Tennis. A Barletta Italia-Taipei 3 a 0, le azzurre rimangono in B

di FRANCESCO LOIACONO - A Barletta l’Italia ha vinto per 3-0 in casa contro Taipei e si è salvata. Resta nella serie B di tennis donne dopo la seconda e ultima giornata dello spareggio di FederationCup. Sara Errani ha battuto in tre set la Ya-Hsuan Lee. Nel primo set in vantaggio 3-0 l’azzurra. Ma l’avversaria ha impattato 3-3. La romagnola ha iniziato a sbagliare e la Lee si è imposta 6-3.

Nel secondo set in avanti 2-0 la tennista di Taipei. Sara ha raggiunto il 2-2. La nostra tennista ha esibito eccellenti top spin, demi voleè rovesci incrociati e dritti che non hanno consentito alla Lee di replicare. Sara si è aggiudicata questo set per 6-2.

Terzo e ultimo set. Subito sul 3-0 la Lee. Ma l’italiana trascinata dal tifo dei 1500 spettatori che hanno riempito con entusiasmo il circolo di tennis “Hugo Simmen” sulla terra rossa ha ribaltato 4-3. L’avversaria l’ha messa leggermente in difficoltà con dei potenti aces. La Errani però con vigore ha mostrato dei notevoli colpi da fondo campo, un grande servizio e precisione sotto rete. Ha vinto il set e l’intera partita per 6-3. Onore alle azzurre che hanno meritato certamente la permanenza nel World Group di B. Grande felicità a fine confronto per i supporters azzurri.

Premiata anche la scelta nella prima giornata della capitana non giocatrice Tatiana Garbin di schierare la ventitreenne Martina Trevisan al debutto in FederationCup la quale non ha avuto la minima emozione nel dare il suo determinante contributo, per ovviare alle assenze di Francesca Schiavone e Roberta Vinci. Queste ultime due non c’erano a Barletta perché impegnate in tornei in giro per il mondo. L’Italia nella prossima stagione dovrà cercare di tornare nella serie A di FederationCup di tennis donne.

0 commenti:

Posta un commento