F1, GP Ungheria: la strategia premia un grande Hamilton, Verstappen 2°

(Credits: Mercedes/LAT Images)
di PIERO LADISA – Va a Lewis Hamilton la vittoria nel Gran Premio d’Ungheria, dodicesimo appuntamento stagionale del Mondiale 2019 di Formula Uno. 

L’inglese della Mercedes ha sfruttato ottimamente la strategia della doppia sosta, permettendogli così di utilizzare gomme fresche nella seconda parte di gara con le quali ha strappato la leadership a Max Verstappen (giro 67) ottenendo la settima affermazione all’Hungaroring. 

L’olandesino, nonostante la vittoria sfumata, ha disputato un ottimo weekend aperto ieri con la prima pole position in carriera. Autore del giro più veloce della corsa dopo aver montato nei giri conclusivi gomme soft, Verstappen consolida il terzo posto in classifica iridata portandosi a soli 7 punti (181 a 188) da Valtteri Bottas e a -69 da Hamilton.


A completare il podio c’è la Ferrari di Sebastian Vettel che riesce ad avere la meglio sulla Rossa gemella di Charles Leclec nel finale (giro 69), approfittando delle coperture pià soffici rispetto alle dure più usurate del monegasco. La pista magiara, come prevedibile, è risultata indigesta alla SF90 che ha beccato ben un minuto di distacco da Hamilton. 

Completano la zona punti Sainz, Gasly, Raikkonen, Bottas (condizionato al via dal contatto con il compagno di squadra Hamilton che lo ha costretto a sostituire l’ala anteriore), Norris e Albon. 

Ora la Formula Uno va in vacanza e tornerà in pista a Spa, sede del Gran Premio del Belgio, nel weekend del 30 agosto–1 settembre. 

0 commenti:

Posta un commento