Visualizzazione post con etichetta Juventus. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Juventus. Mostra tutti i post

Addio a Giampiero Boniperti, bandiera della Juve

TORINO - Prima calciatore, poi dirigente bianconero, si è spento a Torino per un'insufficienza cardiaca poco prima del suo 93esimo compleanno.

Durante la sua presidenza il club vinse 9 scudetti e i primi trofei internazionali.

Allegri, c'è l'annuncio: “Bentornato a casa Max, la Juve ti ama”

(getty)
TORINO - “Bentornato, Max! #AllegriIN". Con questo tweet alle 15 la Juventus annuncia l'atteso ritorno sulla panchina bianconera di Massimiliano Allegri. “Ripartiamo insieme. Ripartiamo con Max. Bentornato a casa, Mister”, il benvenuto della Signora nel comunicato stampa intitolato “Bentornato a casa, Max”. Non divulgati i termini economici dell’accordo che, secondo quanto risulta, è stato raggiunto per quattro stagioni tra gli 8,5 e i 9 milioni di ingaggio annuo più bonus.

Juventus, Allegri verso il ritorno


NICOLA ZUCCARO
- Dopo l'ufficializzazione del "biennale" per Gennaro Gattuso quale neo allenatore della Fiorentina, giunge anche quella "triennale" con opzione "quadriennale" per Massimiliano Allegri, che torna così sulla panchina alla Juventus a distanza di 2 stagioni sportive. Un ritorno che era nell'aria, non solo per l'addio del ds Paratici, ma anche per la presenza in campo del tecnico livornese nella Partita del Cuore, disputatasi all'Allianz Stadium nella serata di martedì 25 maggio 2021. 

Nel corso della stessa, l'amichevole quanto affettuoso riavvicinamento di Allegri al presidente della Juventus Andrea Agnelli, a cui ha fatto da controaltare un Pavel Nevded defilato, è stato il preludio al ritorno di "Max" alla guida tecnica della Vecchia Signora.
 
Allegri torna da essa con 5 scudetti vinti in altrettanti campionati e con 2 finali di Champions League. Un curriculum con cui la Juventus, vincendo la concorrenza con l'Inter (il club nerazzurro da mercoledì 26 maggio non ha più Conte come suo allenatore), allontana anche e definitivamente la candidatura di Simone Inzaghi, che ha prolungato con la Lazio fino al 2024.

Juventus, Paratici lascia incarico area tecnica

TORINO - La Juventus annuncia in una nota la fine del rapporto con Fabio Paratici, responsabile dell’area tecnica bianconera “dopo undici stagioni di lavoro intenso, di vittorie e di grande passione sul campo e dietro alla scrivania”. 

La decisione è stata resa pubblica dopo l’incontro che si è tenuto alla Continassa, quartier generale della Signora, tra il dirigente e i vertici del club con Andrea Agnelli. Ultimo passaggio venerdì 4 giugno, quando è stato fissato un incontro di commiato con i media per Paratici e Agnelli.

Serie A: Ronaldo salva la Juve ad Udine

(via Juventus Fb)

ANTONIO GAZZILLO -
La doppietta di Ronaldo nei minuti finali ad Udine tiene la Juve ancora in corsa per la Champions approfittando dei pareggi di Atalanta e Napoli nel pomeriggio. L’Udinese si era portata in vantaggio al 10’. Una calcio di punizione battuto velocemente ha sorpreso la difesa juventina che ha lasciato Molina libero di calciare.

La rimonta degli uomini di Pirlo si è concretizzata negli ultimi 10 minuti. All'83' Ronaldo ha trasformato il calcio di rigore concesso per un tocco di braccio di De Paul in area. La rete del 2 a 1 è arrivata all'89’: il cross di Rabiot ha pescato in area il fenomeno portoghese, abile ad approfittare di un'indecisione di Samir per battere Scuffet di teta. 

Ora la Juventus dovrà affrontare il Milan, snodo cruciale del campionato bianconero.

Serie A: la Juventus si ferma ancora. 1-1 a Firenze

(via Juventus Fb)
ANTONIO GAZZILLO - Ancora uno stop per la Juventus nella corsa alla Champions League. Allo stadio Artemio Franchi di Firenze, i bianconeri non sono andati oltre l'1-1 contro la Fiorentina.

Come nella gara d'andata i viola hanno dato filo da torcere agli uomini di Pirlo, portandosi in vantaggio. Al 29' un tocco di braccio in area di Rabiot ha portato Vlahovic dal dischetto, bravo a battere Szczesny con un cucchiaio.

La Juventus ha trovato il pareggio ad inizio ripresa. Morata, servito in profondità da Cuadrado, è rientrato sul mancino e ha lasciato partire un tiro a giro che ha beffato Dragowski.

Nel finale di partita Ronaldo non è riuscito a regalare la vittoria ai suoi, mancando l’impatto con la palla a due passi dalla porta. Ora i bianconeri attendono i risultati di Atalanta e Napoli che potrebbero terribilmente complicare i piani Champions.

Serie A: Juventus forza tre: Parma travolto

(via Juventus Fb)

ANTONIO GAZZILLO
- Nel turno infrasettimanale della 32esima giornata, la Juventus ha travolto il Parma per 3 a 1 approfittando della sconfitta del Milan e portandosi ad un punto di distanza dai rossoneri. Sono stati i ducali a portarsi in vantaggio all'Allianz Stadium. 

Al 25' Brugman ha freddato Buffon direttamente da calcio di punizione. La rimonta bianconera porta la firma di Alex Sandro, autore di una doppietta. Al 43' ha addomesticato la palla di petto e ha scaricato un tiro al volo che non ha lasciato scampo a Colombi. 

Nella ripresa, al 47', ancora il terzino brasiliano si è fatto trovare pronto sul secondo palo, raccogliendo un cross tagliato di Cuadrado. Il punto esclamativo sulla partita l’ha messo De Ligt. Al 68' il difensore olandese ha messo in rete di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo per il 3 a 1 definitivo. Gli uomini di Pirlo si sono rilanciati nella corsa alla Champions League.

Serie A: Derby della Mole in parità. Ronaldo risponde a Sanabria

(via Juventus Fb)

ANTONIO GAZZILLO
- È terminato in parità il derby della Mole tra Torino e Juventus con le due squadre che hanno dato vita ad uno spettacolare 2 a 2. All'Olimpico i bianconeri sono partiti bene trovando il gol al 13'. Dopo uno scambio al limite dell’area con Morata, l'esterno italiano ha battuto Sirigu con un tiro potente sul primo palo passato sotto le gambe dell’estremo difensore.

Una doppietta di Sanabria ha permesso ai granata di ribaltare la situazione. Al 27' si è avventato su una respinta di Szczesny su tiro di Mandragora, mettendo in rete di testa. Nella ripresa, al 46', ha recuperato palla su retropassaggio errato di Kulusevski e ha battuto ancora il portiere juventino con una conclusione sul primo palo.

Ci ha pensato Ronaldo a pareggiare i conti al 79'. Chiellini, servito in area da Bernardeschi, ha girato per il portoghese, abile a mettere in rete di testa. Il pareggio è un ulteriore passo falso per la Juventus che allontana gli uomini di Pirlo dalla vetta e complica la qualificazione Champions.

Torino-Juventus, derby della Mole fra ripartenza e risalita


NICOLA ZUCCARO -
Risalire. E' il verbo che accompagnerà Torino e Juventus verso il Derby della Mole in programma al "Grande Torino", alle ore 18 di sabato 3 aprile 2021. Entrambe animeranno con obiettivi diversi il turno n.29 che, dopo la sosta per le Nazionali, segnerà la ripartenza della Serie A 2020-21 verso lo sprint finale del 23 maggio. 

Il Torino cercherà di consolidare il quartultimo posto che lo distanzierebbe dal Cagliari, impegnato 3 ore prima al Sardegna Arena con l'Hellas Verona. Di contro, dopo lo scivolone interno per 0-1 con il Benevento, la Juventus vorrà tornare a vincere, sperando nel contemporaneo passo falso dell'Atalanta. 

Una sconfitta della Dea, impegnata alle 15.00 all'Azzurri d'Italia contro l'Udinese, consentirebbe ai bianconeri di insediarsi al terzo posto e di inseguire il Milan impegnato alle 12.30 a San Siro con la Sampdoria. Una vittoria dei rossoneri consentirà di accorciare le distanze dall'Inter. L'attuale capolista chiuderà a Bologna, nel posticipo delle 20.45, il tradizionale turno del sabato santo del massimo campionato.

Juve U23: guarito Ranocchia

TORINO — Filippo Ranocchia della U23 della Juventus è guarito dal Covid. Lo ha annunciato il club in un comunicato. Il giocatore, risultato positivo lo scorso 11 marzo, potrà riprendere gli allenamenti agli ordini del tecnico Zauli.

Serie A, tre volte Ronaldo. La Juventus passa a Cagliari

(via Juventus Fb)
ANTONIO GAZZILLO - Ci ha pensato Cristiano Ronaldo a risollevare la Juve dopo l’eliminazione dalla Champions. Il portoghese cinque volte pallone d’oro ha messo a segno una tripletta permettendo agli uomini di Pirlo di battere il Cagliari 3 a 1.

Al 10' il numero 7 bianconero ha sbloccato il risultato con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Cuadrado. Al 25' ha trasformato un calcio di rigore che si è conquistato per un fallo di Cragno ai suoi danni. Al 32' ha chiuso la prima frazione firmando la tripletta personale grazie ad un tiro potente sul secondo palo.

Nella ripresa a nulla è servita la rete della bandiera di Simeone. Al 61' un cross di Zappa ha pescato l’attaccante argentino in area, bravo a battere facilmente Szczesny.

Juve U23: anche Storari positivo al Covid

TORINO — Dopo la positività del centrocampista della Juve U23 Filippo Ranocchia, oggi anche Marco Storari è risultato positivo al Covid. "Il Professionals Talent Development Marco Storari è risultato positivo al Covid-19", questo l'annuncio del club.

Andrea Pirlo riceve il Tapiro d'oro dopo l'eliminazione in Champions della Juve

TORINO - Il distacco dalla vetta in campionato e l’inattesa eliminazione agli ottavi di Champions League contro il Porto costano all’allenatore della Juventus Andrea Pirlo il secondo Tapiro d’oro stagionale di Striscia la notizia, dopo quello ricevuto in ottobre.

Raggiunto a Torino da Valerio Staffelli e interrogato sulla “maledizione Champions” dei bianconeri, Pirlo dichiara: «Speriamo di poterci riprovare l’anno prossimo. L’errore di Ronaldo in barriera? Non è solo quello: abbiamo commesso sbagli che nel nostro caso ci sono costati la qualificazione. Il voto a Ronaldo lo lascio dare ai giornalisti, per me è sempre 7, come il suo numero». Infine, interpellato sul suo futuro da mister, si concede una battuta: «Durante la consegna dello scorso Tapiro mi avete chiesto se avrei mangiato il panettone, ora spero di mangiare pure la colomba…».

La Juve lotta ma viene beffata: passa il Porto e addio Champions

(via Juventus Fb)
TORINO - Primo tempo da dimenticare, poi nella ripresa i bianconeri trascinati da un super Chiesa rimontano. Ma, nei tempi supplementari, un gol del Porto a 5 dalla fine li condanna a uscire dall'Europa agli ottavi di finale.

Serie A, tre volte Juventus. Rimonta sulla Lazio

(via Juventus Fb)
ANTONIO GAZZILLO
- La Juve c’è. Dopo la vittoria nel turno infrasettimanale contro lo Spezia, i bianconeri hanno battuto anche la Lazio con un 3 a 1 maturato in rimonta. Al 14' è stata la squadra biancoceleste a portarsi in vantaggio con Correa. Kulusevski ha regalato palla all'argentino che si è involtato verso la porta e, dopo aver dribblato Demiral, ha battuto Szczesny. Il pareggio è arrivato al 39'. Rabiot ha calciato sul primo palo da posizione defilata, sorprendendo Reina.

La rimonta si è concretizzata nella ripresa grazie ad una doppietta di Morata. Al 57' l’attaccante spagnolo ha finalizzato un contropiede, condotto da Chiesa, con un tiro potente che si è insaccato all'incrocio dei pali. Al 60' ha trasformato un calcio di rigore concesso per un fallo di Milinkovic Savic su Ramsey. Nell’attesa dei match di Inter e Milan, la Juventus non vuole cancellare il suo nome dalla lista per la lotta scudetto finale.

Juve-Spezia 3-0: gol di Morata, Chiesa e Ronaldo

(via Juventus Fb)
TORINO - Con tre gol nell’ultima mezzora dopo l’ingresso di Morata e Bernardeschi la Signora torna al successo dopo il pari di Verona e si porta a 49 punti, terza a -7 dall’Inter e -3 dal Milan a parità di partite giocate. Netto il cambio di qualità con l’ingresso di Morata, che non segnava in campionato da due mesi e mezzo. Bernardeschi ha messo la firma sui primi due gol, mentre Cristiano Ronaldo tocca la pietra miliare dei 767 gol in carriera, raggiunta prima di lui da Pelè.

Juve, una positiva nella Under 19 donne

(via Juventus Women Fb)
TORINO - La Juventus ha reso noto che “nel corso dei controlli previsti dal protocollo in vigore, è emersa la positività al Covid-19 di una calciatrice della formazione U19. In ossequio alla normativa e al protocollo le giocatrici entrano da oggi in isolamento fiduciario domiciliare. La società è in costante contatto con le autorità sanitarie competenti”.

Serie A, la Juventus non passa a Verona. È 1-1

(via Juventus Fb)

ANTONIO GAZZILLO
- La Juventus non è riuscita ad espugnare Verona ed accorciare le distanze dalle rivali. Come nel march d’andata, la squadra di Juric ha bloccato i bianconeri sull'1 a 1. Le reti sono arrivate entrambe nella ripresa. Al 49' il 19esimo gol del solito Cristiano Ronaldo ha sbloccato il match.
 
Chiesa, dopo aver ricevuto la palla in verticale da Ramsey, ha servito il portoghese in area, abile a mettere in rete da pochi passi. Al 77' ci ha pensato Barak a pareggiare i conti. Dopo una bella azione collettiva, un cross di Lazovic ha pescato in area il giocatore di nazionalità ceca il quale ha battuto Szczesny con un colpo di testa imperioso.

Buffon sanzionato per frase blasfema

ROMA - Il tribunale federale nazionale ha sanzionato Gigi Buffon con un'ammenda di 5.000 euro. Il portiere della Juventus è stato deferito dalla Procura della Figc per aver pronunciato una frase contenente un'espressione blasfema in occasione della gara con il Parma dello scorso 19 dicembre.

Champions, Juventus sconfitta dal Porto. Chiesa tiene viva la speranza

(via Juventus Fb)
ANTONIO GAZZILLO - Nella gara di andata degli ottavi di Champions League, la Juventus è uscita sconfitta dallo stadio Do Dragao dove il Porto ha superato i bianconeri per 2 a 1. Gli uomini di Pirlo pagano caro due disattenzioni all’inizio dei due tempi. Al 2’ Bentancur, nell’intento di passare la palla a Szczesny, ha regalato un assist al giocatore avversario Taremi, libero di mettere a segno la rete del vantaggio.

Al 46’ Manafa, dopo essersi incuneato nella difesa bianconera immobile, ha servito a centro area Marega, bravo a battere l’estremo difensore avversario. All'82' il gol di Chiesa, su assist di Rabiot, ha accorciato le distanze e tiene viva la speranza in vista della gara di ritorno, dove la Juventus non potrà più permettersi di sbagliare.