Visualizzazione post con etichetta Champions. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Champions. Mostra tutti i post

Champions: le urne regalano sfide stellari agli ottavi


PIERO CHIMENTI -
Le urne di Nyon hanno regalato scontri molto affascinanti agli appassionati di calcio con Real Madrid e Liverpool che incroceranno il loro cammino e Bayern-Psg. Alle italiane sorteggio ostico ma non proibitivo con il Milan che pesca il Totthenam di Conte, l'Inter il Porto dell'ex Conceicao ed il Napoli Eintracht Francoforte.

Il quadro degli ottavi:

Paris Saint-Germain-Bayern Monaco
Liverpool-Real Madrid
Lipsia-Manchester City
Bruges-Benfica
Chelsea-Borussia Dortmund

Champions: i risultati di Milan e Juve

via Juventus fb
MILANO - I rossoneri raggiungono l'obiettivo e si qualificano agli ottavi dopo un poker contro il Salisburgo. Niente da fare per la Juventus, battuta all'Allianz Stadium anche dal Psg. Ora, pero, la squadra di Allegri può almeno sperare di fare meglio in Europa League, nella quale ha avuto accesso.

Champions, il Milan vola agli ottavi: 4-0 al Salisburgo

via Ac Milan fb
PIERO CHIMENTI
- Il Milan cala un poker al Salisburgo e vola agli ottavi di Champions. Mattatore del match è Giroud, autore di una doppietta. Il Milan passa in vantaggio già al 14', con l'attaccante francese bravo ad insaccare di testa senza saltare. 

All'inizio della ripresa è ancora Giroud protagonista, questa volta in veste di suggeritore, che passa a Krunic che sempre di testa insacca per il 2-0. Al 57' Giroud mette in ghiaccio la partita grazie ad un goffo tentativo di rinvio di Dedic che favorisce il francese che da due passi realizza il 3-0. Nei minuti finali dell'incontro c'è gloria anche per Messias che, da appena entrato, disegna una parabola su cui Kohn non può arrivarci.

Champions: il Napoli perde 2-0 a Liverpool ma arriva primo nel Girone A

via Ssc Napoli fb

FRANCESCO LOIACONO
- Nella sesta e ultima giornata del Girone A di Champions League il Napoli perde 2-0 ad “Anfield” con il Liverpool ma pur concludendo a 15 punti insieme agli inglesi arriva primo per il migliore rendimento negli scontri diretti e per la miglior differenza reti rispetto alla squadra di Jurgen Klopp. Nel primo tempo al 29’ Ndombele dei campani non concretizza una buona occasione. Al 30’ Thiago Alcantara degli inglesi con una conclusione da fuori area non inquadra la porta. 

Nel secondo tempo all’11’ annullata una rete a Ostigard del Napoli per fuorigioco. Al 15’ Kvaratskhelia dei partenopei va vicino al gol. Al 41’ il Liverpool passa in vantaggio con Salah con una girata al volo di destro. Al 91’ Raspadori sfiora il pareggio. Al 98’ raddoppia Nunez con un tocco di sinistro. Prima sconfitta per il Napoli in Champions League.

Champions, troppo Bayern per l'Inter: all'Allianz Arena finisce 2-0

Fc Bayern Munchen fb

LUIGI LAGUARAGNELLA
- Bayern Monaco e Inter, qualificate agli ottavi di finale di Champions, si affrontano all'Allianz Arena. I bavaresi, ancora una volta, dimostrano la loro supremazia tecnica, ridimensionado la squadra di Inzaghi che arriva in Germania dopo una filotto di prestazioni positive. Pavard e Choupo-Moting sigillano il 2-0 con un gol per tempo. Tra gli ospiti Correa affianca Lautaro, mentre la difesa è composta De Vriji, Darmian, Acerbi. 

Ovviamente Inzaghi non fa a meno di Barella che proprio nelle prime battute sfiora il vantaggio interista con due potenti tiri da fuori area, uno dei quali obbliga l'intervento della var. Il tocco di mano di Manè è però involontario. Nella prima parte della gara l'Inter gioca senza timore con gli affondi di Bellanova. Lautaro in scivolata manca lo specchio della porta su assist di Gosens. Sa questo momento il Bayern prende possesso del campo. Dal corner di Kimmich Pavard tutto solo colpisce di testa e batte Onana. I fraseggi dei bavaresi diventano insistenti e l'Inter deve difendersi. 

Nella ripresa gli uomini di Inzaghi ne approfittano dei pochi spazi lasciati dai padroni di casa. Le manovre dei tedeschi riscaldano spesso i guanti di Onana con guizzi di Manè. Entrano anche Gnabry e Musiala che diventano altre spine nel fianco. Mentre Gagliardini calcia debolmente l'ingresso di Dzeko dà peso e qualità in attacco, ma il raddoppio viene dal pregevole tiro da lontano di Choupo-Moting che finisce sotto l'incrocio. La stanchezza fisica e il pensiero al big match contro la Juve si fanno sentire, anche se Dzeko meriterebbe il gol della bandiere. Intanto il Bayern gestisce il finale di gara. Potrebbe andare in rete con Musiala. La Champions continua per Bayern e Inter. Finisce per il Barcellona.

Champions: l'Inter travolge 4-0 al Meazza il Viktoria Plzen e vola agli ottavi di finale

Via Inter fb

FRANCESCO LOIACONO -
Nella quinta giornata del Girone C di Champions League l’Inter vince 4-0 al “Meazza” con il Viktoria Plzen e si qualifica agli ottavi di finale. Nel primo tempo al 36’ i nerazzurri passano in vantaggio con Mkhitaryan di testa su cross di Bastoni. Al 42’ raddoppiano con Dzeko con un tocco di destro su passaggio di Di Marco. 

Nel secondo tempo al 10’ Mkhitaryan con una conclusione da fuori area colpisce il palo. Al 21’ Dzeko realizza la terza rete dell’ Inter con una girata al volo su cross di Lautaro Martinez. Al 38’ Lukaku sostituisce Lautaro Marinez e rientra dopo un lungo periodo di assenza per l’infortunio muscolare. Al 42’ Lukaku segna il quarto gol di sinistro dopo uno scambio in velocità con Correa. La squadra di Simone Inzaghi è seconda con 10 punti.

Champions amara per la Juve: ko a Lisbona e accesso con una giornata d’anticipo in Europa League

Via Juventus fb
PIERO CHIMENTI 
- Champions amara per la Juventus che viene sconfitta 4-3 e dovrà dire addio alla coppa con le grandi orecchie con un turno di anticipo per accedere in Europa League. I lusitani passano in vantaggio già al 17'con Antonio Silva bravo a svettare di testa su corner di Enzo Fernandez. 

La Juventus ritrova il pari al 21' con Kean bravo a ribattere in rete dopo una prima respinta del portiere su Vlahovic. Neanche il tempo di festeggiare che un'ingenuità di Cuadrado, tocco di mano in area, condanna ad un nuovo svantaggio i suoi per il calcio di rigore che Joao Mario non sbaglia. Gli uomini di Allegri sono alle corde ed il Benfica 'infierisce' con il colpo di tacco di Rafa Silva che non lascia scampo a Szczesny che vale il 3-1. 

Ad inizio ripresa arriva il poker lusitano con Rafa Silva che realizza la propria doppietta con uno scavetto. Allegri forse ormai rassegnato lancia la linea verde con l'ingresso di Iling-Junior, classe 2003, che prima serve al 77' il cross vincente per Milik che vale il 4-2 e al 79' insieme ad un altro baby talento Soulè permette a McKennie dopo un batti e ribatti di realizzare lo 4-3.

Champions, Milan ad un passo dagli ottavi: 4-0 alla Dinamo Zagabria

via Ac Milan fb
PIERO CHIMENTI - Il Milan domina a Zagabria contro la Dinamo, avvicinandosi agli ottavi di Champions dove gli basterà non perdere a San Siro contro il Salisburgo. I rossoneri sbloccano il match al 39' con Gabbia, bravo di testa a deviare in rete il cross di Tonali. 

Nella ripresa il Diavolo dilaga, prima con Leao al 49', che si lancia su suggerimento di Theo Hernandez superando Livakovic, e al 59' con Giroud su calcio di rigore dopo un fallo su Tonali. Il 4-0 arriva con un autogol di Ljubicic che, su palla mancata di Giroud, insacca nella propria rete il pallone.

Gol e spettacolo al Camp Nou: tra Barcellona e Inter finisce 3-3

via Inter fb

LUIGI LAGUARAGNELLA 
- Già la vigilia della partita è stata infuocata dal clima stile "remuntada", al Camp Nou Barcellona e Inter, poi, se le sono suonate in un continuo botta e risposta di gol. Tra i catalani e i meneghini finisce 3-3 con il colpo del ko fallito clamorosamente da Asllani nei minuti di recupero. Il risultato, però tiene l'Inter avvantaggiata nel girone di Champions rispetto agli uomini di Xavi. Il Barcellona scende in campo con Rafihna più pimpante rispetto la gara d'andata, mentre Dembele continua ad essere la spina nel fianco, ma i ragazzi di Inzaghi sono ben ordinati e disposti in campo. Bastoni sfodera una prestazione eccellente e il centrocampo con Mhkitaryan, Calhanoglu e Barella tiene testa a Gavi e Pedri che facilitano i fraseggi dei blaugrana, senza però creare eccessivi pericoli. Dzeko, invece, potrebbe già spostare gli equilibri, ma la zampata termina sulla traversa; poco prima il tiro di Dumfries è fermato da Ter Stegen. Poi sul finire del primo tempo il Barcellona passa: da sinistra Dimarco si fa imbambolare da Rafinha e Sergi Roberto che serve in area Dembele per la botta vincente.

I nerazzurri non si lasciano intimorire e nel secondo il lancio in profondità e preciso per l'imbucata in area di Barella che si gira e calcia. Mentre il Barcellona diventa pressante con il possesso palla, Skriniar e De Vrij tengono a distanza Levandowsky. Calhanoglu sfiora il gol con un colpo da biliardo, poi Skriniar di testa sfiora il raddoppio. Dall'altra parte Dembele scalda i guanti di Onana. L'Inter affonda dalle fasce soprattutto dal "lato Dumfries. Dagli spazi lasciati da Piqué e compagni nasce il colpo del Toro. Il traversone di Calhanoglu sembra lungo, ma non per Lautaro appannato fino a quel momento. L'argentino stoppa, salta l'avversario e angola il pallone creando un doppio palo prima di insaccarsi. La reazione del Barca è veemente a sprazzi. Xavi inserisce De Jong e Kessie che offrono maggiori geometrie. L'Inter potrebbe andare ancora a segno con Dzeko. Il grido di gioia del pubblico per il pari è strozzato a causa del fuorigioco di Levandosky. Il polacco riesce comunque a tenere a galla i catalani: il tiro dal limite è deviato da Bastoni e lascia impalato Onana.

Inzaghi inserisce Darmian e Bellanova e Gosens per dare maggior supporto alla difesa. I nerazzurri occupano bene le zone del campo e ribalta nuovamente il risultato. Onana con il mirino ai piedi rinvia verso Lautaro con il Barcellona scoperto. Il numero dieci interista stoppa e passa sull'altra sponda a Gosens che in area non fallisce e ammutolisce tutto il Camp Nou, ma non i tifosi interisti arrivati in Spagna. Sembra materializzarsi il colpaccio, poi nei minuti di recupero Eric trova il cross giusto per la testa di Levandosky autore del terzo gol e della doppietta personale. Il Barca resta in partita, l'Inter respinge ogni pressione avversaria stando attenta a non subire la beffa che invece avrebbe dato ai suoi avversari. Pochi attimi prima del fischio finale Lautaro serve la palla vincente, ma Asllani entrando in area si lascia incantare da Ter Stegen e fallisce la quarta rete che avrebbe chiuso quasi ogni tipo di conto, di risultato e di calcolo per la qualificazione agli ottavi. L'Inter, si sa, è pazza è al Camp Nou è riuscita a regalare uno spettacolo con i consueti sussulti ai suoi tifosi. Il pareggio lascia un retrogusto amaro dopo la prestazione positiva, ma il Barca resta ancora sotto.

Champions League: Milan-Chelsea 0-2, gol di Jorginho e Aubameyang

MILANO - Il Chelsea batte il Milan 2-0 in una partita del gruppo E di Champions League. I gol, al 21' del primo tempo di Jorghino su rigore, al 34' del pt di Aubameyang. Diavolo in 10 per espulsione di Tomori dal 21' del pt.

Champions: tonfo della Juve in Israele contro il Maccabi. Agnelli: "C'è da provare vergogna"

via Juventus fb
HAIFA - La Signora cade clamorosamente 2-0 in casa del Maccabi Haifa. Accade tutto nel primo tempo: al 7', Atzili porta avanti i padroni di casa. Sul finale di tempo è ancora Atzili ad andare in rete permettendo agli israeliani di chiudere il primo tempo con due gol di vantaggio. Nella ripresa, i bianconeri non riescono mai a rendersi pericolosi. La partita termina così: e ora solo la matematica tiene vivo il sogno di qualificarsi agli ottavi.

Dopo la sconfitta di Haifa il presidente Agnelli ha analizzato la crisi della Juventus: "c'è da chiedere scusa ai tifosi che in questo momento fanno fatica a girare per strada. Oggi è una serata difficile, diciamo che è un periodo difficile, che va analizzato nel suo contesto. Uno dei momenti più difficili. È il momento dell'assunzione di responsabilità. Io sono qua per questo, anche perché provo vergogna per quello che sta succedendo. Sono estremamente arrabbiato, però anche consapevole che il calcio è uno sport di squadra: si vince e si perde in undici, da qui vogliamo ripartire".

Champions: la Juventus batte il Maccabi

via Juventus fb

PIERO CHIMENTI
- Prima vittoria in Champions per la Juventus che vince 3-1 contro il Maccabi. Protagonista del match è Di Maria, che non segna ma ispira il gioco bianconero con i suoi assist delle reti di Rabiot e Vlahovic. La Juventus passa in vantaggio al 35' con Rabiot che scarica di sinistro sotto la traversa. 

Ad avvio della ripresa è Vlahovic ad entrare nel cartellino dei marcatori. E' il 50' quando Di Maria lancia il bomber serbo che, a tu per tu con Cohen, lo supera con un preciso rasoterra mancino. Sul finire di tempo, un'uscita scellerata di Szczesny, ridà speranza agli israeliani che con David realizza a porta vuota il 1-2. 

Il match viene chiuso da Rabiot. Il centrocampista francese, all'83' su calcio d'angolo del 'solito' Di Maria, svetta di testa spedendo il pallone sul secondo palo beffando Cohen.

Champions: Milan travolto dal Chelsea, la Juve batte il Maccabi Haifa

via Juventus fb
I rossoneri guidati da Pioli subiscono una sconfitta netta in casa dei Blues, perdendo per 3-0. Serata migliore per il club bianconero, che si impone sugli israeliani con la rete di Vlahovic e la doppietta di Rabiot.

Champions League: i risultati di Inter e Napoli

via Inter fb
Dopo le fatiche di campionato, le due italiane vanno a segno in Champions: i nerazzurri si riprendono dal ko in campionato contro la Roma e battono il Barcellona 1-0. Partenopei scatenati con l'Ajax: il match si chiude 6-1.

Champions: la Juventus rimontata, fischi allo Stadium

via Juventus fb

PIERO CHIMENTI -
La Juventus esce sconfitta per l'1-2 sotto i fischi dello Stadium nella seconda giornata di Champions, contro il Benfica. I bianconeri passano in vantaggio con Milik al 4' battendo di testa Vlachodimos su punizione di Paredes. Il pareggio delle aquile arriva sul finale di tempo su calcio di rigore, per atterramento in area di Miretti su Goncal Ramos. Dal dischetto Joao Mario batte Perin, con una conclusione centrale. 

Il sorpasso portoghese arriva al 55' quando Neres è bravo a ribadire in rete il pallone, dopo una prima conclusione di Rafa Silva ribattuta da Perin. I bianconeri sono alle corde, con il Benfica che rischia più volte di realizzare la terza marcatura. Dopo il triplo fischio finale, i bianconeri sono inondati dai fischi dei propri tifosi. 

Vittoria senza discussione invece per il Napoli, che espugna l'Ibrox Stadium per 0-3. Gli azzurri sbloccano il risultato solo nella ripresa. E' il 67' quando Politano realizza il calcio che vale lo 0-1 di rigore per un fallo di mano di Barisic su conclusione di Kvaratskhelia. All'85' c'è gloria anche per Raspadori che, dopo un dialogo con Olivera, batte McGregor per lo 0-2. Nel recupero gli azzurri siglano lo 0-3 con Ndombélé. Gli azzurri a punteggio pieno se la dovranno vedere nel prossimo turno contro l'Ajax.

Champions: il Milan in estasi a San Siro, con la Dinamo Zagabria finisce 3-1

via Ac Milan fb
PIERO CHIMENTI
- Il Milan vince 3-1 contro la Dinamo Zagabria. Il risultato si blocca sul finire del primo tempo quando al 45' viene fischiato un fallo in area a Sutalo che ha travolto Leao. Dal dischetto Giroud batte Livakovic per l'1-0. 

Nella ripresa il raddoppio è firmato da Saelemakers, bravo a finalizzare di testa il cross di Leao. La Dinamo non ci sta e al 54' riapre il match con Orsic, dopo un passaggio stretto con Petkovic. A rimettere le cose a posto ci pensa Pobega, appena entrato per Tonali, che dopo il dialogo con Theo Hernandez di sinistro realizza il 3-1.

Champions : 0-2 al Plzen e l'Inter va a 3 punti nel Gruppo C

via Inter fb
NICOLA ZUCCARO
- Espugnando il campo del Viktoria Plzen (Repubblica Ceca) per 0-2, l'Inter ottiene la prima vittoria nella fase a gironi della Champions League 2022-2023. Al vantaggio firmato da Dzeko, è seguito il raddoppio firmato da Dumfries al 70'. Entrambe le reti consentono all'Inter di agganciare il Barcellona, sconfitto in casa del Bayern Monaco per 2-0 nell'altro incontro del Gruppo C, anch'esso disputatosi nella serata di martedì 13 settembre 2022.

Champions: Inter-Bayern Monaco 0-2

via Inter fb
MILANO - Il Bayern Monaco batte a San Siro l'Inter in Champions League per 2-0. Al 25’ gol di Sané per i bavaresi. Nella ripresa la squadra di Inzaghi reagisce e va vicina al pari con Dzeko. Poi Sané provoca l’autogol di D’Ambrosio

La squadra di Nagelsmann si prende dunque i primi 3 punti nel Gruppo C insieme al Barcellona, vincente (5-1) contro il Viktoria Plzen nell'altra sfida.

Champions: il Milan pareggia a Salisburgo

via Fc Red Bull Salzburg
PIERO CHIMENTI - Il Milan, nella città di Mozart, cerca di eseguire lo spartito che l'ha reso campione d'Italia, ma si scontra con un buon Salisburgo pareggiando 1-1. A passare in vantaggio sono gli austriaci con Okafor, bravo a superare Kalulu e superare Maignan. La risposta non si fa attendere ed arriva al 40' con Saelemakers che, servito da Leao al centro dell'area, batte Kolh.

Nella ripresa un'occasione per parte ma il risultato non cambia. Finisce 1-1 tra Salisburgo e Milan con il Diavolo impegnato nella prossima sfida contro la Dinamo Zagabria che ha sconfitto incredibilmente il Chelsea di Tuchel.

Champions: Psg-Juventus 2-1

via Juventus fb
PARIGI - I bianconeri di Allegri perdono di misura contro il Paris Saint-Germain nonostante un primo tempo decisamente sottotono. Doppietta di Mbappé per i parigini, mentre McKennie nella ripresa ha riaperto i giochi. Decisivo Perin sul finale.