Champions: Juve pari e qualificazione, Liverpool in Europa League, segna Immobile, Real a 18 punti

Andrea Stano. Con le partite di questa sera si è chiusa la fase a gironi per i gruppi A, B, C e D. Passano agli ottavi Atletico Madrid, Borussia Dortmund, Monaco e Real Madrid come prime, e Juventus, Arsenal, Bayer Leverkusen e Basilea come seconde.

Cominciamo dal girone che più attira le attenzioni degli italiani, quello dei bianconeri di mister Allegri.
Una partita oltremodo scialba tra le zebre e l'Atletico Madrid finisce 0 a 0 allo Juventus Stadium. 
A nulla è servito il 4 a 2 rifilato al Malmo da parte dell'Olympiacos.
I greci passano in vantaggio grazie al colpo di testa di Fuster al 22esimo.
Nel secondo tempo Kroon pareggia i conti al 59' ma i danesi vanno nuovamente sotto in virtù della rete messa a segno da Dominguez (capolavoro balistico dal vertice destro dell'area di rigore) al minuto 63.
I greci riesconk a farsi riprendere una seconda volta all'81esimo con la bella rete di Rosenberg ma, prima Mitroglu, poi Afellay chiudono definitivamente la gara. Olympiacos in Europa League.
Nel girone B, tutto facile per il Real Madrid che con il successo casalingo per 4 a 0 raggiungono quota 18 punti. Sei vittorie su sei nel girone. A segno, naturalmente Ronaldo su calcio di rigore, poi Bale (capocciata su corner al 38') e Arbeloa. Sul finale c'è gloria persino per il giovanissimo Medran la cui conclusione dalla distanza viene palesemente deviata da Minev.
Lo scontro diretto tra Liverpool e Basilea finisce invece 1 a 1. Al vantaggio svizzero di Frei risponde una spettacolare punizione di Gerrard che, tuttavia, non basta per la qualificazione. Basilea avanti e inglesi retrocessi in Europa League.
Passiamo al girone C, il più aperto della serata. Il leverkusen non va oltre lo 0 a 0 in Portogallo contro il Benfica e viene scavalcato dal Monaco vincente 2 a 0 sullo Zenit di San Pietroburgo che, così, manca la qualificazione agli ottavi. Segnano Abdennour al 63esimo e Fabinho al 89esimo.
Chiude il parziale tabellone di questa giornata di coppa europea il girone D.
Borussia Dortmund-Anderlecht termina col punteggio di 1 a 1. Passano in vantaggio i tedeschi (in evidente difficolfà in Bundesliga) con la gran rete di Ciro Immobile al 58'. 
A sei minuti dalla fine le vespe si fanno acciuffare dalla rete di Mitrovic che non pregiudica, comunque, il primato nel girone. Belgi in Europa League.
Una delle partite più belle della serata si gioca invece in Turchia tra Galatasaray e Arsenal. Finisce 4 a 1 per gli inglesi, secondi a parità punti (13) col Dortmund. 
Reti tutte bellissime. Al terzo una cannonata da posizione defilata calciata da Podolski si infila sotto l'incrocio di Muslera; Ramsey raddoppia all'11esimo con una rasoiata sulll'out di sinistra e poi concede il bis al 29' con una fucilata da fuori. La splendida punizione di Snejider è il gol della bandiera per il Galatasaray, mestamente ultimo con un solo punto. 
La quarta rete, sul finale, porta la firma ancora una volta di Podolski.
Domani sera si chiuderà definitivamente la fase a gironi con la Roma che cercherà di raggiungere la connazionale Juve agli ottavi nella bolgia dell'Olimpico.


0 commenti:

Posta un commento