Visualizzazione post con etichetta Roma. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Roma. Mostra tutti i post

Totti: "Il Covid non è stata una passeggiata"

ROMA - L'ex capitano giallorosso ha raccontato sui social come si è sentito dopo aver scoperto di essere positivo. "La diagnosi è stata un colpo al cuore", si legge nel post in cui er Pupone annuncia anche la guarigione.

Confermati i 3-0 di Juve e Verona dalla Corte d'Appello Nazionale

(Getty)
FRANCESCO LOIACONO
- La Corte d’Appello Nazionale ha respinto i ricorsi del Napoli e della Roma. Confermato il 3-0 per la Juve in casa contro il Napoli perché i campani non si presentarono a Torino dopo il divieto della Asl della Campania per la positività di tre giocatori del Napoli al Covid 19. Confermato il 3-0 per il Verona allo Stadio “Bentegodi” contro la Roma per il caso Diawara. 

Il calciatore della squadra giallorossa per errore fu inserito dalla Roma nella lista degli Under 23 invece che nella lista dei 25 giocatori che andava presentata alla Figc prima dell’inizio del Campionato di Serie A. Il Napoli e la Roma presenteranno quasi sicuramente un nuovo ricorso al Tar del Lazio per cercare di ribaltare le due sentenze per loro negative.

Genoa-Roma 1-3: tripletta di Mkhitaryan, vittoria per Fonseca

(credits: As Roma Fb)
STELLA DIBENEDETTO - La Roma di Fonseca, dopo la vittoria in campionato contro la Fiorentina e quella in Europa League contro il Cluj, non si ferma più e, in campionato, porta a casa una nuova vittoria battendo in trasferta il Genoa. Un 3-1 netto per i giallorossi che ringraziano Mkhitaryan, autore di una tripletta. Tre punti importanti per i capitolini che stanno trovando sempre di più il proprio gioco.

Anche senza Dzeko, positivo al covid, la Roma conquista i tre punti della vittoria e il terzo posto in classifica. I giallorossi partono subito forte con una traversa di Mkhitaryan che viene fermato da un super Perin. La Roma, poi, deve fare i conti con l'infortunio di Spinazzola. A sbloccare il risultato, poco prima dell'intervallo, è proprio Mkhitaryan con un colpo di testa. Il Genoa acciuffa il pari con Pjaca su assist di Scamacca, ma la Roma torna in vantaggio ancora con Mkhitaryan che si trasforma in centravanti firmando prima il 2-1 e poi chiudendo definitivamente la partita siglando il 3-1.

Fonseca conquista così il sesto risultato utile di fila in campionato salendo così al terzo posto.

Europa League: goleada per la Roma, vince anche il Napoli

(credits: As Roma Fb)
STELLA DIBENEDETTO - Doppia vittoria in Europa League per l’Italia in virtù dei trionfi di Roma e Napoli. I giallorossi, dopo il pareggio contro il Cska Sofia e la vittoria in campionato contro la Fiorentina, tornano alla vittoria anche in Europa League battendo il Cluj con un netto 5-0.

Una partita senza storia quella dei capitolini che hanno imposto il proprio gioco e il proprio ritmo sin dai primi minuti del match. Dopo aver omaggiato Gigi Proietti con un video proiettato sul maxi schermo durante il prepartita, la Roma liquida la pratica Cluj in mezz’ora. Dopo appena 57 secondi dal fischio d’inizio, Mkhitaryan porta i suoi in vantaggio. E’ solo l’inizio per i giallorossi che chiudono subito la partita con Ibañez che, con un colpo di testa, firma il raddoppio. E’Borja Mayoral a firmare il 3-0 che porta, poi, a casa una doppietta segnando anche la rete del 4-0. Il 5-0 definitivo, infine, porta la firma di Pedro.

Dopo la sconfitta in campionato, il Napoli rialza la testa e torna a vincere battendo in rimonta il Rijeka. Gli uomini di Gattuso soffrono ma riescono comunque a portare a casa tre punti preziosi. Padroni di casa in vantaggio al 13’ con Muric. Il Napoli prova a reagire, ma senza successo. Il pareggio, infatti, arriva solo al 43’. Il 2-1 definitivo per il Napoli arriva nella ripresa con un colpo di testa di Politano che propizia l’autorete di Braut.

Totti colpito dal Covid

PIERO CHIMENTI - Francesco Totti, così come la moglie Ilary Blasi, sarebbero in isolamento nella propria abitazione in quanto positivi al Coronavirus. A dare l'annuncio è stato il sito 'Romanews', che dà conferma a ciò che si vociferava da giorni. La salute de Er Pupone è buona in quanto avvertirebbe solo qualche sintomo del virus.

Roma-Fiorentina 2-0: Spinazzola e Pedro fanno sorridere Fonseca

STELLA DIBENEDETTO - Dopo il pareggio in Europa League, la Roma ritrova la vittoria battendo in campionato la Fiorentina. Un 2-0 netto per i giallorossi che sorridono grazie alle reti firmate da Spinazzola e Pedro che regalano tre punti pesanti a Fonseca. Un gol per tempo permettono così ai capitolini di riscattare anche il pareggio contro il Milan e tornare a sorridere in virtù di una vittoria importante sia per la classifica che per il morale.

L'1-0 della Roma arriva dopo appena dodici minuti. A sbloccare il match è Spinazzola, bravo a sfruttare una disattenzione della coppia Milenkovic-Martinez Quarta e battere Dragowski. I giallorossi ci credono e con Dzeko sfiorano immediatamente il raddoppio. Ci provano ancora con Pedro, ma il gol del definitivo 2-0 arriva solo

al 70' proprio con Pedro. La Fiorentina prova a riaprire la partita per poter sperare in un pareggio, ma senza successo. La squadra viola torna a casa con una sconfitta e l'espulsione di Martinez Quarta per un'entrata durissima su Dzeko.

Fonseca, invece, può sorridere per la conquista di tre punti che permettono alla Roma di salire a quota 11 in classifica agganciando così l'Inter a il Napoli. Una vittoria, inoltre, che permette ai giallorossi di preparare con più tranquillità il prossimo impegno in Europa League, giovedì, contro il Cluj.

Europa League: vince il Napoli, solo un pareggio per la Roma

(Ssc Napoli via Fb)
STELLA DIBENEDETTO - Dopo la sconfitta rimediata al debutto, il Napoli porta a casa la prima vittoria in Europa League battendo il Real Sociedad. Pareggio, invece, per la Roma che, invece, durante la prima giornata, aveva portato a casa i tre punti della vittoria.

In trasferta, gli uomini di Gattuso si sono imposti 1-0 sugli spagnoli. Per conquistare i tre punti, ai partenopei è bastato un gol di Marco Politano che, al 55', ha bucato la rete avversaria in una fase delicata della partita in cui i ritmi si erano abbassati. Osimhen ha anche trovato la rete del 2-0, ma il gol è stato annullato per un doppio tocco di Mario Rui. Il risultato del match resta così sull'1-0. Gattuso può sorridere per la vittoria, un po' meno per l'infortunio a Lorenzo Insigne e per l'espulsione di Osimben per un doppio giallo. Solo 0-0, invece, per la Roma contro il Cska Sofia. I giallorossi sono apparsi con poche idee e poco cinici per la durata del match non riuscendo mai a trovare il guizzo vincente. La migliore occasione del primo tempo arriva con Mkhitaryan il cui tiro, però, s'infrange sulla traversa. Nel secondo tempo Fonseca ha provato a dare la scossa alla squadra mandando in campo Dzeko, Pedro e Pellegrini. Gli innesti permettono ai capitolini di collezionare palle gol, ma il risultato non cambia.

La Roma blocca la fuga del Milan

(Cgr /Tedeschi)
PIERO CHIMENTI - Il Monday night tra Milan e Roma non tradisce le aspettative con uno spumeggiante 3-3. Ad aprire le marcature è il Milan alla primo minuto di gioco con Ibrahimovic che, su scucchiaiata di Leao, supera Mirante con una zampata. Al 14' Dzeko, capitano della Roma, raggiunge il pareggio su corner di Pellegrini, con il vice Donnarumma Tatarusanu che salta a vuoto spalancando la porta al bomber bosniaco. 

La ripresa riparte con gli stessi effettivi per entrambe le squadre. Al 47' sono ancora i rossoneri a passare in vantaggio con Saelemaekers bravo a farsi trovare pronto in area per la deviazione su imbeccata di Leao. Al 69' l'arbitro Giacomelli fischia un rigore discutibile per gli uomini di Fonsaca: dopo un presunto contatto di Bennancer e Pedro. Sul dischetto dopo qualche minuto di protesta dei giocatori meneghini, Veretout riporta la partita in equilibrio per il 2-2.

Il match, nonostante manchi poco al fischio finale, ha ancora molto da dire e così al 79' gli uomini di Pioli si vedono fischiare un calcio di rigore a favore per un presunto contatto tra Calhanouglu e Mancini. Dal dischetto Ibrahimovic non sbaglia e riporta in avanti il Milan per il 3-2. All'84' arriva il definitivo 3-3 su zampata di Kumbulla che, su calcio d'angolo di Veretout, approfitta di un liscio di Ibra per rianguantare il pareggio. Finisce in parità il match con tanti gol e altrettanti mugugni sul mancato intervento del Var nei due episodi decisivi.

Calcio: Gianluca Mancini positivo al Covid


FRANCESCO LOIACONO
- In Serie A il difensore della Roma Gianluca Mancini è risultato positivo al Covid 19. E’ asintomatico, sta bene. Sarà in quarantena per 10 giorni come prevede il protocollo sanitario. Tutti gli altri calciatori della Roma saranno sottoposti a tamponi prima della partita in trasferta col Milan di lunedì prossimo 27 Ottobre alle 20,45. 

Mancini è il settimo calciatore della Roma positivo al Coronavirus dopo Mirante, Peres Perez Kluivert Diawara e Calafiori. Mancini non ha giocato per squalifica nella partita di Europa League che i giallorossi hanno vinto 2-1 in trasferta contro gli svizzeri dello Young Boys. Sarà monitorato ogni giorno dai medici fino alla sua completa guarigione.

Europa League: vince la Roma, sconfitta per il Napoli

(credits: As Roma Fb)
STELLA DIBENEDETTO - Una vittoria e una sconfitta nella prima giornata di Europa League per le squadre italiane. La Roma batte in trasferta gli Young Boys ribaltando l'iniziale svantaggio e imponendosi per 2-1. Sconfitta al debutto, invece, per il Napoli di Rino Gattuso che cadono al San Paolo contro gli olandesi dell'Az Alkmaar.

Vittoria sofferta quella della Roma di Fonseca che, in trasferta, è costretta a rincorrere gli avversari per portare a casa la vittoria e i primi tre punti della competizione. Con nove cambi rispetto alla formazione titolare, i giallorossi soffrono, ma vincono. A sbloccare il match sono gli avversari che passano in vantaggio grazie ad un calcio di rigore trasformato da Nsame procurato da un fallo di Cristante. La Roma ribalta il risultato nella ripresa. Con Bruno Peres conquista l'1-1 per la rete del definitivo 2-1 per i giallorossi porta la firma di Kumbulla.

Sconfitta, invece, per il Napoli di Rino Gattuso nonostante ben 21 conclusioni. In emergenza a causa dei diversi casi di positività al Covid-19, gli olandesi dell'Az Alkmaar tornano a casa con tre punti pesantissimi. Agli avversari è bastato un gol firmato da De Wit al 57' per battere i partenopei che, nonostante le grandi occasioni da rete come quelle di Mertens e Petagna, sono usciti dal terreno di gioco con una sconfitta.

Roma-Benevento 5-2: doppietta di Dzeko, esulta Fonseca

(credits: As Roma Fb)
STELLA DIBENEDETTO - Seconda vittoria in campionato per la Roma di Fonseca e primi gol in campionato per Edin Dzeko. Nella settimana in cui il popolo giallorosso ha salutato lo "sceriffo", il papà di Francesco Totti, la Roma non sbaglia e, allo stadio Olimpico, batte il Benevento 5-2 portando a casa tre punti importanti in vista del proseguimento del campionato. Una vittoria convincente quella degli uomini di Fonseca che ringrazia Dzeko, autore di una doppietta, Veretout, Pedro e Perez.

La partita, per i giallorossi, comincia in salita. Dopo appena cinque minuti, il Benevento sblocca il risultato portandosi in vantaggio con Caprari. La Roma, però, non si arrende e trova immediatamente le mosse vincenti per ribaltare il risultato. Prima con Pedro e poi con Dzeko, la Roma acciuffa il pareggio e il gol del momentaneo 2-1. Nella ripresa, il Benevento ha l'occasione per ristabilire il pareggio con un calcio di rigore che Lapadula ribatte il rigore dopo la parata di Mirante.

I giallorossi non si arrendono e pochi minuti dopo il 2-2 si riportano avanti con Veretout trasforma un calcio di rigore. Nel finale, la Roma non si ferma più e dilaga con Dzeko che, grazie alla doppietta diventa il quinto marcatore all time in A della storia della Roma e con Carles Perez.

Udinese-Roma 0-1: Pedro regala la vittoria ai giallorossi

(AS Roma Fb)

STELLA DI BENEDETTO -
Dopo il pareggio contro la Juventus, la Roma porta a casa la vittoria battendo in trasferta l'Udinese. Agli uomini di Fonseca è bastata una rete di Pedro per portare a casa la prima vittoria in campionato dopo due pareggi consecutivi e conquistare tre punti importanti in trasferta.

Una vittoria firmata da un grande campione come Pedro che, dopo una carriera nel Barcellona e nel Chelsea, è approdato in giallorosso diventando il gioiello di cui Fonseca aveva bisogno e dai suoi piedi è arrivata la rete del vantaggio e della vittoria definitiva. 

Un gol arrivato al 55' e degno di un campione come Pedro, autore di una vera magia per la gioia di tutti i tifosi giallorossi. Prima della rete, grandi occasioni erano arrivate sui piedi di Dzeko per la Roma e di Lasagna per l'Udinese.

Dopo il vantaggio giallorosso, i bianconeri del Friuli hanno provato a pareggiare i conti. La Roma, invece, prova a chiudere definitivamente la partita, ma senza risultato. La parte finale della ripresa non regala grandi emozioni e a Udine finisce 1- 0 per gli uomini di Fonseca.

Ronaldo salva la Juve: con la Roma finisce 2-2

(credits: Juventus Fb)

STELLA DIBENEDETTO -
Spettacolo allo Stadio Olimpico dove Roma e Juventus pareggiano 2-2. Un botta e risposta avvincente quello tra gli uomini di Fonseca e quello di Andrea Pirlo che devono accontentarsi del pareggio. Pirlo lancia Morata sin dal primo minuto mentre Fonseca si affida a Dzeko e alla sua esperienza.

La prima grande occasione è per la Roma che sfiora il vantaggio con un’azione di Mkhitaryan che, partendo da metà campo, si libera della difesa avversaria ma poi conclude addosso a Szczesny che salva un gol praticamente fatto. Il vantaggio dei giallorossi arriva su rigore alla mezz’ora quando Rabiot ferma un tiro a giro di Veretout con la mano. Sul dischetto va Veretout che porta in vantaggio i suoi. Prima della fine del primo tempo, è la Juventus a guadagnarsi un calcio di rigore che Cristiano Ronaldo trasforma.

La Roma, però, non si abbatte e riparte immediatamente trovando la rete del raddoppio con Veretout. Al 65’ la Roma ha l’occasione di chiudere la partita con Dzeko ma viene bloccato da Szczesny. Quattro minuti dopo, la Juventus trova il gol del pareggio con un gran colpo di testa di Ronaldo. Il risultato non cambia più e il match finisce 2-2.

Caso Diawara, la Roma ko 3-0 a tavolino col Verona

(Getty)

FRANCESCO LOIACONO -
La Roma ha perso 3-0 a tavolino la partita fuori casa contro il Verona di sabato scorso 19 Settembre. Lo ha deciso il giudice sportivo di Serie A Gerardo Mastrandrea dopo l’errore commesso dalla società giallorossa sul calciatore Amadou Diawara. Il giocatore, prima dell’inizio del Campionato, era stato inserito nella lista degli Under 22 che la Roma ha presentato alla Figc. Diawara però ha compiuto 23 anni il 17 Luglio e doveva essere inserito in una nuova lista, quella over dei 25 calciatori della rosa da presentare alla Figc prima del 19 Settembre. Ma la Roma non lo ha fatto.

Diawara è sceso in campo nella gara pareggiata 0-0 dalla Roma a Verona, condotta vietata dal regolamento perché la sua posizione era diventata irregolare. E’ la seconda volta che un caso del genere succede in Serie A. Lo stesso errore lo commise nel 2016 il Sassuolo che fece giocare il calciatore Antonino Ragusa nella partita col Pescara dopo che non lo aveva inserito nella lista dei 25 over da presentare in Figc. Gli emiliani persero 3-0 a tavolino col Pescara, presentarono due ricorsi che furono respinti dalla Corte Federale e dal Collegio di Garanzia del Coni. La Roma farà ricorso ma con poche possibilità che venga accolto.

Roma, Friedkin successore di Pallotta: affare da 780 milioni

di STELLA DIBENEDETTO - La Roma cambia volto. James Pallotta ha trovato l’accordo con il magnate texano Friedkin per la cessione del club. Le due parti hanno ripreso la trattativa il 23 dicembre trovando l’accordo per 780 milioni netti compresi i 270 milioni del debito del club e i 150 milioni di aumento di capitale già approvato. Le firme dovrebbero arrivare oggi o, al massimo domani.

Finisce così dopo sette anni l’era Pallotta che chiude la propria esperienza giallorossa. Il passaggio di consegne, come spiega la Gazzetta dello Sport, dovrebbe essere formalizzato i primi giorni di gennaio.

La Roma, dunque, nelle prossime ore, passerà nelle mani di Dan Friedkin che sarà il terzo presidente più ricco della serie A dopo Andrea Agnelli (Juventus, 15,9 miliardi di dollari) e Zhang Jindong (Inter, 6,8). Secondo Forbes, il magnate californiano, ma texano d’origine, ha un patrimonio di 4,1 miliardi di dollari (3,67 miliardi di euro).

Friedkin, 54 anni, è a capo di un impero di cui è Ceo dal 1995, ereditato dopo la morte del papà Thomas nel 2017 che ha circa 5.600 dipendenti, con 12 società facenti capo alla holding di famiglia. Con il suo arrivo, i tifosi sognano di poter rivedere la propria squadra ai vertici del calcio italiano e non solo.

Europa League: Roma ai sedicesimi, Lazio eliminata

(credits: Ss Lazio Fb)
di STELLA DIBENEDETTO - L'Italia dell'Europa League sorride a metà: mentre la Roma conquista l'accesso ai sedicesimi di finale, la Lazio è stata eliminata al termine della fase a gironi, cosa che non succedeva dal 2009, secondo i dati riportati da Opta, dicendo così addio alla competizione europea.

La Lazio perde al Roazhon Park perde contro il Rennes, che pur essendo già fuori dalla competizione, chiude il girone con una vittoria grazie alla doppietta di Gnagnon (30' e all’87'). La squadra di Simone Inzaghi non riesce a trovare le occasioni per mettere in difficoltà gli avversari. I biancocelesti giocano un brutto primo tempo e l'eliminazione è scontata anche per la vittoria del Cluj sul Celtic.

La Roma, invece, allo stadio Olimpico, pareggia 2-2 contro il Wolfsberg: dopo il vantaggio di Perotti su rigore, il Wolfsberg trova il pareggio grazie all'autogol di Florenzi. Dzeko riporta i giallorossi in vantaggio prima del definitivo 2-2 firmato per gli austriaci da Weissman. Per la vittoria a sorpresa del Basaksehir nell'altra partita del girone, i giallorossi si qualificano come secondi del girone.

Europa League, l'Italia sorride: vincono Roma e Lazio

(credits: As Roma Fb)
di STELLA DIBENEDETTO - Giornata favorevole quella di Europa League per l'Italia grazie alle vittorie di Roma e Lazio. La squadra di Fonseca ha dominato in Turchia battendo 3-0 l'Istanbul Basaksehir mentre la Lazio ha portato a casa i tre punti della vittoria vincendo in casa contro il Cluj.

Quella della Roma è stata una partita senza storia. I giallorossi sono scesi in campo decisi a conquistare la vittoria dettando i tempi di gioco sin dal primo tempo. Il gol del vantaggio è arrivato con, nell'ultimo quarto d'ora del primo tempo con Veretout su rigore, poi ci pensano Kluivert e Dzeko, entrambi innescati dagli assist di Pellegrini, ad aumentare il vantaggio rispettivamente al 40' e al 45'. I giallorossi compiono così un importante passo avanti verso la qualificazione che scatterebbe automaticamente con un pareggio nell'ultima giornata del girone.

Sono ancora vive le speranze di qualificazione per la Lazio che può continuare ancora a sperare di poter staccare il biglietto per gli ottavi in virtù della vittoria sul Cluj grazie alla rete di Correa. Nell'ultima giornata del girone, i biancocelesti, per qualificarsi, dovranno battere il Rennes ultimo in classifica e sperare che il Celtic già qualificato e con il primo posto in tasca, vinca contro il Cluj.

Serie A, Roma-Brescia 3-0: spettacolo giallorosso nella ripresa

di STELLA DIEBENDETTO - La Roma supera il Brescia 3-0 grazie alle reti di Smalling, Mancini e Dzeko. Una vittoria importante per gli uomini di Fonseca che riconquistano il quarto posto in classifica scavalcando l'Atalanta e in attesa del match del Cagliari.

Quella dei giallorossi, sotto la pioggia che ha bagnato lo stadio Olimpico, è stata una partita dai due volti. Durante il primo tempo, infatti, è mancata la lucidità da parte degli uomini di Fonseca. 45 minuti con poche occasioni da rete e pochissime emozioni che hanno annoiato il pubblico presente allo stadio. Nel secondo tempo, però, tutto è cambiato.

Dopo l'intervallo, la Roma è tornata in campo con maggiore convinzione dando vita ad un secondo tempo spettacolare e ricco di gol. A sbloccare il match è stato Smalling con un colpo di testa deviato da Cistana. Il raddoppio, poi, è arrivato con Mancini mentre il 3-0 definitivo è stato formato da Dzeko alla sua 150^ presenza in Serie A.

L'unica nota stonata per la Roma è l'ammonizione rimediata da Zaniolo. Il centrocampista ha ricevuto il cartellino giallo mentre usciva dal campo. Essendo diffidato, Zaniolo salterà così il match contro l’Hellas-Verona, in programma allo stadio Bentegodi domenica prossima alle 20:45. Il centrocampista tornerà a disposizione di Fonseca per la partita contro l’Inter.

Europa League: beffa per la Roma, male la Lazio

(credits: As Roma)
di STELLA DI BENEDETTO - Nella terza giornata di Europa League, l’Italia sorride a metà per il pareggio della Roma e la sconfitta della Lazio rispettivamente contro il Borussia Moenchengladbach e il Celtic. Un risultato che sta stretto alla Roma e che ha messo in risalto la debolezza della difesa biancoceleste.

Allo stadio Olimpico, in piena emergenza infortuni, la Roma di Fonseca pareggia 1-1 con i tedeschi del Borussia. A sbloccare il risultato è Zaniolo che, al 32’ sfrutta la prima, vera occasione da rete: su corner di Veretout, Zaniolo, di testa, batte con Sommer che resta immobile scatenando la gioia dei propri tifosi. Nella ripresa la Roma alza i ritmi sfiorando il raddoppio sul finire della gara con Florenzi. La Roma sente comunque odore di vittoria, ma la beffa è dietro l’angolo. In pieno recupero i tedeschi conquistano un calcio di rigore che Stindl trasforma regalando ai suoi il pareggio.

Male, invece, la Lazio che, in Scozia, dopo l’iniziale vantaggio firmato da Lazzari, si fa rimontare dal Celtic che portano a casa la vittoria grazie a Christie e Jullien. Un risultato amato per la squadra di Inzaghi che, sin dai primi minuti di gioco, ha fatto fatica pur tenendo bene il gioco, almeno fino al pareggio degli avversari.

Lecce-Roma 0-1: vittoria giallorossa nel segno di Dzeko


di STELLA DIBENEDETTO - Dopo la sconfitta infrasettimanale contro l'Atalanta, la Roma torna alla vittoria battendo in trasferta il Lecce 1-0 grazie al gol firmato da Edin Dzeko. I giallorossi capitolini possono recriminare per un rigore fallito da Kolarov che si è fatto fermare da Gabriel.

Dopo un primo tempo non entusiamante, caratterizzato dal possesso palla, ma da poche, vere occasione da rete, la Roma scaccia gli incubi all'11' del secondo tempo quando Dzeko sfrutta un'intuizione di Kluivert portando così i suoi in vantaggio e facendo tirare un sospiro di sollievo ai propri tifosi. Il vantaggio dà agli uomini di Fonseca maggior fiducia nei propri mezzi e, a dieci minuti dalla novantesimo, arriva l'occasione per chiudere definitivamente il match. I giallorossi conquistato un calcio di rigore decretato per un fallo di mano su una conclusione di Dzeko. Sul dischetto va Kolarov che si fa fermare da Gabriel. Nonostante il rigore fallito, i capitolini portano comunque a casa i tre punti della vittoria in virtù della reazione del Lecce che è stata nervosa, ma poco efficace.

"E’ sempre importante vincere questo tipo di partita, penso che abbiamo fatto una buona partita, abbiamo controllato sempre la partita. Abbiamo creato molte occasioni da gol, abbiamo sbagliato un rigore, penso che i ragazzi hanno lavorato molto. Come ho detto è una vittoria importante", sono le dichiarazioni rilasciate da Fonseca al termine del match ai microfoni di Dazn.