Tokyo 2021: sei atleti e sette dirigenti italiani in isolamento fiduciario

(credits: tgcom24.it)

TOKYO - Gare non ancora a rischio per gli azzurri finiti in isolamento dopo essere venuti in contatto con un positivo al coronavirus. Il Coni ha reso noto che gli atleti potranno partecipare ai Giochi sottoponendosi al tampone.

Nella nota del Coni è "subito chiarito che tale posizione di 'close contact' non impatta sulla partecipazione ai Giochi di questi atleti, in quanto la normativa prevede che possono continuare ad allenarsi e a gareggiare, effettuando un tampone molecolare sei ore prima della gara. La procedura è già scattata subito dopo la comunicazione ufficiale al Coni. 

Inoltre, all'interno del villaggio gli atleti, benché in isolamento fiduciario - è scritto nel comunicato - continueranno a svolgere regolarmente tutte le loro attivita' propedeutiche alle competizioni olimpiche seguendo solo specifiche accortezze procedurali per quanto riguarda i pasti ed i trasferimenti agli impianti di gara".

0 commenti:

Posta un commento