Visualizzazione post con etichetta Calcio. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Calcio. Mostra tutti i post

Milan fuori dalla Coppa Italia: prestazione deludente contro la Roma

As Roma fb

ROMA - Nel secondo round all'Olimpico contro la Roma, il Milan non è riuscito a compiere un'impresa, risultando nettamente sopraffatto nonostante l'inferiorità numerica dei giallorossi. La partita si è conclusa 2-1 per i padroni di casa, che ora volano in semifinale contro il Bayer. I gol nel primo tempo sono stati segnati da Mancini e Dybala, mentre nel finale Gabbia ha segnato un gol inutile per il Milan.

L'eliminazione brucia non solo per la squadra, ma anche per la proprietà, gettando ombre sul futuro dell'allenatore. La prestazione del Milan è stata deludente, priva di idee, gioco e ferocia, e il derby contro l'Inter si avvicina con un senso di preoccupazione per i rossoneri.

Real Madrid elimina il Manchester City: passaggio in semifinale ai rigori

via Real Madrid CF
MANCHESTER - Nel ritorno dei quarti di finale di Champions League, il Real Madrid ha ottenuto una vittoria importante contro il Manchester City, passando il turno ai rigori dopo una partita avvincente.

Il match ha visto alcune modifiche nelle formazioni rispetto alla partita precedente al Bernabeu, con Nacho inserito al posto di Militao nel Real Madrid, mentre nel City sono rientrati Ederson, Walker e De Bruyne.

Fin dall'inizio, Pep Guardiola e Carlo Ancelotti hanno dimostrato di avere un approccio tattico più solido nei confronti degli avversari rispetto alla precedente partita. Il Real Madrid ha saputo arginare gli inserimenti dei giocatori chiave del Manchester City, mentre i Citizens hanno cercato di velocizzare le azioni per evitare i contropiedi avversari.

Nonostante la partita fosse equilibrata, il Real Madrid è riuscito a sbloccare il punteggio al 12° minuto, con un gol di Rodrygo su assist di Vinicius. Tuttavia, il Manchester City ha risposto prontamente e Haaland ha colpito la traversa al 19° minuto, dimostrando subito la sua pericolosità.

Nel corso del primo tempo, entrambe le squadre hanno cercato di prendere il controllo del gioco con filosofie diverse: Ancelotti ha chiesto profondità ai suoi giocatori brasiliani, mentre Guardiola ha insistito sul possesso palla e sulla pressione alta.

Nel secondo tempo, il Manchester City ha continuato a premere sull'acceleratore, mettendo sotto pressione la difesa del Real Madrid. Alla fine, il gol del pareggio è arrivato al 76° minuto, con De Bruyne che ha sfruttato un cross di Doku respinto da Rudiger.

Nonostante gli sforzi di entrambe le squadre, il punteggio è rimasto inchiodato sull'1-1 e la partita si è decisa ai rigori. Lunin è stato protagonista parando i tiri di Bernardo e Kovacic, mentre Rudiger ha segnato il rigore decisivo, portando il Real Madrid in semifinale.

Ancelotti ha dimostrato ancora una volta la sua abilità tattica e la sua capacità di gestire situazioni difficili, portando il Real Madrid a superare il tabù e ad avanzare nella competizione più prestigiosa d'Europa.

PSG elimina il Barcellona dalla Champions League

PSG fb

PIERO CHIMENTI -
Serata di Champions amara per le spagnole, con Barcellona e Atletico Madrid che cadono rispettivamente contro Psg e Borussia Dortmund. Il Psg rimonta al Olimpic Lluis Companys contro il Barcellona e strappa il pass per le semifinali di Champions League. I blaugrana passano in vantaggio al 14' con Raphinha bravo ad essere pronto al tap-in su conclusione respinta di Yamal. Il pareggio francese arriva al 40' con Dembelè bravo a bucare Ter Stegen. 

Nella ripresa i francesi pian piano prendono il sopravvento sui padroni di casa, complice l'espulsione diretta di Araujo. Il sorpasso ospite arriva al 54' con Vitihna che fa partire un tiro dal limite dell'area che vale lo 1-2. Le altre due reti sono firmate da Mbappé che prima trasforma un calcio di rigore su fallo in area di Cancelo e poi all'89 da due passi approfittando di un errore in fase di rimessa di Koundé. 

Nell'altro match, successo del Dortmund per 4-2, rimontando così il risultato della partita d'andata che era favorevole per i colchoneros per 1-2.

Serie A, Cheddira ha segnato al 'suo' Napoli

(Frosinone Calcio fb)
NICOLA ZUCCARO - Walid Cheddira ha segnato al "suo" Napoli. E' quanto emerso precedentemente a Inter-Cagliari nell'altro 2 a 2 della 32esima giornata che ha deciso Napoli-Frosinone, giocata al Maradona alle 12.30 di domenica 14 aprile 2024. L'ex attaccante del Bari, di nazionalità marocchina, ha rifilato una doppietta al Napoli che lo aveva acquistato all'inizio di questa stagione sportiva, girandolo in prestito al Frosinone fino al 30 giugno 2024 con diritto di riscatto.

Il Milan soffre a Sassuolo: 3-3

Ac Milan fb

PIERO CHIMENTI -
Il Milan pareggia 3-3 al Mapei Stadium contro il Sassuolo in un match al cardiopalma. È il Sassuolo a passare già al 4' con Pinamonti che, servito dal tacco di Thorstveldt, realizza l'1-0 neroverde con un destro che non lascia scampo a Sportiello. Al 7' il Sassuolo raddoppia con Laurentè che approfitta della difesa rossonera disastrosa, per realizzare il 2-0. A rianimare il Diavolo ci pensa Leao al 20' che batte Consigli sul secondo palo.

A mortificare le speranze di rimonta, nella ripresa, ci pensa ancora Laurentè che, al 53', col destro sigla la sua doppietta stagionale. Pioli prova a dare una scossa ai suoi con Riendjers e Giroud, irrobustendo la zona offensiva. Al 59' Jovic accorcia le distanze bravo ad insaccare in rete il pallone la respinta di Consigli su conclusione di Leao. Il pari arriva all'84' con Okafor che batte Consigli da due passi. Finisce 3-3 con i rossoneri che devono risolvere il problema difesa se vogliono avere speranze di rimonta contro la Roma in Europa League.

Inter-Cagliari finisce 2-2: nerazzurri ancora a +14 dal Milan

Inter fb
MILANO - Il pareggio tra Inter e Cagliari, con il punteggio finale di 2-2, lascia immutati i 14 punti di distacco tra la capolista nerazzurra e i cugini inseguitori. Questo significa che nella sfida del 22 aprile, il derby, la squadra di Simone Inzaghi dovrà assicurarsi i tre punti per vincere matematicamente lo scudetto numero 20 nella storia del club.

Al Giuseppe Meazza, i nerazzurri vanno in vantaggio nel primo tempo grazie a Marcus Thuram, ma poi si fanno sorprendere a metà ripresa da una zampata di Eidor Shomurodov. Un tocco di braccio in area di Yerry Mina porta subito al 2-1 di Hakan Calhanoglu su rigore, tuttavia all'82' Nicolas Viola sfrutta un atteggiamento superficiale della difesa di casa e pareggia, fissando il risultato sul 2-2.

Mancini decide il derby d'Italia: Roma batte il Milan negli ottavi di Europa League

As Roma fb

PIERO CHIMENTI -
Nella partita che ha deciso i quarti d'andata di Europa League tra Roma e Milan, è stato il difensore Mancini a segnare il gol decisivo, garantendo alla Roma la vittoria contro i rossoneri.

Il gol di Mancini è arrivato al 17' del primo tempo, su calcio d'angolo battuto da Dybala. Mancini è riuscito a staccare indisturbato e a battere il portiere Maignan, portando così la Roma in vantaggio.

Nonostante la pressione del Milan per cercare il pareggio, con Reijnder che ha trovato una risposta pronta da parte del portiere Svilar, la Roma è riuscita a difendersi bene e a mantenere la propria porta inviolata.

Nella ripresa, i rossoneri hanno continuato a cercare il gol del pareggio, ma l'occasione più nitida è capitata a Giroud al 87', il quale ha colpito la traversa da due passi dopo un'azione costruita da Chukwueze.

Nel frattempo, un'altra sorpresa si è verificata all'Anfield, dove l'Atalanta ha battuto il Liverpool con un netto 0-3. Protagonista del match è stato Scamacca, autore di due reti. La prima è arrivata al 38' del primo tempo, su cross di Zappacosta, mentre il raddoppio è giunto nel secondo tempo su assist di De Keteleare. Scamacca ha completato la sua doppietta segnando con un colpo di testa dopo una respinta del portiere avversario.

L'Italia Femminile cade 2-1 contro la Finlandia nelle qualificazioni agli Europei

Nazionale femminile di calcio fb
FRANCESCO LOIACONO - L'Italia Femminile ha subito una sconfitta amara contro la Finlandia nel girone A delle qualificazioni agli Europei del 2025, disputato ad Helsinki. Nonostante un inizio promettente, le azzurre hanno dovuto inchinarsi di fronte alla determinazione delle avversarie.

Nel primo tempo, le azioni si sono alternate tra entrambe le squadre, con Eveliina Summanen della Finlandia che ha mancato un'opportunità su punizione al 24', seguita da un tentativo ravvicinato di Arianna Caruso per l'Italia al 34'. Tuttavia, è stata Lucia Di Guglielmo a sbloccare il punteggio per l'Italia al 38', con una potente conclusione da fuori area su assist di Michela Cambiaghi.

Nel secondo tempo, la Finlandia ha trovato il pareggio grazie a Jutta Rantala al 3', mentre Michela Cambiaghi ha sprecato un'occasione d'oro al 20'. Poi, al 30', le finlandesi hanno segnato la rete decisiva per la vittoria, quando Elena Linari ha deviato il pallone nella propria porta su un tiro di Oona Sevenius. Nonostante un ultimo sforzo di Cristiana Girelli al 39', le azzurre non sono riuscite a trovare il pareggio.

Nell'altra partita del gruppo, l'Olanda ha vinto 1-0 contro la Norvegia a Breda, portandosi a pari punti con l'Italia e la Finlandia in testa alla classifica, seguite dalla Norvegia.

L'Italia ora si prepara ad affrontare la Norvegia nelle prossime due partite, il 31 maggio ad Oslo e il 4 giugno in casa. Con entrambe le squadre determinate a ottenere la vittoria, sarà fondamentale per l'Italia riscattarsi e conquistare punti preziosi per restare in corsa verso la qualificazione agli Europei.

La Juventus ritorna al successo con un gol di Federico Gatti

Juventus fb

TORINO - La Juventus è tornata alla vittoria in campionato grazie a un gol di Federico Gatti nel primo tempo contro la Fiorentina. Dopo il trionfo in semifinale di Coppa Italia contro la Lazio, la squadra di Massimiliano Allegri conquista tre punti cruciali in chiave Champions. Questa vittoria riduce il divario con il Milan a sei punti e permette alla Juventus di guadagnare terreno sul Bologna e sull'Atalanta. 

La Fiorentina, nonostante una partita in meno, continua a navigare in un momento difficile, rimanendo al decimo posto in classifica. In una partita dove Allegri ha schierato in attacco Chiesa e Vlahovic, la Juventus ha mostrato determinazione sin dall'inizio, riflettendo lo spirito delle sue giornate migliori. Il gol di Gatti, arrivato su calcio d'angolo con una deviazione decisiva di Bremer, ha dato il via al dominio bianconero nel primo tempo. 

Nonostante tre gol annullati per fuorigioco, la Juventus è rimasta pericolosa in attacco. Dall'altra parte, la Fiorentina ha faticato a creare occasioni, con Szczesny che è stato decisivo a respingere i pochi tentativi avversari.Nella ripresa, Italiano ha cercato di ribaltare la situazione inserendo nuove leve come Lopez, Sottil, Beltran e Nzola, mentre Allegri ha risposto con Iling e Yildiz. Nonostante l'aumento dell'aggressività viola, la Juventus è riuscita a difendersi e a giocare in contropiede. 

Un'occasione per il raddoppio è sfumata per Vlahovic, mentre Szczesny ha salvato la Juventus deviando sul legno un tiro pericoloso di Nico Gonzalez.La Juventus esce quindi vittoriosa, mentre la Fiorentina rimane a guardare, non riuscendo a capitalizzare le poche occasioni create. La partita si è conclusa con una chance sprecata da Beltran per gli ospiti, confermando il risultato finale a favore dei bianconeri.

Italia Femminile vince 2-0 contro l'Olanda nelle Qualificazioni agli Europei

via Nazionale femminile di calcio fb

FRANCESCO LOIACONO -
Nella prima partita del gruppo A delle qualificazioni agli Europei che si terranno in Svizzera nel 2025, l'Italia Femminile ha conquistato una vittoria storica con un netto 2-0 contro l'Olanda al "San Vito-Luigi Marulla" di Cosenza.

Le azzurre hanno preso il comando già nel primo tempo, con Valentina Giacinti che ha segnato al 5' con un tocco di destro su cross di Manuela Giugliano. Nonostante i tentativi dell'Olanda, con Lineth Beerensteyn che è andata vicina al gol all'11' e Elena Linari che non è riuscita a concretizzare al 23', l'Italia ha mantenuto la sua leadership.

Nel secondo tempo, al 15', l'Italia ha raddoppiato il punteggio grazie a Agnese Bonfantini, che ha segnato con una girata di sinistro su cross di Michela Cambiaghi. Nonostante i tentativi dell'Olanda di riavvicinarsi al punteggio, con Damaris Egurrola che non è riuscita a segnare al 24', e il tentativo di Aurora Galli di segnare la terza rete al 41', l'Italia ha mantenuto la sua solida difesa.

Questo è stato il primo storico successo dell'Italia contro l'Olanda, dimostrando il crescente livello del calcio femminile italiano.

Nell'altra partita del gruppo, la Norvegia ha prevalso 4-0 sulla Finlandia ad Oslo. Nel prossimo match, la squadra di Andrea Soncin affronterà la Finlandia martedì 9 aprile ad Helsinki alle 18:15 e dovrà vincere per rimanere in corsa per la qualificazione agli Europei.

Asta di beneficenza: maglie del Lecce per la Fondazione Nadia Toffa a favore dei bambini oncologici


LECCE - La Fondazione Nadia Toffa ha lanciato un'asta benefica per finanziare uno studio a favore dei bambini affetti da tumori oncologici a Lecce. In totale sono messe all'asta 5 maglie, indossate in due partite cruciali dal Lecce, di cui tre nella partita contro l'Empoli e due nell'incontro con la Roma.

Le maglie in questione portano i nomi dei giocatori e le relative numerazioni: Krstovic con il numero 9, Dorgu con il 13 e Kaba con il 77, indossate nella partita Empoli-Lecce del 11 dicembre 2023, e Gendrey con il 17 e Oudin con il 10, utilizzate nell'ultima partita contro la Roma, datata 1 aprile 2024.

Tutte le maglie verranno messe all'asta su eBay, con il ricavato destinato a finanziare uno studio condotto in collaborazione tra il Polo Oncologico Giovanni Paolo II di Lecce e il Bambin Gesù di Roma. L'obiettivo dello studio è rendere la fase della cura meno invasiva per i bambini affetti da tumori, puntando a ottenere farmaci in grado di agire solo sulle cellule tumorali, riducendo gli effetti collaterali della chemioterapia.

L'iniziativa rappresenta un importante passo avanti nella ricerca oncologica pediatrica, offrendo speranza e sostegno alle famiglie colpite da questa difficile malattia. La Fondazione Nadia Toffa invita tutti coloro che desiderano contribuire a partecipare all'asta benefica e a sostenere questa nobile causa.

L'asta è già aperta su eBay ed è possibile parteciparvi direttamente dalla pagina della fondazione all'indirizzo https://www.ebay.it/usr/fondazionenadiatoffaonlus. Ogni contributo sarà prezioso per aiutare i bambini affetti da tumori a ricevere cure più efficaci e meno invasive.

Inter-Empoli 2-0: nerazzurri a +14 sul Milan

Inter fb

NICOLA ZUCCARO -
 Dopo l'1-1 con il Napoli, nell'incontro che ha preceduto la sosta del campionato per gli impegni della Nazionale, l'Inter è tornata a vincere a San Siro e lo ha fatto, regolando l'Empoli per 2-0 nel posticipo della 30esima giornata giocato ieri sera e con le reti siglate, ciascuna per tempo, da Di Marco e da Sanchez.

In virtù di questa vittoria sui toscani (sempre più coinvolti nella lotta per non retrocedere), l'Inter consolida il primato di classifica con 79 punti e aumenta di 14 lunghezze il vantaggio sul Milan, secondo a 65 punti.

I rossoneri di Pioli conservano 4 punti di vantaggio sulla Juventus, tallonata dal Bologna per il -2 dai bianconeri a seguito del 3-0 inflitto dai felsinei alla Salernitana nell'anticipo delle 12.30 di lunedì 1 aprile 2024.

Il Diavolo espugna Firenze: finisce 1-2 per i rossoneri al Franchi

Ac Milan fb

PIERO CHIMENTI -
Finisce 1-2 per il Milan il posticipo serale. Avviene tutto nella ripresa. Ad inizio secondo tempo, Loftus-Cheek al 47' che insacca da sotto misura su guizzo di Leao. Al 50' Duncan sigla il pareggio viola, con un sinistro potente su cui Maignan non può far nulla. Appena pochi minuti e Leao s'inventa un gol da cineteca: in velocità supera Milenkovic ed il portiere Terracciano per il 1-2, firmando il quarto successo consecutivo per gli uomini di Pioli, che si vedono sul finale annullare la terza rete di Pulisic per il fuorigioco.

La Juventus crolla contro la Lazio: 0-1 il verdetto finale

Juventus fb

ROMA - Nel corso della partita, la Juventus ha mostrato una difesa solida, puntando sulle ripartenze, ma è stata la Lazio a sfiorare il gol più volte, con tentativi di Castellanos e Felipe Anderson. Szczesny ha rischiato, ma la Juventus non è riuscita a capitalizzare le sue rare occasioni.

Nel secondo tempo, Allegri ha provato a cambiare le carte in tavola con le sostituzioni di Iling e McKennie, ma è stata la Lazio a prendere il controllo del gioco. Nonostante l'ingresso di nuovi giocatori, la Juventus non è riuscita a reagire in modo efficace. 

Infine, il gol di Marusic ha sancito la vittoria della Lazio.La Juventus ora si trova in una situazione critica, con solo 7 punti ottenuti nelle ultime 9 partite e una difficile semifinale di Coppa Italia in vista contro la stessa Lazio.

Finali Play Off: Georgia, Ucraina e Polonia volano agli Europei

Uefa Euro 2024

FRANCESCO LOIACONO
- La Georgia, l'Ucraina e la Polonia si sono qualificate per gli Europei di calcio che si terranno in Germania dal 14 giugno al 14 luglio. Le tre squadre hanno ottenuto il passaggio alla competizione continentale attraverso i playoff.

Nella finale del gruppo C dei playoff, la Georgia ha ottenuto la storica qualificazione vincendo 4-2 ai rigori contro la Grecia a Tbilisi. Dopo che i tempi regolamentari e supplementari sono terminati 0-0, il rigore decisivo per la Georgia è stato realizzato da Kvekveskiri, mentre per la Grecia è stato determinante l'errore di Giakoumakis, che ha calciato il pallone fuori dal bersaglio.

Nella finale del gruppo B, l'Ucraina ha prevalso 2-1 contro l'Islanda a Wroclaw, in Polonia. Dopo che l'Islanda era passata in vantaggio nel primo tempo con Gudmundsson, l'Ucraina ha pareggiato grazie a Tsygankov e ha poi segnato il gol decisivo con Mudryk.

Nella finale del gruppo A, la Polonia ha vinto 5-4 ai rigori contro il Galles a Cardiff, dopo che i tempi regolamentari e supplementari si erano conclusi 0-0. Il rigore decisivo per la Polonia è stato trasformato da Piatek, mentre per il Galles è stato determinante l'errore di James, il cui calcio è stato parato dal portiere Szczesny.

Agli Europei, la Georgia è stata inserita nel girone F e affronterà la Turchia, il Portogallo e la Repubblica Ceca. L'Ucraina giocherà nel Girone E contro il Belgio, la Slovacchia e la Romania. La Polonia affronterà nel girone D l'Olanda, l'Austria e la Francia.

L'Italia batte l'Ecuador 2-0: un primo tempo convincente e un secondo tempo di sofferenza

Nazionale italiana di calcio fb

L'Italia ha battuto l'Ecuador 2-0 nella seconda e ultima amichevole della tournée americana. Un buon risultato, ottenuto con una prestazione convincente nel primo tempo e un secondo tempo di sofferenza.

Spalletti ha cambiato undici titolari rispetto alla gara contro il Venezuela, dando spazio a diversi esordienti, tra cui Bellanova e Vicario. Il modulo di gioco è rimasto il 3-4-2-1, con Raspadori in attacco.

L'Italia è partita subito forte e ha trovato il vantaggio al 3' con un bel gol di Pellegrini su punizione. Gli azzurri hanno continuato a giocare bene per tutta la prima metà, creando diverse occasioni da gol.

Nella seconda metà l'Ecuador è uscito meglio e ha avuto il controllo del gioco per lunghi tratti. L'Italia ha sofferto un po', ma ha resistito bene e ha trovato il raddoppio al 90'+2' con un bel gol di Barella.

Nel complesso, una buona prova dell'Italia, che ha dimostrato di essere in crescita. La squadra di Spalletti ha ancora bisogno di migliorare, ma ha già fatto vedere buone cose.

I punti salienti della partita:

  • 3' - Gol di Pellegrini su punizione.
  • 14' - Bella azione di Bellanova sulla destra, ma l'Italia non finalizza.
  • 32' - Zaniolo calcia addosso a Burrai e manca il raddoppio.
  • 90'+2' - Gol di Barella per il 2-0.

Le note positive:

  • Il ritorno al gol di Pellegrini.
  • L'esordio positivo di Bellanova.
  • La solidità difensiva della squadra.

Le note negative:

  • Il calo di ritmo nella seconda metà.
  • La poca incisività di Zaniolo sotto porta.

In definitiva, una buona prova dell'Italia che lascia ben sperare per il futuro. La squadra di Spalletti è sulla strada giusta, ma deve ancora lavorare per raggiungere la forma migliore.

La chiave del successo:

La chiave del successo dell'Italia è stata la sua intensità nel primo tempo. Gli azzurri hanno pressato alto l'Ecuador e hanno recuperato palla velocemente, creando diverse occasioni da gol.

Il giocatore migliore:

Il miglior giocatore in campo è stato Nicolò Barella. Il centrocampista dell'Inter ha giocato una partita di grande sacrificio e ha segnato il gol che ha chiuso la partita.

Le prospettive per il futuro:

Le prospettive per il futuro dell'Italia sono buone. La squadra di Spalletti è giovane e ha talento. Con il lavoro e il tempo, gli azzurri possono diventare una grande squadra.

Spareggi Euro 2024, semifinali: passano anche Islanda, Polonia e Ucraina

Uefa Euro 2024 fb

FRANCESCO LOIACONO
- Nella prima semifinale del gruppo A dei play off per le qualificazioni agli Europei del 2024 il Galles vince 4-1 a Cardiff contro la Finlandia e si qualifica per la finale. Nella seconda semifinale la Polonia prevale 5-1 a Varsavia sull’ Estonia. Nella prima semifinale del gruppo B l’ Ucraina si impone 2-1 a Zenica sulla Bosnia e vola in finale. Nella seconda semifinale l’ Islanda supera 4-1 a Budapest l’ Israele. Nella prima semifinale del gruppo C la Georgia batte 2-0 a Tbilisi il Lussemburgo e accede alla finale.

Nella seconda semifinale la Grecia travolge 5-0 ad Atene il Kazakistan. Le finali si disputeranno martedì 26 marzo. Nel gruppo A dei play off il Galles sfiderà alle 20,45 a Cardiff la Polonia. Nel gruppo B l’ Ucraina affronterà alle 20,45 a Leverkusen l’ Islanda e nel gruppo C la Georgia dovrà vedersela alle 18 a Tbilisi contro la Grecia. Le tre squadre che vinceranno le finali si qualificheranno per gli Europei che si giocheranno in Germania dal 14 giugno al 14 luglio 2024.

Addio a Joe Barone, pilastro della Fiorentina: il calcio italiano in lutto


Una tragica notizia ha scosso la Fiorentina e l'intero panorama calcistico italiano: è venuto a mancare Joe Barone, direttore generale della squadra viola. Il dirigente, che domani avrebbe compiuto 58 anni, è deceduto presso l'ospedale San Raffaele di Milano dove era ricoverato in terapia intensiva dopo un arresto cardiaco subito domenica scorsa, poco prima della partita tra Atalanta e Fiorentina, rinviata a data da destinarsi.

Barone lascia la moglie Camilla e i suoi quattro figli: Pietro, che lo ha reso nonno un anno fa, Giuseppe (ex calciatore di Salernitana, Perugia e Ascoli), Salvatore e Gabriella. La camera ardente sarà allestita domani al Viola Park.

L'annuncio ufficiale è stato dato dalla società viola sul proprio sito web: "Con dolore profondo e immensa tristezza, la Fiorentina oggi perde un suo punto di riferimento, una figura che ha segnato la storia recente del Club e che non sarà mai dimenticata. Il direttore generale Giuseppe Barone, dopo il malore occorso domenica, è venuto a mancare oggi presso l'ospedale San Raffaele di Milano. Rocco Commisso e la sua famiglia, Daniele Pradè, Nicolas Burdisso, Alessandro Ferrari, Vincenzo Italiano, Cristiano Biraghi e tutta la Fiorentina sono distrutti per la terribile perdita di un uomo che ha offerto la sua grande professionalità, il suo cuore e la sua passione per questi colori, di un amico disponibile e sempre vicino in tutti i momenti, sia quelli più felici e, soprattutto, quelli più difficili. Tutto il mondo viola si stringe in un abbraccio commosso alla moglie Camilla, ai suoi figli e a tutta la famiglia Barone in questo momento di enorme sconforto".

Nato a Pozzallo, in Sicilia, il 20 marzo 1966, Barone si trasferì negli Stati Uniti con la famiglia all'età di otto anni. Dopo gli studi, intraprese una carriera nel settore bancario-finanziario, ma il suo destino si intrecciò con quello di Rocco Commisso. Il magnate italoamericano lo inserì prima nella sua società di telecomunicazioni Mediacom e poi, nel 2017, lo nominò vicepresidente dei New York Cosmos, quando acquisì la quota di maggioranza del club. Barone divenne il braccio destro di Commisso, che lo inviò a Firenze in sua vece in attesa di chiudere la trattativa con i Della Valle e successivamente lo nominò direttore generale della Fiorentina. La sua figura è stata cruciale in molte sfide e progetti del club viola, dimostrando sempre grande professionalità, dedizione e passione per i colori viola. Il suo apporto e la sua presenza mancheranno profondamente al calcio italiano.

L'Inter interrotta nel suo dominio: subisce una rete nel finale e ferma la striscia di vittorie in Serie A

Ssc Napoli fb

MILANO - L'Inter, capolista incontrastata del campionato di Serie A, ha visto interrompersi la sua impressionante striscia di vittorie consecutive in campionato a causa di un pareggio contro il Napoli al Giuseppe Meazza. È stata la prima volta in questa stagione che i nerazzurri hanno subito una rete nell'ultimo quarto d'ora di partita, segnando una deviazione nel loro cammino verso il titolo.

Il colpo di testa di Juan Jesus all'82', che ha fissato l'1-1, è stato il momento decisivo che ha impedito all'Inter di ottenere altri tre punti preziosi. Nonostante il vantaggio ottenuto nel finale del primo tempo grazie al tap-in di Matteo Darmian, la squadra di Conte non è riuscita a mantenere la propria imbattibilità fino al fischio finale.

Questo risultato ha permesso al Milan di ridurre il distacco a -14 punti dalla capolista, anche se resta un divario considerevole. Tuttavia, il pareggio contro il Napoli serve da monito per l'Inter, che dovrà rimanere concentrata e determinata nelle prossime sfide per mantenere la leadership in campionato e cercare di conquistare il titolo.

Tris del Milan al Verona

Ac Milan fb

PIERO CHIMENTI
- Finisce 3-1 la sfida del Bentegodi tra Verona e Milan. Tutto facile per il Diavolo che passa in vantaggio al 44' con Theo Hernandez, bravo a superare Montipo' con uno scavetto. Il raddoppio arriva nella ripresa con Pulisic che si fa trovare pronto sulla respinta centrale di Montipo' per la respinta di Okafort. 

A ridare le speranze ai veronesi ci pensa Noslin con una conclusione da fuori area. A chiudere i giochi di pensa Chukuewze che appena entrato al 79' colpisce col mancino vincente, la respinta in area di Coppola. Un buon Milan consolida la seconda posizione, andando a +5 punti dalla Juventus, fermata dal Genoa