Visualizzazione post con etichetta Nazionale. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Nazionale. Mostra tutti i post

Italia-Albania 2-1: vittoria in rimonta per gli Azzurri all'Europeo

DORTMUND - Una doccia gelata dopo 23 secondi, poi un tiepido e rassicurante scroscio che vale i primi tre punti della Nazionale. Comincia con Italia-Albania 2-1 l'Europeo degli azzurri, con una vittoria in rimonta in quel Signal Iduna Park che risveglia dolcissimi ricordi di quando ancora era conosciuto soltanto come Westfalenstadion, nel 2006.

L'avventura in Germania di Luciano Spalletti comincia malissimo, con un'ingenua rimessa laterale di Federico Dimarco dopo nemmeno mezzo minuto, lo scippo di Nedim Bajrami e la gran botta sotto l'incrocio a bruciare i riflessi di Gianluigi Donnarumma.

Già nel primo quarto d'ora altri due interisti rialzano l'orgoglio azzurro e nerazzurro: all'11' Alessandro Bastoni pareggia di testa su cross di Lorenzo Pellegrini, al 16' Nicolò Barella completa il sorpasso con un tiro di prima intenzione dopo un flipper in area. Poi ci prova anche Davide Frattesi, ma si ferma sul palo.

Giovedì 20 giugno la seconda partita della Nazionale, Spagna-Italia tra le due capolista del girone B di Euro 2024.

Frattesi fa sorridere Spalletti: Italia-Bosnia 1-0 nell'amichevole pre-Europeo

Nazionale Italiana di Calcio fb

EMPOLI – L'Italia di Luciano Spalletti ha ottenuto una vittoria per 1-0 contro la Bosnia Erzegovina nell'amichevole pre-Europeo disputata allo stadio Castellani di Empoli. Il match è stato deciso da una rete di Davide Frattesi nel primo tempo.

La Partita

L'incontro è stato caratterizzato da un primo tempo equilibrato, con entrambe le squadre impegnate a studiare gli avversari e a trovare il giusto ritmo. La svolta è arrivata al 38', quando Federico Chiesa ha effettuato un preciso cross dalla destra. Frattesi, ben posizionato in area, ha colpito di prima intenzione, battendo il portiere bosniaco e portando l'Italia in vantaggio.

Secondo Tempo

La ripresa ha offerto poche emozioni, con i due tecnici che hanno approfittato dell'occasione per effettuare numerosi cambi e testare diverse soluzioni tattiche. La Bosnia ha cercato di reagire e di trovare il gol del pareggio, ma la difesa azzurra si è dimostrata solida e ben organizzata, neutralizzando ogni tentativo degli avversari.

Prospettive Future

Questa vittoria rappresenta un importante passo avanti nella preparazione della squadra azzurra per il prossimo Campionato Europeo. La squadra ha mostrato solidità difensiva e buone trame di gioco, confermando le aspettative del ct Spalletti. Con altri test in programma, l'Italia continuerà a perfezionare il proprio gioco per arrivare al meglio alla competizione continentale.

L'attenzione ora si sposta ai prossimi impegni amichevoli, dove la Nazionale cercherà di mantenere alto il livello di prestazioni e di continuare a costruire una squadra competitiva e ambiziosa.

L'Italia Femminile pareggia 1-1 contro la Norvegia nelle qualificazioni agli Europei


FRANCESCO LOIACONO
- Nel gruppo 1 delle qualificazioni agli Europei femminili del 2025, l'Italia si è scontrata con la Norvegia al "Paolo Mazza" di Ferrara in un match che ha visto entrambe le squadre lottare strenuamente per la vittoria. Alla fine, il risultato si è concluso con un pareggio 1-1, mantenendo vive le speranze di qualificazione per entrambe le squadre.

Primo tempo

Il primo tempo è stato caratterizzato da azioni incisive da entrambe le parti. Già al 2', Valentina Giacinti ha sfiorato il gol per l'Italia. Tuttavia, è stato al 6' che l'Italia ha preso il comando, con Manuela Giugliano che ha segnato un bellissimo gol su cross di Lucia Di Guglielmo. Nonostante gli sforzi della Norvegia, con Elisabeth Terland che ha colpito la traversa al 36', l'Italia ha mantenuto il vantaggio fino all'intervallo.

Secondo tempo

Nel secondo tempo, entrambe le squadre hanno continuato a lottare per il gol. Elena Linari e Sofia Cantore hanno sfiorato la rete per l'Italia, mentre Karina Saevik ha avuto un'occasione pericolosa per la Norvegia. Tuttavia, è stata Frida Maanum a pareggiare per la Norvegia al 37', portando il punteggio sul 1-1. Nonostante gli sforzi dell'Italia per trovare il gol della vittoria, con Martina Lenzini che ha mancato di poco il bersaglio al 41', il punteggio è rimasto invariato fino al fischio finale.

Classifica e prossime partite

Con questo pareggio, l'Italia si posiziona al secondo posto in classifica con 5 punti, alla pari con la Norvegia. L'Olanda guida il gruppo con 7 punti, mentre la Finlandia è quarta con 4 punti. Le prossime due partite saranno cruciali per le azzurre, che dovranno cercare di vincere per qualificarsi agli Europei. Giocheranno il 12 luglio in trasferta contro l'Olanda e il 16 luglio in casa contro la Finlandia, in due sfide decisive che potrebbero determinare il loro destino nel torneo continentale.

Italia e Turchia non si fanno male: 0-0 al Dall'Ara

Nazionale italiana di Calcio fb
PIERO CHIMENTI - Finisce 0-0 l'amichevole tra Italia e Turchia in preparazione a Euro 2024. Partita con poche emozioni, con gli azzurri che nonostante hanno tenuto il campo in maniera ordinata, non sono riusciti a pungere. L'unica occasione importante, degna di nota per gli uomini di Spalletti, è il colpo di testa di Cristante sul finire del primo tempo, su cross di Pellegrini da calcio d'angolo.

L'Italia Femminile cade 2-1 contro la Finlandia nelle qualificazioni agli Europei

Nazionale femminile di calcio fb
FRANCESCO LOIACONO - L'Italia Femminile ha subito una sconfitta amara contro la Finlandia nel girone A delle qualificazioni agli Europei del 2025, disputato ad Helsinki. Nonostante un inizio promettente, le azzurre hanno dovuto inchinarsi di fronte alla determinazione delle avversarie.

Nel primo tempo, le azioni si sono alternate tra entrambe le squadre, con Eveliina Summanen della Finlandia che ha mancato un'opportunità su punizione al 24', seguita da un tentativo ravvicinato di Arianna Caruso per l'Italia al 34'. Tuttavia, è stata Lucia Di Guglielmo a sbloccare il punteggio per l'Italia al 38', con una potente conclusione da fuori area su assist di Michela Cambiaghi.

Nel secondo tempo, la Finlandia ha trovato il pareggio grazie a Jutta Rantala al 3', mentre Michela Cambiaghi ha sprecato un'occasione d'oro al 20'. Poi, al 30', le finlandesi hanno segnato la rete decisiva per la vittoria, quando Elena Linari ha deviato il pallone nella propria porta su un tiro di Oona Sevenius. Nonostante un ultimo sforzo di Cristiana Girelli al 39', le azzurre non sono riuscite a trovare il pareggio.

Nell'altra partita del gruppo, l'Olanda ha vinto 1-0 contro la Norvegia a Breda, portandosi a pari punti con l'Italia e la Finlandia in testa alla classifica, seguite dalla Norvegia.

L'Italia ora si prepara ad affrontare la Norvegia nelle prossime due partite, il 31 maggio ad Oslo e il 4 giugno in casa. Con entrambe le squadre determinate a ottenere la vittoria, sarà fondamentale per l'Italia riscattarsi e conquistare punti preziosi per restare in corsa verso la qualificazione agli Europei.

Italia Femminile vince 2-0 contro l'Olanda nelle Qualificazioni agli Europei

via Nazionale femminile di calcio fb

FRANCESCO LOIACONO -
Nella prima partita del gruppo A delle qualificazioni agli Europei che si terranno in Svizzera nel 2025, l'Italia Femminile ha conquistato una vittoria storica con un netto 2-0 contro l'Olanda al "San Vito-Luigi Marulla" di Cosenza.

Le azzurre hanno preso il comando già nel primo tempo, con Valentina Giacinti che ha segnato al 5' con un tocco di destro su cross di Manuela Giugliano. Nonostante i tentativi dell'Olanda, con Lineth Beerensteyn che è andata vicina al gol all'11' e Elena Linari che non è riuscita a concretizzare al 23', l'Italia ha mantenuto la sua leadership.

Nel secondo tempo, al 15', l'Italia ha raddoppiato il punteggio grazie a Agnese Bonfantini, che ha segnato con una girata di sinistro su cross di Michela Cambiaghi. Nonostante i tentativi dell'Olanda di riavvicinarsi al punteggio, con Damaris Egurrola che non è riuscita a segnare al 24', e il tentativo di Aurora Galli di segnare la terza rete al 41', l'Italia ha mantenuto la sua solida difesa.

Questo è stato il primo storico successo dell'Italia contro l'Olanda, dimostrando il crescente livello del calcio femminile italiano.

Nell'altra partita del gruppo, la Norvegia ha prevalso 4-0 sulla Finlandia ad Oslo. Nel prossimo match, la squadra di Andrea Soncin affronterà la Finlandia martedì 9 aprile ad Helsinki alle 18:15 e dovrà vincere per rimanere in corsa per la qualificazione agli Europei.

L'Italia batte l'Ecuador 2-0: un primo tempo convincente e un secondo tempo di sofferenza

Nazionale italiana di calcio fb

L'Italia ha battuto l'Ecuador 2-0 nella seconda e ultima amichevole della tournée americana. Un buon risultato, ottenuto con una prestazione convincente nel primo tempo e un secondo tempo di sofferenza.

Spalletti ha cambiato undici titolari rispetto alla gara contro il Venezuela, dando spazio a diversi esordienti, tra cui Bellanova e Vicario. Il modulo di gioco è rimasto il 3-4-2-1, con Raspadori in attacco.

L'Italia è partita subito forte e ha trovato il vantaggio al 3' con un bel gol di Pellegrini su punizione. Gli azzurri hanno continuato a giocare bene per tutta la prima metà, creando diverse occasioni da gol.

Nella seconda metà l'Ecuador è uscito meglio e ha avuto il controllo del gioco per lunghi tratti. L'Italia ha sofferto un po', ma ha resistito bene e ha trovato il raddoppio al 90'+2' con un bel gol di Barella.

Nel complesso, una buona prova dell'Italia, che ha dimostrato di essere in crescita. La squadra di Spalletti ha ancora bisogno di migliorare, ma ha già fatto vedere buone cose.

I punti salienti della partita:

  • 3' - Gol di Pellegrini su punizione.
  • 14' - Bella azione di Bellanova sulla destra, ma l'Italia non finalizza.
  • 32' - Zaniolo calcia addosso a Burrai e manca il raddoppio.
  • 90'+2' - Gol di Barella per il 2-0.

Le note positive:

  • Il ritorno al gol di Pellegrini.
  • L'esordio positivo di Bellanova.
  • La solidità difensiva della squadra.

Le note negative:

  • Il calo di ritmo nella seconda metà.
  • La poca incisività di Zaniolo sotto porta.

In definitiva, una buona prova dell'Italia che lascia ben sperare per il futuro. La squadra di Spalletti è sulla strada giusta, ma deve ancora lavorare per raggiungere la forma migliore.

La chiave del successo:

La chiave del successo dell'Italia è stata la sua intensità nel primo tempo. Gli azzurri hanno pressato alto l'Ecuador e hanno recuperato palla velocemente, creando diverse occasioni da gol.

Il giocatore migliore:

Il miglior giocatore in campo è stato Nicolò Barella. Il centrocampista dell'Inter ha giocato una partita di grande sacrificio e ha segnato il gol che ha chiuso la partita.

Le prospettive per il futuro:

Le prospettive per il futuro dell'Italia sono buone. La squadra di Spalletti è giovane e ha talento. Con il lavoro e il tempo, gli azzurri possono diventare una grande squadra.

Spalletti lancia Lucca in azzurro


PIERO CHIMENTI -
Il ct della Nazionale Spalletti ha diramato le convocazioni per le amichevoli di Ecuador e Venezuela del 21 e 24 marzo. In vista dell'Europeo di giugno, il tecnico di Certaldo ha convocato per la prima Bellanova, Folorunsho e Lucca mentre in attacco ha escluso il bomber Immobile.

Calcio: Italia femminile sconfitta nell'amichevole dall'Inghilterra

Nazionale femminile di calcio fb
FRANCESCO LOIACONO - L’ Italia Femminile perde 5-1 l’ amichevole contro l’ Inghilterra in campo neutro ad Algeciras in Spagna. Nel primo tempo al 5’ le inglesi passano in vantaggio con Lotte Wubben Moy di testa, al 19’ raddoppiano per merito di Lauren Hemp, girata di sinistro, al 33’ la Hemp realizza la terza rete di testa e al 45’ le azzurre segnano con Michela Cambiaghi, conclusione di destro. 

Nel secondo tempo al 23’ Ella Ann Toone con un tocco al volo porta l’ Inghilterra sul 4-1 e al 33’ il siluro da trenta metri di Rachel Ann Daly permette alle britanniche di andare in gol per la quinta volta. La squadra di Andrea Soncin giocherà da Aprile a Luglio 6 partite delle qualificazioni agli Europei. Questi campionati si svolgeranno dal 2 al 27 luglio 2025 in Svizzera. Il sorteggio dei gironi delle qualificazioni sarà effettuato martedì 5 marzo.

24 gennaio 1954: 70 anni fa la prima partita dell'Italia in TV


NICOLA ZUCCARO
- Milano, domenica 24 gennaio 1954. Allo Stadio San Siro l'Italia affronta l'Egitto in una gara valida per le qualificazioni ai Mondiali di Calcio ospitati dalla Svizzera nello stesso anno. Il 5-1 quale risultato finale con il quale gli azzurri si imposero sulla selezione egiziana passò alla storia del calcio italiano ed internazionale, perchè coincise con la prima partita dell'Italia trasmessa dalla neonata televisione italiana. Essa, 21 giorni prima - il 3 gennaio 1954 - iniziò ufficialmente i suoi programmi. Dopo la sperimentazione televisiva del 13 dicembre 1953 con Italia-Cecoslovacchia 3-0, l'incontro con l'Egitto avviò ufficialmente una storia lunga 70 anni nel corso dei quali la Nazionale ha riservato gioie e dolori agli italiani.

E' morto il leggendario Gigi Riva

Il calcio italiano dice addio ad una delle sue leggende. A 79 anni è morto Gigi Riva. Nessuno ha segnato come lui con la maglia della nazionale italiana (35 reti in 42 partite). Simbolo di una regione, resta nella storia lo scudetto vinto con la maglia del Cagliari nel 1970.

Euro 2024: l'Italia pesca la Spagna

Nazionale italiana di calcio fb

PIERO CHIMENTI -
Sorteggio complicato ma non impossibile per l'Italia che per la fase finale dell'Europeo di calcio è stata inserita nel girone B con Spagna, Croazia ed Albania. L'esordio avverrà il prossimo 15 giugno contro il Paese delle aquile. Se gli azzurri dovessero accedere agli ottavi scenderanno di nuovo in campo tra il 29 e 30 giugno. Il ct Spalletti, commentando a caldo, si è 'affidato' a Vialli scomparso lo scorso gennaio con "Che Vialli ci protegga".

Calcio femminile: l'Italia vince 3-2 con la Spagna a Pontevedra in Nations League

Nazionale femminile di calcio fb

FRANCESCO LOIACONO -
L’Italia Femminile vince 3-2 con la Spagna all’ “Estadio Municipal de Pasaron” di Pontevedra nella quinta giornata del gruppo A 4 di Nations League. E’ il primo successo per le azzurre. Per la squadra di Andrea Soncin è stata una grande impresa perché le iberiche avevano ottenuto 4 vittorie consecutive prima di questa partita e ad agosto erano diventate campionesse del mondo. Prima sconfitta in Nations League per le spagnole. Nel primo tempo al 12’ le furie rosse passano in vantaggio con Athenea Del Castillo, conclusione di sinistro. 

Nel secondo tempo al 3’ le azzurre pareggiano per merito di Valentina Giacinti, rasoterra di destro e raggiungono al 12’ il 2-1 con Michela Cambiaghi, di testa su cross di Manuela Giugliano. Al 21’ Elena Linari realizza la terza rete con un tocco al volo e al 31’ Esther Gonzalez della Spagna accorcia le distanze, pallonetto da trenta metri. Nell’ altra partita di questo gruppo, la Svizzera prevale 1-0 sulla Svezia a Lucerna. L’ Italia è al secondo posto in classifica con 7 punti, la Spagna è prima con 12 punti e la Svizzera è quarta con 3 punti. Nella sesta giornata le azzurre giocheranno martedì 5 dicembre alle 18 a Parma con la Svizzera al “Tardini”.

Italia vince 5-2 contro la Macedonia: Darmian e Chiesa brillano nella gara di qualificazione

Nazionale italiana di calcio fb
ROMA - In una partita di qualificazione viva e spettacolare, l'Italia ha trionfato 5-2 contro la Macedonia, con reti decisive di Darmian e una doppietta di Chiesa. La vittoria rappresenta una prova convincente della squadra azzurra, che ora si prepara per l'incontro cruciale contro l'Ucraina a Leverkusen per garantire la qualificazione.

La formazione di Spalletti ha adottato un atteso 4-3-3, con Gatti e Acerbi davanti a Donnarumma, e Darmian e Dimarco sulle fasce. Chiesa è stato protagonista indiscusso del primo tempo, con una rete annullata a Raspadori per fuorigioco e un gol di Darmian, che ha aperto le marcature dopo un cross preciso di Raspadori.

Nonostante un fallo intimidatorio iniziale, Chiesa ha risposto con un'imponente prestazione, costringendo il portiere macedone a respingere diverse conclusioni pericolose. Raspadori ha avuto una rete annullata per fuorigioco al 13', ma è stato fondamentale nel creare opportunità per la squadra.

Il primo tempo è stato dominato dall'Italia, con Chiesa che ha portato la squadra al raddoppio al 40', segnando con un tiro di prima intenzione dal limite dell'area. Tuttavia, un penalty fallito da Jorginho al 38' ha mantenuto il punteggio più contenuto.

Nella ripresa, la Macedonia ha cercato di reagire con la doppietta di Atanasov, ma la squadra italiana ha risposto con decisione. Raspadori ha segnato il terzo gol, seguito dal gol liberatorio di El Shaarawy, chiudendo il match con un convincente 5-2.

La vittoria sprona la Nazionale Italiana a partire per la sfida decisiva contro l'Ucraina con fiducia e ottimismo, dimostrando una performance solida e una capacità di risposta alle sfide avversarie.

L'Italia Femminile pareggia 1-1 con la Svezia a Malmo nella Nations League

Nazionale femminile di calcio fb

FRANCESCO LOIACONO -
L’Italia Femminile pareggia 1-1 con la Svezia a Malmo nella quarta giornata del Gruppo 4 della Lega A di Nations League. Nel primo tempo al 9’ Arianna Caruso delle azzurre va vicina al gol e al 13’ Stina Blackstenius delle svedesi non riesce a schiacciare di testa in porta. Nel secondo tempo al 12’ l’ Italia passa in vantaggio con Valentina Giacinti, girata al volo su passaggio di Manuela Giugliano,mentre al 21’ Michela Cambiaghi per poco non riesce a raddoppiare. 

Al 96’ la Svezia pareggia con Linda Birgitta Sembrant di testa su cross di Filippa Angeldal e al 98’ Cristiana Girelli sfiora la rete della vittoria. Primo pareggio della squadra di Andrea Soncin, che è terza in classifica con 4 punti e la Svezia è seconda con 7 punti. Nell’altra gara di questo Gruppo, la Spagna vince 7-1 con la Svizzera a Zurigo ed è prima con 12 punti. Nella quinta giornata l’ Italia giocherà venerdì 1 dicembre alle 21,30 con la Spagna a Ponteveda.

Italia sconfitta a Wembley: gli inglesi vincono 3-1 contro gli azzurri

Nazionale italiana di calcio fb
LONDRA - A Wembley l'Inghilterra ha sconfitto l'Italia con un punteggio di 3-1, in una partita che ha tenuto i tifosi con il fiato sospeso.

La partita è iniziata con grande intensità da entrambe le squadre, ma è stata l'Italia a colpire per prima al 15'. Gianluca Scamacca ha raccattato un cross preciso da destra di Di Lorenzo al centro dell'area e ha superato il portiere inglese Pickford, portando gli azzurri in vantaggio.

Scamacca avrebbe potuto raddoppiare al 23', ma al 30' è arrivato il pareggio inglese. Jude Bellingham ha guadagnato un rigore, sfondando la difesa italiana con la sua velocità e venendo poi steso da Di Lorenzo. Harry Kane ha trasformato il rigore, spiazzando Donnarumma, portando il punteggio a 1-1.

Ma il momento di maggiore eccitazione è giunto al 57'. Marcus Rashford ha scatenato l'entusiasmo del pubblico di Wembley con un tiro imparabile, chiudendo un contropiede eccezionale iniziato da Bellingham.

Poco dopo, l'allenatore italiano Luciano Spalletti ha apportato alcune modifiche, sostituendo Scamacca con Kean e inserendo Bastoni e Dimarco. Tuttavia, la squadra italiana ha subito un duro colpo quando Harry Kane ha segnato il terzo gol per l'Inghilterra al 76'. Questo gol è stato il risultato di un errore di Bastoni, che è stato spazzato via dal fisico del capitano inglese nel suo tentativo di rimediare.

La partita si è conclusa con la vittoria dell'Inghilterra per 3-1, e il pubblico di Wembley ha festeggiato con entusiasmo. Ora, l'Italia dovrà prepararsi per il prossimo incontro con la Macedonia dove l'unico risultato utile sarà la vittoria.

Italia-Malta: standing ovation al San Nicola per Spalletti

Nazionale italiana di calcio fb

NICOLA ZUCCARO -
Dopo aver evidenziato la crescita del "suo" gruppo ai microfoni Rai nella consueta intervista a bordo campo del post gara, alla standing ovation per gli azzurri è seguita quella tributata a Luciano Spalletti. Il commissario tecnico della Nazionale è stato a lungo applaudito dai 56.186 presenti al San Nicola per aver saputo gestire una settimana difficile a seguito della tegola del Calcioscommesse abbattutasi su Coverciano e la cui caduta ha rischiato di compromettere la serenità e la concentrazione degli azzurri in vista della gara giocata ieri sera a Bari. Il 4-0 inflitto a Malta nella serata di sabato 14 ottobre 2023 ha rappresentato il superamento di questa fase critica che è coincisa con il decimo successo dell'Italia nelle partite giocate nel capoluogo pugliese.

Italia vincente a Bari: 4-0 contro Malta e ora l'occhio su Wembley

Nazionale italiana di calcio fb

BARI - La Nazionale italiana di calcio ha ottenuto una vittoria convincente a Bari contro Malta, imponendosi per 4-0 in una partita che ha archiviato rapidamente la pratica avversaria. Con oltre 56mila spettatori presenti, il pubblico di Bari è stato particolarmente caloroso, spingendo gli azzurri a un inizio forte e deciso.

La partita si è svolta nell'atmosfera carica di aspettative, poiché il match successivo vedrà l'Italia affrontare l'Inghilterra a Wembley, squadra che cerca vendetta dopo la sconfitta agli Europei. L'Italia ha già dimostrato la sua forza contro gli inglesi nell'ultimo incontro, che si è concluso 1-2 a favore degli azzurri. Adesso, sotto la guida di Luciano Spalletti, il focus è su come fermare i talenti come Jude Bellingham e il pericoloso Harry Kane.

Tuttavia, contro Malta, la Nazionale italiana ha fatto valere la sua superiorità fin dai primi minuti. La partita si è chiusa sul 2-0 per gli azzurri al termine del primo tempo, grazie ai gol di Giacomo Bonaventura e Domenico Berardi, entrambi in grande forma come dimostrato anche nei rispettivi club in campionato. Bonaventura ha aperto le marcature al 23', mentre Berardi ha raddoppiato nel finale del primo tempo.

Nella ripresa, Berardi ha completato la sua doppietta al 20', e successivamente è stato sostituito con una standing ovation da parte del pubblico. Orsolini è entrato in campo al suo posto, insieme a Frattesi, mentre la squadra ha continuato a dominare il gioco. Nel recupero, Frattesi ha siglato il quarto gol dell'Italia, suggellando la vittoria per 4-0.

Con questa vittoria, l'Italia guarda avanti all'Europeo in Germania e alla sfida contro l'Inghilterra a Wembley. Tuttavia, rimangono sempre i possibili intoppi, come le "grosse rivelazioni" annunciate da Fabrizio Corona per martedì sera, che potrebbero influenzare il contesto circostante la squadra.

Nations League calcio femminile, l'Italia perde 0-1 con la Svezia al Patini di Castel di Sangro

Nazionale Femminile di Calcio fb

FRANCESCO LOIACONO -
Nella seconda giornata del gruppo 4 della Nations League di calcio femminile, l’Italia ha perso 0-1 con la Svezia al “Patini” di Castel di Sangro. Nel primo tempo al 4’ Sofia Cantore delle azzurre è andata vicino al gol. All’ 8’ Valentina Giacinti ha sfiorato la rete. 

All’11’ Stina Blackstenius delle svedesi non è riuscita a schiacciare di testa in porta. Al 14’ la Svezia femminile è passata in vantaggio con Johanna Rytting Kaneryd, tocco di destro. Al 20’ Manuela Giugliano per pochissimo non ha pareggiato. 

Nel secondo tempo al 23’ Lucia Di Guglielmo con una girata al volo ha colpito il palo. Prima sconfitta per l’ Italia nella Nations League. La squadra di Andrea Soncin è prima con 3 punti, insieme alla Svezia e alla Spagna. Nella terza giornata le azzurre sfideranno il 27 ottobre la Spagna all’ “Arechi” di Salerno.

Nations League, l'Italia Femminile vince 1-0 sulla Svizzera a San Gallo

Nazionale Femminile di Calcio fb

FRANCESCO LOIACONO -
Ha debuttato con una vittoria il nuovo allenatore dell’ Italia di Calcio Femminile Andrea Soncin, nella serata di venerdì 22 settembre. Le azzurre si sono imposte 1-0 sulla Svizzera a San Gallo, nella prima gara del gruppo 4 della Lega A di Nations League. Decisiva è stata la rete realizzata al 20’ del secondo tempo da Arianna Caruso, conclusione di sinistro su cross di Sofia Cantore. 

Nell’altra partita del gruppo, la Spagna ha prevalso 3-2 sulla Svezia in trasferta. Le italiane e le iberiche sono prime con 3 punti. Nel prossimo match, la Nazionale sfiderà martedì 26 Settembre alle 17, 45 la Svezia al “Patini” di Castel di Sangro e dovrà ottenere un successo, per avvicinarsi alle Final Four di Nations League.