Menez+Bonaventura e il Milan affossa il Napoli a San Siro

Andrea Stano. Il Milan senza troppe difficoltà supera 2 a 0 uno dei Napoli più brutti della stagione. A segno Jeremy Menez (ottavo centro in campionato) e un fantastico Bonaventura, vero colpo di mercato dei rossoneri in estate.
Inzaghi lascia in panchina El Shaarawy prefendogli in quella posizione proprio l'ex atalantino. Benitz, invece, rinuncia ad Hamsik a favore di De Guzman la cui prestazione sarà, tuttavia, incolore.
Rossoneri subito in vantaggio al sesto minuto: verticalizzazione di Bonaventura per Menez che salta Koulibaly, penetra in area e col sinistro supera Rafael.
Il Napoli, in questo primo tempo, punge solo con l'azione insistita al 21esimo di Higuain e Callejon i cui tiri vengono puntualmente disinnescati dall'ottimo Diego Lopez.
Poli avrebbe l'occasione di raddoppiare ma spara fuori mentre Mexes, sul finale, salva su De Guzman rischiando l'autorete in scivolata.
Nella ripresa il Milan chiude la partita con la rete di Jack Bonaventura. L'esterno incorna perfettamente di testa sul pregevole traversone di Armero,deludente finora. Siamo all'ottavo minuto.
Da questo momento in poi i padroni di casa sbagliano si, ma solo sotto porta. Prima Poli si divora la terza rete non controllando clamorosamente il pallone sull'ennesima assist (dopo l'ennesima galoppata) di Menez; poi Montolivo sul suggerimento di un macchinoso ma precisissimo Honda sfiora il palo impattando al volo col destro.
La difesa del Napoli è del tutto inebetita, e lo dimostra la serpentina di Menez al 25esimo, realizzata con estrema facilità. Per poco il francese non sigla il suo solito capolavoro ma sulla sua conclusione si immola Koulibaly che devia in angolo.
Finisce 2 a 0 e il Milan ritorna al successo dopo il brusco stop al Marassi contro il Genoa raggiungendo a 24 punti in classifica un Napoli sempre più in crisi: solo tre punti nelle ultime quattro partite.
I campani, nel prossimo turno (la sedicesima giornata) per far fronte alla Supercoppa italiana, giocheranno di giovedì (proprio come la Juventus impeganata a Cagliari) ospitando il Parma dell'ex allenatore Donadoni.
Il Milan, invece, avrà ben altro gatte da pelare dovendo affrontare la Roma all'Olimpico sabato sera nell'anticipo delle 20.45

0 commenti:

Posta un commento