Serie A, i risultati in attesa dei posticipi

Tentativo di fuga per la Juventus. La squadra di Massimiliano Allegri ha vinto nettamente contro il Parma per 7-0 e si è portata a +6 sulla Roma in attesa dell’impegno serale dei giallorossi contro il Torino di Giampiero Ventura.Gara senza storia con i bianconeri che hanno chiuso i giochi nel primo tempo con una doppietta di un ritrovato Fernando Llorente ed una realizzazione spettacolare da parte di Stephan Lichsteiner.Nella ripresa c’è stato spazio per il gioiello di Carlos Tevez che è partito da centrocampo, alla Maradona, ha scartato in dribbling mezzo Parma e ha insaccato di precisione.Lo stesso Tevez ha festeggiato il ritorno in Nazionale con un altro gol da distanza ravvicinata.Il sei a zero è stato confezionato da due calciatori entrati dalla panchina: assist di Coman e stoccata vincente da parte di Alvaro Morata. La settima rete ha consentito a Morata di realizzare la sua prima doppietta in Italia.Il Parma ha dimostrato di non essere uscito dalla crisi. La squadra di Roberto Donadoni è ultima in classifica, probabilmente la vittoria contro l’Inter è stata solo un fuoco di paglia.
La sorpresa della giornata arriva da Empoli dove la Lazio, quarta in classifica dopo questo ko, è stata sconfitta per 2-1 dai padroni di casa. In rete il prodotto della Primavera della Roma Barba e l’esperto bomber Massimo Maccarone.Nella ripresa la Lazio ha accorciato le distanze con il solito Djordjevic, arrivato al sesto gol in campionato. Ringrazia la Sampdoria che ora è sola al terzo posto in piena zona Champions.
Nelle altre partite delle ore 15, va sottolineato la vittoria del Chievo Verona nella sfida salvezza contro il Cesena, 2-1 con doppietta di Sergio Pellissier e gol di Djuric, ed il pareggio tra Palermo ed Udinese, 1-1 con reti di Thereau e Dybala su calcio di rigore.
Termina uno a uno il lunch match tra il Cagliari ed il Genoa. Fa tutto il Cagliari: passa in vantaggio, riporta su il Genoa con un’autorete, sbaglia un rigore quando, con il Grifone in dieci, potrebbe finalmente ‘espugnare’ il suo Sant’Elia.

0 commenti:

Posta un commento