Confederation Cup, Italia-Giappone: azzurri in campo a mezzanotte per sognare

di Stella Dibenedetto - La Nazionale di Cesare Prandelli, dopo la vittoria contro il Messico nell’esordio alla Confederation Cup, torna in campo questa sera, a mezzanotte, ora italiana in diretta su Raiuno, contro il Giappone, battuto nel primo turno in modo netto dai padroni di casa del Brasile. Contro la squadra asiatica, allenata da Alberto Zaccheroni, gli Azzurri cercano il pass per l’accesso alla semifinale. Una vittoria contro i nipponici catapulterebbe gli azzurri nella fase più calda della Confederations Cup.  Un obiettivo importante che alla vigilia del torneo non sembrava così facile da raggiungere. Cesare Prandelli riparte dai suoi due uomini di copertina: Andrea Pirlo e Mario Balotelli. Sono loro i leader di questa Nazionale, chiamati a trascinare la squadra verso un risultato importante. Il centrocampista è stato adottato del pubblico di casa, rimasto estasiato dalla sua prestazione contro il Messico. Super Mario, invece, ha dimostrato di essere l’uomo in più degli Azzurri, pronto a colpire in qualsiasi momento. Contro il Giappone, però, Prandelli dovrebbe apportare qualche modifica. La necessità di dare respiro ad alcuni uomini in debito d’ossigeno s’incrocia con la volontà del turnover per arrivare pronti alla grande sfida con il Brasile. Sotto osservazione Marchisio, Barzagli e Abate. Al loro posto sono pronti Aquilani, Bonucci e Maggio. Il modulo, invece, sarà sempre il 4-3-2-1 con Balotelli unica punta. Il Giappone di Zaccheroni, però, cercherà di rendere le cose difficili alla Nazionale per rendere più dignitosa la propria partecipazione alla Confederation Cup. Tra Italia e Giappone, sono due i precedenti. Il primo, nel lontano 1936, durante le Olimpiadi di Berlino, vide gli Azzurri imporsi sul Giappone per 8-0. L'altro, molto più recente è un'amichevole disputatasi a Tokyo nel 2001 e terminata per 1-1 (reti di Yanagisawa al 9' e Doni al 50'). L’arbitro del match sarà l’argentino Diego Abal mentre lo scenario sarà l’Arena Pernambuco, a Recife.

PROBABILI FORMAZIONI

Italia (4-3-2-1): Buffon, Maggio, Bonucci, Chiellini, De Sciglio; De Rossi, Pirlo, Montolivo; Giaccherini, Aquilani; Balotelli. All.: Prandelli

Giappone (4-2-3-1): Kawashima; Uchida, Yoshida, Konno, Nagatomo; Hasebe, Endo; Kiyotake, Honda, Kagawa; Okazaki. All.: Zaccheroni

0 commenti:

Posta un commento