Visualizzazione post con etichetta Napoli. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Napoli. Mostra tutti i post

Serie A: Luciano Spalletti riparte dal Napoli


NICOLA ZUCCARO -
Da giovedì 1 luglio 2021, Luciano Spalletti assumerà la guida tecnica del Napoli. E' quanto annunciato in un tweet di felicitazione da Aurelio De Laurentis che nel contempo augura buon lavoro al 62enne allenatore toscano, firmatario di un contratto biennale con il club partenopeo. 

Dopo la sosta nelle ultime due stagioni sportive, precedute dalla guida dell'Inter con cui ha ottenuto la qualificazione alla Champions League, Spalletti è stato ingaggiato da Patron De Laurentis per poter centrare questo obiettivo anche con il Napoli.

Serie A: il Napoli sbanca San Siro e il Milan vede l'lnter scappare

(via Ssc Napoli Fb)
MILANO - Dura sconfitta dei rossoneri e i cugini scappano a +9. Più che lo scudetto gli uomini di Pioli ora devono guardare alla corsa Champions.

E proprio in ottica Champions fondamentali tre punti per i partenopei.

Napoli, anche Koulibaly positivo

NAPOLI - “Dopo i tamponi effettuati questa mattina, Kalidou Koulibaly è risultato positivo al Covid-19. Il calciatore è asintomatico e osserverà il periodo di isolamento presso il proprio domicilio”: a comunicarlo il Napoli. La positività del difensore arriva dopo quella di Ghoulam.

Coppa Italia, Napoli-Atalanta 0-0: tutto rinviato, i nerazzurri sprecano

(via Atalanta Bergamasca Calcio)
STELLA DIBENEDETTO - Per scoprire chi sarà la finalista di Coppa Italia tra Napoli e Atalanta sarà necessario aspettare il triplice fischio della gara di ritorno della prossima settimana. Allo stadio Maradona, Napoli e Atalanta hanno evitato di farsi male compromettendo sin dai primi novanta minuti una qualificazione che entrambe le formazioni desiderano. Pur essendo due formazioni abituate a non risparmiarsi e a dare spettacolo, Napoli e Atalanta, anche per i tanti impegni ravvicinati, hanno schiacciato il freno a mano chiudendo la semifinale d'andata sullo 0-0.

La qualificazione è totalmente in bilico e tutto si deciderà durante la sfida del Gewiss Stadium. Allo Stadio Maradona, la gara è stata molto equilibrata anche se la formazione nerazzurra è stata più propositiva e ha sfiorato più volte la rete del vantaggio e che avrebbe garantito una maggiore tranquillità in vista della gara di ritorno. La squadra di Gasperini, rispetto a quella di Gattuso, è stata decisamente più propositiva durante il primo tempo sfiorando più volte il gol con Pessina e Toloi. Ci ha provato, tuttavia, anche il Napoli con Insigne.

Nella ripresa, invece, la grande occasione di bucare la rete avversaria è capitata sui piedi di Muriel, ma Ospina ha difeso la propria rete fissando il risultato sullo 0-0. La qualificazione alla finale di Coppa Italia, dunque, sarà decisa solo nei noventa minuti della gara di ritorno.

Napoli, Osimhen è positivo

NAPOLI — Il Napoli ha comunicato che Victor Osimhen è risultato positivo al tampone naso-faringeo molecolare effettuato ieri pomeriggio al suo rientro dall’estero. Il calciatore è asintomatico e non ha incontrato il gruppo squadra.

Hysaj e Rrahmani negativi

(credits: Ssc Napoli)
NAPOLI - Il Napoli comunica che Amir Rrahmani e Elseid Hysaj sono risultati negativi al tampone effettuato ieri dalla ASL di pertinenza. I due difensori invece erano risultati ripositivizzati dal test effettuato prima della partita di Europa League contro la Real Sociedad.

Covid, torna la preoccupazione in casa Napoli

NAPOLI — Stamani sono giunti i risultati degli ultimi tamponi effettuati ieri ai componenti del gruppo squadra. Ma in mezzo alle negatività è riemersa la positivizzazione di Amir Rrahamani ed Elseid Hysaj che sono andati immediatamente in isolamento domiciliare, in attesa di un nuovo tampone. Entrambi i giocatori erano risultati positivi a metà novembre, mentre si allenavano con le rispettive nazionali. 

Ma nella settimana scorsa si erano negativizzati e tornati in gruppo. Questo nuovo test positivo crea un po’ in allarme il gruppo squadra e solo nei prossimi giorni si potrà capire se i due sanno risultati contagiosi o si tratta solo di un test ballerino come purtroppo ne capitano, nel calcio come nella vita normale.

San Paolo di Napoli: i 61 anni speciali del "Maradona"

NICOLA ZUCCARO - E' il 6 dicembre 1959 quando, affrontando e sconfiggendo la Juventus per 2-1, il Napoli debutta al San Paolo per la prima gara che i partenopei disputano nel nuovo stadio consegnato 4 giorni prima (2 dicembre 1959) dal Comune alla società sportiva del capoluogo. Sono trascorsi 61 anni da quell'evento, e questo compleanno, pur non rappresentando una cifra tonda, coincide con la nuova denominazione di "Stadio Diego Armando Maradona" approvata lo scorso 4 dicembre dalla Giunta Comunale di Napoli e, successivamente, derogata dal Prefetto della rispettiva Provincia sulla base della legge n.1988/1927. Dunque, delle 61 candeline per una torta speciale del San Paolo, la sessantunesima va riservata e dedicata al "Diego Armando Maradona".

Napoli-Roma 4-0: poker azzurro, giallorossi travolti

(credits: Ssc Napoli via Fb)
STELLA DIBENEDETTO - Il Napoli vince ancora nella settimana dell'addio a Diego Armando Maradona e, al San Paolo, travolge la Roma con una prestazione convincente che regala agli uomini di Gattuso un netto 4-0 che vale i tre punti della vittoria. Un match senza storia quella tra gli azzurri e i capitolini che si sono piegati all'entusiasmo degli uomini di Gattuso che hanno dato vita ad una prestazione spettacolare.

Dopo una buona partenza della Roma che si rende pericolosa con Pedro, il Napoli sale in cattedra e comincia a dare spettacolo sbloccando il match alla mezz'ora con Insigne. Lorenzo segna l'1-0 per i suoi con una punizione dedicando la rete all'indimenticabile Maradona.

Nella ripresa la Roma prova a reagire, ma è ancora il Napoli a trovare nuovamente la rete. La squadra di Gattuso raddoppia con Fabian Ruiz. Con il doppio vantaggio in tasca, i partenopei giocano e si divertono chiudendo definitivamente la partita con Mertens e Politano. Il Napoli porta così a casa i tre punti della vittoria che valgono l'aggancio in classifica a quota 17 punti.

Confermati i 3-0 di Juve e Verona dalla Corte d'Appello Nazionale

(Getty)
FRANCESCO LOIACONO
- La Corte d’Appello Nazionale ha respinto i ricorsi del Napoli e della Roma. Confermato il 3-0 per la Juve in casa contro il Napoli perché i campani non si presentarono a Torino dopo il divieto della Asl della Campania per la positività di tre giocatori del Napoli al Covid 19. Confermato il 3-0 per il Verona allo Stadio “Bentegodi” contro la Roma per il caso Diawara. 

Il calciatore della squadra giallorossa per errore fu inserito dalla Roma nella lista degli Under 23 invece che nella lista dei 25 giocatori che andava presentata alla Figc prima dell’inizio del Campionato di Serie A. Il Napoli e la Roma presenteranno quasi sicuramente un nuovo ricorso al Tar del Lazio per cercare di ribaltare le due sentenze per loro negative.

Europa League: goleada per la Roma, vince anche il Napoli

(credits: As Roma Fb)
STELLA DIBENEDETTO - Doppia vittoria in Europa League per l’Italia in virtù dei trionfi di Roma e Napoli. I giallorossi, dopo il pareggio contro il Cska Sofia e la vittoria in campionato contro la Fiorentina, tornano alla vittoria anche in Europa League battendo il Cluj con un netto 5-0.

Una partita senza storia quella dei capitolini che hanno imposto il proprio gioco e il proprio ritmo sin dai primi minuti del match. Dopo aver omaggiato Gigi Proietti con un video proiettato sul maxi schermo durante il prepartita, la Roma liquida la pratica Cluj in mezz’ora. Dopo appena 57 secondi dal fischio d’inizio, Mkhitaryan porta i suoi in vantaggio. E’ solo l’inizio per i giallorossi che chiudono subito la partita con Ibañez che, con un colpo di testa, firma il raddoppio. E’Borja Mayoral a firmare il 3-0 che porta, poi, a casa una doppietta segnando anche la rete del 4-0. Il 5-0 definitivo, infine, porta la firma di Pedro.

Dopo la sconfitta in campionato, il Napoli rialza la testa e torna a vincere battendo in rimonta il Rijeka. Gli uomini di Gattuso soffrono ma riescono comunque a portare a casa tre punti preziosi. Padroni di casa in vantaggio al 13’ con Muric. Il Napoli prova a reagire, ma senza successo. Il pareggio, infatti, arriva solo al 43’. Il 2-1 definitivo per il Napoli arriva nella ripresa con un colpo di testa di Politano che propizia l’autorete di Braut.

Napoli-Sassuolo 0-2: Locatelli e Lopez stendono Gattuso

(credits: Us Sassuolo Fb)
STELLA DIBENEDETTO - Dopo la vittoria in Europa League, il Napoli cade in casa sotto i colpi di Sassuolo che s'impone 2-0 portandosi al secondo posto in classifica, a -2 dal Milan capolista. Senza Caputo, Berardi e Djuricic in avanti, gli uomini di Zerbi portano a casa i tre punti grazie al rigore di Locatelli e il sigillo finale di Maxime Lopez. Tante occasioni sprecate, invece, per il Napoli che non sono riusciti ad imporre il proprio gioco.

Il primo tempo è del Napoli con Osimhen che trova la prima, grande occasione all'undicesimo senza, tuttavia, riuscire a trovare il guizzo finale. Il nigeriano ci prova ancora alla mezz'ora mentre i neroverdi fanno fatica ad uscire dalla propria metà campo. Il Sassuolo spaventa per la prima volta gli avversari solo al 43'. Nella ripresa, la partita entra nel vivo e gli uomini di Zerbi trovano il vantaggio al 57' con un rigore conquistato da Raspadori e trasformato da Locatelli.

Il Napoli prova a reagire e a riaprire il match. ci prova Mertens, ma senza successo. A chiudere definitivamente la partita è Lopez che trova il gol del 2-0 permettendo a Zerbi di portare a casa la vittoria e i tre punti fondamentali per la classifica.

Europa League: vince il Napoli, solo un pareggio per la Roma

(Ssc Napoli via Fb)
STELLA DIBENEDETTO - Dopo la sconfitta rimediata al debutto, il Napoli porta a casa la prima vittoria in Europa League battendo il Real Sociedad. Pareggio, invece, per la Roma che, invece, durante la prima giornata, aveva portato a casa i tre punti della vittoria.

In trasferta, gli uomini di Gattuso si sono imposti 1-0 sugli spagnoli. Per conquistare i tre punti, ai partenopei è bastato un gol di Marco Politano che, al 55', ha bucato la rete avversaria in una fase delicata della partita in cui i ritmi si erano abbassati. Osimhen ha anche trovato la rete del 2-0, ma il gol è stato annullato per un doppio tocco di Mario Rui. Il risultato del match resta così sull'1-0. Gattuso può sorridere per la vittoria, un po' meno per l'infortunio a Lorenzo Insigne e per l'espulsione di Osimben per un doppio giallo. Solo 0-0, invece, per la Roma contro il Cska Sofia. I giallorossi sono apparsi con poche idee e poco cinici per la durata del match non riuscendo mai a trovare il guizzo vincente. La migliore occasione del primo tempo arriva con Mkhitaryan il cui tiro, però, s'infrange sulla traversa. Nel secondo tempo Fonseca ha provato a dare la scossa alla squadra mandando in campo Dzeko, Pedro e Pellegrini. Gli innesti permettono ai capitolini di collezionare palle gol, ma il risultato non cambia.

Europa League: vince la Roma, sconfitta per il Napoli

(credits: As Roma Fb)
STELLA DIBENEDETTO - Una vittoria e una sconfitta nella prima giornata di Europa League per le squadre italiane. La Roma batte in trasferta gli Young Boys ribaltando l'iniziale svantaggio e imponendosi per 2-1. Sconfitta al debutto, invece, per il Napoli di Rino Gattuso che cadono al San Paolo contro gli olandesi dell'Az Alkmaar.

Vittoria sofferta quella della Roma di Fonseca che, in trasferta, è costretta a rincorrere gli avversari per portare a casa la vittoria e i primi tre punti della competizione. Con nove cambi rispetto alla formazione titolare, i giallorossi soffrono, ma vincono. A sbloccare il match sono gli avversari che passano in vantaggio grazie ad un calcio di rigore trasformato da Nsame procurato da un fallo di Cristante. La Roma ribalta il risultato nella ripresa. Con Bruno Peres conquista l'1-1 per la rete del definitivo 2-1 per i giallorossi porta la firma di Kumbulla.

Sconfitta, invece, per il Napoli di Rino Gattuso nonostante ben 21 conclusioni. In emergenza a causa dei diversi casi di positività al Covid-19, gli olandesi dell'Az Alkmaar tornano a casa con tre punti pesantissimi. Agli avversari è bastato un gol firmato da De Wit al 57' per battere i partenopei che, nonostante le grandi occasioni da rete come quelle di Mertens e Petagna, sono usciti dal terreno di gioco con una sconfitta.

Napoli-Atalanta 4-1: prova spettacolare degli uomini di Gattuso

(credits: Ssc Napoli Fb)
STELLA DIBENEDETTO - Il ritorno del campionato di Serie A dopo la pausa per gli impegni della Nazionale, regala una vittoria importantissima al Napoli che, allo stadio San Paolo, batte l'Atalanta 4-1. Quella degli uomini di Gattuso è una partita spettacolare che chiudono la partita già dopo i primi 45 minuti. Una prestazione eccellente, divertente e spettacolare quella della squadra partenopea che lancia un segnale importante al campionato dopo la sconfitta a tavolino con la Juventus e il punto di penalità.

Il Napoli non perde tempo e mostra la propria forza nel primo tempo. In soli sette minuti chiude definitivamente il match andando subito sul 3-0 grazie alla doppietta di Lozano e alla rete di Politano. Il poker arriva nel finale e porta la firma di Osimhen, al suo primo gol in Serie A. Nella ripresa l'atalanta cerca di riaprire il match, ma il Napoli controlla bene abbassando la guardia solo in occasione del gol della bandiera degli avversari che porta la firma di Lammers. Il match termina 4-1 per gli uomini di Gattuso. Gasperini torna a Bergamo con il primo stop in campionato.

Europa League: insidie per Napoli e Milan

PIERO CHIMENTI - A Nyon è andato in scena il sorteggio dei gironi per l'Europa League, che vede protagonisti Roma e Napoli, posti in prima fascia, e il Milan in terza. L'urna premia la Roma, inserita nel Girone A con Young Boys, Cluj e CSKA Sofia. L'insidia per il Napoli, nel Girone F, viene dal Real Sociedad e dall'Az Alkmaar. Chiude il girone il Rijeka. Non gioisce il Milan, che per il suo ritorno in Europa è stato inserito nel Girone H con Celtic, Sparta Praga e Lille.

Aurelio De Laurentiis positivo al Covid


NAPOLI - Confermata la positività del patron del Napoli, che ha partecipato ieri all'assemblea di Lega, con tutti gli altri presidenti del massimo campionato. Questi ultimi starebbero adottando ora le dovute cautele.

Petagna positivo al Covid

(Repubblica.it)
PIERO CHIMENTI - Dopo il comunicato di Antonio Mirante giunto ieri sulla sua positività al Coronavirus, oggi ne sono arrivati di diversi club con giocatori colpiti dal Covid. Stiamo parlando del Napoli, che ha ufficializzato che il neo acquisto Andrea Petagna è risultato positivo test e dovrà sottoporsi a 14 giorni di quarantena per poi rientrare in gruppo dopo che anche il secondo tampone risulterà negativo. Anche il Torino ha comunicato di avere due giocatori positivi, ma di cui non vuole svelarne l'identità. Anche il Brescia è stato 'colpito' dal virus, con un giocatore di cui non si conosce l'identità che avrebbe trascorso le vacanze in Sardegna

Serie A, Napoli-Roma 2-1: crisi senza sosta per i giallorossi

(credits: Ssc Napoli Fb)
STELLA DIBENEDETTO - La crisi della Roma continua. Il Napoli, dopo il ko con l'Atalanta, alza nuovamente la testa battendo allo stadio San Paolo la Roma di Fonseca che incassa la terza sconfitta consecutiva dopo quelle contro Milan e Udinese. Un pesante ko per i giallorossi che non riescono ad uscire da una crisi che sembra senza via d'uscita. Tre punti importanti, invece, per gli uomini di Gattuso che tirano un sospiro di sollievo dopo la sconfitta della scorsa giornata.

A sbloccare il risultato sono stati gli azzurri, passati in vantaggio al 55' con Callejon. La Roma, però, non si è abbattuta ed esattamente cinque minuti dopo ha trovare la rete del pareggio con Mkhitaryan. Gli uomini di Gattuso, però, non si arrendono e riescono a bucare nuovamente la rete giallorossa all'82' con Insigne. La Roma prova ad acciuffare il pareggio, ma il Napoli si difende senza soffrire portando a casa tre punti importanti per la classifica.

Unica nota positiva per i giallorossi è il ritorno di Zaniolo per metà tempo, sei mesi dopo il brutto infortunio rimediato contro la Juventus.

Tapiro d'oro a Rino Gattuso


MILANO - Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) Valerio Staffelli consegna il Tapiro d’oro a Rino Gattuso per l’impatto negativo che ha avuto sulla panchina del Napoli: in 4 partite gli “azzurri” hanno collezionato ben 3 sconfitte, condite da alcune papere dei portieri.

Gattuso, raggiunto da Valerio Staffelli a Castel Volturno, dichiara: «La colpa è mia, ma arriveranno momenti migliori: bisogna stringere i denti e lavorare». L’inviato di Striscia allora lo incalza con una battuta: «Non è che la società ha sbagliato ‘Gennaro’? Forse era meglio prendere il Santo…». Gattuso quindi replica: «Bisogna andarci in visita tutti assieme, perché prendiamo dei gol assurdi».