaduto nel 1959 con Nicola Pietrangeli e Orlando Sirola.

Una prova di determinazione

Bolelli e Vavassori hanno dimostrato grande determinazione e talento, guadagnandosi meritatamente la possibilità di giocare l'ultimo atto del torneo. In finale, affronteranno i vincitori dell'altra semifinale tra il croato Mate Pavic e il salvadoregno Marcelo Arevalo contro l'argentino Horacio Zeballos e lo spagnolo Marcel Granollers.

Conclusioni

Le prestazioni di Jasmine Paolini e della coppia Bolelli-Vavassori rappresentano un momento di grande orgoglio per il tennis italiano. Con la finale del singolare femminile e del doppio maschile, l'Italia si conferma protagonista sulla prestigiosa terra rossa del Roland Garros, promettendo emozioni e successi per i tifosi azzurri.

Italia femminile pareggia 0-0 contro la Norvegia: ottima performance ma nessun gol


FRANCESCO LOIACONO -
Nella sfida del Gruppo 1 delle qualificazioni agli Europei femminili del 2025, l'Italia ha ottenuto un pareggio senza gol contro la Norvegia a Oslo. Nonostante l'assenza di reti, entrambe le squadre hanno offerto un'ottima prestazione sul campo.

Primo Tempo Scambiato

Nel primo tempo, entrambe le squadre hanno avuto occasioni per segnare. Al 10', Lucia Di Guglielmo dell'Italia è andata vicina al gol, seguita da Sofia Cantore al 14'. Tuttavia, la Norvegia ha risposto con Celin Bizet Ildhusoy al 15' e Mathilde Harviken al 29'. Ancora, al 37', Arianna Caruso dell'Italia ha sfiorato il gol, mentre al 44' è stata la volta di Caroline Graham della Norvegia.

Secondo Tempo Teso

Nel secondo tempo, entrambe le squadre hanno continuato a cercare il gol. Caroline Graham della Norvegia ha sfiorato la rete con un colpo di testa al 21', mentre Giulia Dragoni dell'Italia ha mancato di poco il bersaglio al 27'. Il momento più emozionante è arrivato al 95', quando Agnese Bonfantini ha colpito la traversa con un potente tiro di sinistro.

Situazione in Classifica

Con questo pareggio, l'Italia rimane al primo posto nel Gruppo 1 insieme alla Norvegia, entrambe con 4 punti. La prossima sfida per le azzurre sarà contro la Norvegia, in programma martedì 4 giugno alle 18:15 al "Paolo Mazza" di Ferrara. Una vittoria sarebbe fondamentale per avvicinarsi alla qualificazione agli Europei.

Il Lecce trionfa 3-0 contro il Sassuolo: seconda vittoria esterna della stagione


FRANCESCO LOIACONO
- Nella trentatreesima giornata di Serie A, il Lecce ha ottenuto una fondamentale vittoria esterna, prevalendo per 3-0 sul Sassuolo al "Mapei Stadium" di Reggio Emilia. Questo successo rappresenta la seconda vittoria fuori casa per i salentini in questa stagione, confermando la loro determinazione nel raggiungere gli obiettivi prefissati.

La partita ha visto il Lecce prendere il comando fin dai primi minuti: al 5', Blin ha tentato di segnare di testa per i giallorossi pugliesi, ma senza successo. Tuttavia, è stato al 11' che il Lecce ha aperto le marcature, con Gendrey che ha colpito di testa su un calcio di punizione di Oudin, siglando così la sua seconda rete in questo campionato.

Il vantaggio dei salentini è stato raddoppiato al 15' da Dorgu, che ha sfruttato un cross di Gallo per segnare con un tocco al volo. Nonostante i tentativi del Sassuolo di riavvicinarsi al gol, con Defrel che ha sfiorato la rete al 24' e Pinamonti che ha minacciato al 45', il Lecce è riuscito a mantenere la sua sicurezza difensiva fino alla fine del primo tempo.

Nella ripresa, il Lecce ha continuato a dominare il gioco, con Piccoli che ha segnato la terza rete al 16' con una conclusione di sinistro su assist di Krstovic. Nonostante alcuni tentativi del Sassuolo di reagire, con Mulattieri che ha sfiorato la rete al 25', il Lecce ha mantenuto il controllo del match fino al fischio finale.

Con questa vittoria, il Lecce si posiziona al tredicesimo posto in classifica con 35 punti, consolidando la propria posizione nella parte centrale della classifica. Il Sassuolo, invece, resta penultimo con 26 punti, aumentando la sua lotta per evitare la retrocessione.

Inter-Cagliari finisce 2-2: nerazzurri ancora a +14 dal Milan

Inter fb
MILANO - Il pareggio tra Inter e Cagliari, con il punteggio finale di 2-2, lascia immutati i 14 punti di distacco tra la capolista nerazzurra e i cugini inseguitori. Questo significa che nella sfida del 22 aprile, il derby, la squadra di Simone Inzaghi dovrà assicurarsi i tre punti per vincere matematicamente lo scudetto numero 20 nella storia del club.

Al Giuseppe Meazza, i nerazzurri vanno in vantaggio nel primo tempo grazie a Marcus Thuram, ma poi si fanno sorprendere a metà ripresa da una zampata di Eidor Shomurodov. Un tocco di braccio in area di Yerry Mina porta subito al 2-1 di Hakan Calhanoglu su rigore, tuttavia all'82' Nicolas Viola sfrutta un atteggiamento superficiale della difesa di casa e pareggia, fissando il risultato sul 2-2.

Sinner eliminato da Tsitsipas a Montecarlo: Djokovic sorpreso da Ruud

via janniksin Ig

FRANCESCO LOIACONO -
Nella prima semifinale del torneo Masters 1000 sulla terra battuta di Montecarlo, il giovane italiano Jannik Sinner è stato eliminato in un duro match contro il greco Stefanos Tsitsipas. Dopo 2 ore e 40 minuti di gioco, Tsitsipas ha prevalso con il punteggio di 6-4, 3-6, 6-4. Questa è la seconda sconfitta di Sinner nel 2024, dopo quella contro lo spagnolo Carlos Alcaraz nella semifinale del torneo di Indian Wells.

Il match è stato caratterizzato da un alto livello di gioco da entrambi i giocatori, ma purtroppo per Sinner, nel secondo set si è infortunato alla coscia della gamba destra sul punteggio di 4-2 a favore del greco. Nonostante l'infortunio, Sinner ha combattuto fino alla fine, ma Tsitsipas è riuscito a qualificarsi per la finale.

Nella seconda semifinale, il serbo Novak Djokovic è stato sorpreso dal norvegese Casper Ruud. In un match durato 2 ore e 20 minuti, Ruud ha ottenuto la sua prima vittoria contro Djokovic con il punteggio di 6-4, 1-6, 6-4. Per Ruud, questa è la prima volta che batte Djokovic nella sua carriera, e la sua seconda finale in un torneo Masters 1000.

Entrambi i match hanno visto grandi emozioni e un tennis di altissimo livello, confermando il grande equilibrio e la competitività nel circuito ATP.

Tris del Milan al Verona

Ac Milan fb

PIERO CHIMENTI
- Finisce 3-1 la sfida del Bentegodi tra Verona e Milan. Tutto facile per il Diavolo che passa in vantaggio al 44' con Theo Hernandez, bravo a superare Montipo' con uno scavetto. Il raddoppio arriva nella ripresa con Pulisic che si fa trovare pronto sulla respinta centrale di Montipo' per la respinta di Okafort. 

A ridare le speranze ai veronesi ci pensa Noslin con una conclusione da fuori area. A chiudere i giochi di pensa Chukuewze che appena entrato al 79' colpisce col mancino vincente, la respinta in area di Coppola. Un buon Milan consolida la seconda posizione, andando a +5 punti dalla Juventus, fermata dal Genoa

Il Milan sconfigge il Napoli 1-0 grazie a Theo Hernandez e si avvicina alla Juventus

Ac Milan fb
MILANO - Il Milan ha ottenuto una preziosa vittoria contro il Napoli campione d'Italia, grazie al gol di Theo Hernandez al 25', portando la squadra a -1 dalla Juventus, attualmente seconda in classifica. La partita si è disputata a San Siro, e ha visto il Milan mettere in mostra la propria forza, ottenendo la settima vittoria nelle ultime nove partite e confermandosi imbattuto da due mesi.

Il gol di Hernandez ha dimostrato ancora una volta la determinazione e la qualità della squadra di Pioli, che si prepara all'avventura in Europa League a Rennes con grande fiducia e determinazione. Il Napoli, nonostante un inizio promettente, è stato incapace di trovare il gol, con Simeone che ha mancato un'occasione nel primo tempo e il finale che ha visto un'autorete di Simic.

La formazione di Mazzarri, nonostante due vittorie nelle ultime tre partite, rimane in nona posizione a -7 dalla zona Champions, evidenziando la necessità di un miglioramento costante per raggiungere gli obiettivi stagionali. La lotta per i vertici della classifica si fa sempre più accesa, e il Milan dimostra di essere una forza da non sottovalutare nella corsa al titolo.

Tennis: 5 Italiani parteciperanno agli Australian Open


FRANCESCO LOIACONO
- Cinque tennisti Italiani parteciperanno agli Australian Open a Melbourne dal 18 al 24 gennaio 2024. Sono: Jannik Sinner, Lorenzo Musetti, Lorenzo Sonego, Matteo Berrettini e Matteo Arnaldi. 

In questo torneo giocheranno anche numerosi tennisti stranieri, tra i quali ci saranno :il serbo Novak Djokovic, lo spagnolo Carlos Alcaraz, il russo Daniil Medvedev, l’ altro russo Andrej Rublev, il greco Stefanos Tsitsipas, il tedesco Alexander Zverev, il danese Holger Rune, il polacco Hubert Hurkacz, il norvegese Casper Ruud, l’ australiano Alex De Minaur, l’americano Tommy Paul, il russo Karen Khachanov, l’altro americano Frances Tiafoe, l’argentino Francisco Cerundolo, il britannico Andy Murray, l’americano Mackenzie Mc Donald, l’altro australiano Jordan Thompson, l’ungherese Marton Fucsovics, lo spagnolo Roberto Bautista Agut, il cileno Cristian Garin, l’altro argentino Federico Coria, lo svizzero Dominic Stricker e il francese Arthur Rinderknech. Fabio Fognini e Flavio Cobolli dovranno superare i tre turni delle qualificazioni per disputare questo torneo.

Inter, magia e vittoria: 2-0 contro il Frosinone

Inter fb

MILANO - Salda in testa alla classifica e solida in campo. L'Inter comanda il campionato e al prossimo turno la trasferta contro la Juve sarà d'alta tensione.

Nel posticipo serale al Meazza ancora una volta gremito dal pubblico nerazzurro, gli undici di Inzaghi battono il Frosinone di Di Francesco. I padroni di casa dimostrano sicurezza e capacità di gestione della partita e soprattutto la qualità tecnica fa la differenza, anche se i ciociari non sono rinunciatari e provano a creare grattacapi agli avversari con scambi di palla rapidi ed efficaci. 

La partita, infatti, si sblocca soltanto nel finale del primo tempo con una rete rara, una vera e propria prodezza balistica e artistica Dimarco. Da lato sinistro e da centrocampo, dal piede manciano vola una parabola diretta verso la porta, lasciando il pubblico interista esterrefatto.

Nella ripresa i pericoli partono dalla corsia del laterale italiano, ma tutte le pedine interiste producono un gioco attento e propositivo. Anche Thuram si impone in fase offensiva cercando la rete personale che non arriva, ma il francese è bravo a procurarsi il rigore trasformato da Calahnoglu.

Inzaghi fa entrar Arnautovic e De Vrij per dare fiato al turco e a Thuram, mentre il Frosinone colpisce una palo con il neo entrato Cheddira e poco dopo il tiro di Marchiza è neutralizzato da Sommer. Il Frosinone continua a provare con i fraseggi, mentre l'Inter prova a gestire il risultato sfruttando gli spazi. A Lautaro manca l'appuntamento con la rete. Il tris lo falliscono Frattesi e Barella.

La personalità dei nerazzurri, però è sufficiente per sigillare il risultato senza subire reti. Gli uomini di Inzaghi sono determinati e uniti e ben disposti in campo, concentrati dell'obiettivo da raggiungere.

Tennis: Sinner si ritira dal torneo Masters 1000 di Parigi Bercy

Facebook

FRANCESCO LOIACONO
- Jannik Sinner si ritira dal torneo ATP Masters 1000 di Parigi per riposarsi, poiché dovrà giocare a novembre le ATP Finals di Torino e le Finals Eight di Coppa Davis a Malaga.Nel secondo turno del torneo ATP Masters 1000 di Parigi Bercy, Jannik Sinner vince 6-7 7-5 6-1 con l’americano Mackenzie Mc Donald e si qualifica per il terzo turno. Il bulgaro Grigor Dimitrov prevale 6-3 6-7 7-6 sul russo Daniil Medvedev. 

Il greco Stefanos Tsitsipas si impone 6-3 7-6 sul canadese Felix Auger Aliassime. Il serbo Novak Djokovic supera 6-3 6-2 l’argentino Tomas Martin Etcheverry. Il tedesco Alexander Zverev batte 6-4 6-7 7-6 il francese Ugo Humbert. Il danese Holger Rune si aggiudica in due set, 6-4 6-2 l’ incontro con l’austriaco Dominic Thiem. Il polacco Hubert Hurkacz vince 6-3 6-2 con lo spagnolo Roberto Bautista Agut.

Serie A: il Lecce pareggia 1-1 con l'Udinese alla Dacia Arena


FRANCESCO LOIACONO -
Il Lecce pareggia 1-1 con l’ Udinese alla “Dacia Arena” nella nona giornata di andata di Serie A. Nel primo tempo all’11’ Strefezza dei salentini va vicino al gol. Al 19’ Thauvin dei friulani sfiora la rete. Al 35’ Success dell’ Udinese non concretizza una buona occasione. 

Nel secondo tempo al 4’ i bianconeri friulani passano in vantaggio con Thauvin su rigore, concesso per un fallo di Gendrey su Pereyra. All 9’ Krstovic dei giallorossi pugliesi, di testa non riesce a schiacciare in porta. Al 38’ Piccoli pareggia per il Lecce, tocco al volo su cross di Sansone. Terzo pareggio esterno per la squadra di Roberto D’ Aversa. I salentini sono al nono posto con 13 punti insieme alla Lazio.

Tennis, Sinner trionfa a Pechino e diventa numero 4 al mondo

FRANCESCO LOIACONO - Jannik Sinner vince il torneo ATP 500 di Pechino. Prevale in finale in due set, 7-6 7-6 sul russo Daniil Medvedev. L’ altoatesino diventa numero 4 al mondo nella Classifica ATP e uguaglia Adriano Panatta che raggiunse questa posizione il 24 agosto 1976. Nono titolo per Sinner. Prima vittoria nella sua carriera contro Medvedev. Nella seconda semifinale Sinner si impone 7-6 6-1 con lo spagnolo Carlos Alcaraz. Nella prima semifinale Medvdev vince 6-4 6-3 col tedesco Alexander Zverev.

Tennis, torneo di Pechino: Sinner vola in semifinale

facebook
FRANCESCO LOIACONO - Nei quarti di finale del torneo ATP 500 di Pechino sul cemento Jannik Sinner vince in tre set, 6-4 3-6 6-2 con il bulgaro Grigor Dimitrov e si qualifica per la semifinale. L’altoatesino è il numero 7 al mondo nella Classifica ATP. Dimitrov è diciannovesimo. Lo spagnolo Carlos Alcaraz prevale in due set, 6-4 6-2 col norvegese Casper Ruud. Alcaraz è numero 2 al mondo. Ruud è nono. Il russo Daniil Medvedev si impone 6-4 3-6 6-1 col francese Ugo Humbert. Medvedev è numero 3 al mondo. Humbert è trentaseiesimo. Il tedesco Alexander Zverev si aggiudica 6-1 6-7 6-3 l’ incontro col cileno Nicolas Jarry. Zverev è numero 10 al mondo e Jarry è ventitreesimo.

L'Interista Berardi guida il Sassuolo a una vittoria sorprendente contro l'Inter

Inter fb
Nella giornata di calcio che ha visto l'Inter sfidare il Sassuolo, il nome in cima a tutti i titoli è stato sorprendentemente quello di un giocatore interista. Domenico Berardi, noto come un leale sostenitore dell'Inter, è stato il protagonista della partita, infliggendo alla sua squadra del cuore la prima sconfitta della stagione e portando il Sassuolo a una vittoria inaspettata.

Berardi, con il suo ottavo gol in carriera contro l'Inter, è stato il trascinatore della sua squadra e ha dimostrato la sua abilità nel mettere a segno reti decisive. Questa vittoria segna la terza vittoria nei quattro turni più recenti per il Sassuolo, un miglioramento significativo nella loro classifica.

La partita è stata caratterizzata da una prestazione deludente dell'Inter, che sembrava soffrire di batterie scariche e idee annebbiate. Gli emiliani, ben organizzati in campo, hanno sfruttato appieno questa situazione conquistando meritatamente i tre punti.

Per l'Inter, la speranza di ottenere il sesto successo di fila è sfumata, e le strisce di vittorie di Antonio Conte (2019-20) e Hector Herrera (1966-67) rimangono inarrivabili. Questa sconfitta dovrebbe servire da campanello d'allarme per una squadra che ambisce allo scudetto e a una seconda stella.

Entrambi gli allenatori, Simone Inzaghi per l'Inter e Alessio Dionisi per il Sassuolo, hanno fatto alcune mosse tattiche durante la partita, cercando di influenzare il risultato. Tuttavia, è stato Berardi a rubare la scena con un gol spettacolare da fuori area che ha portato il Sassuolo al sorpasso, un risultato meritato considerando il loro impegno in campo.

Nonostante alcuni cambi tattici dell'Inter, incluso l'inserimento di nuovi giocatori per cercare un pareggio, il Sassuolo è riuscito a mantenere la sua posizione e a respingere gli attacchi avversari. Alla fine, il Sassuolo ha vinto con merito, dimostrando che nel calcio tutto è possibile, anche quando si affronta una squadra di alto livello come l'Inter

Serie A, 7-0 all'Empoli e prima vittoria della Roma

As Roma fb
NICOLA ZUCCARO - Sconfiggendo l'Empoli per 7-0 nella serata di domenica 17 settembre 2023, la Roma vince per la prima volta in questo campionato. Il primo successo romanista, arrivato fra le mura amiche dell'Olimpico, è stato sugellato dalla doppietta di Dybala e dalla prima rete in giallorosso del belga Romelu Lukaku. 

Nulla da fare per l'Empoli, ultimo a zero punti e con zero reti segnate nelle prime quattro giornate. Questo primato negativo costerà l'esonero quasi certo del suo tecnico Paolo Zanetti, quale primo allenatore a essere sollevato da una panchina della Serie A 2023-2024.

Basket, Mondiali: l'Italia sconfitta dalla Slovenia nella finale per il settimo e ottavo posto

Italbasket fb

FRANCESCO LOIACONO -
Nella finale per il settimo e ottavo posto dei Mondiali di basket l’ Italia perde 89-85 con la Slovenia a Manila nelle Filippine. Gli azzurri concludono la rassegna iridata all’ ottavo posto. Nel primo quarto l’ Italia prevale 18-15. Nel secondo quarto la Slovenia si impone 42-41. 

Nel terzo quarto gli sloveni trionfano 70-60. Migliori marcatori, negli azzurri Spissu 22 punti e Fontecchio 16. Nella Slovenia migliori realizzatori Doncic 29 punti e Tobey 12. Gli sloveni si classificano al settimo posto. Nell’ Italia Gigi Datome gioca l’ ultima partita della sua carriera di cestista. 

Nella finale per il quinto e sesto posto la Lettonia vince 98-63 sulla Lituania. I lettoni concludono il Mondiale al quinto posto. I lituani si classificano sesti.