F1, GP Giappone: autogol Ferrari al via, trionfa Bottas. Mercedes vince il titolo costruttori

(Credits: Mercedes/LAT Images)
di PIERO LADISA – Va a Valtteri Bottas la vittoria nel Gran Premio del Giappone, diciassettesimo appuntamento del Mondiale 2019 di Formula Uno. Il finlandese, approfittando dell’autogol Ferrari in partenza, si è portato in testa fin dai primissimi metri di gara conservando poi – al netto del valzer dei pit stop – la leadership fino alla bandiera a scacchi. 

Piazza d’onore per Sebastian Vettel, con Lewis Hamilton che completa il podio di Suzuka. La Mercedes, con i piazzamenti odierni, conquista matematicamente il sesto titolo costruttori consecutivo eguagliando così la striscia Ferrari 1999-2004. 

Gara dei rimpianti in casa Ferrari, con la scuderia del Cavallino che ha vanificato il vantaggio della prima fila ottenuto in qualifica. Sebastian Vettel è scattato male facendo "singhiozzare" la sua SF90 (il tedesco non è stato sanzionato per falsa partenza) mentre Charles Leclerc – sesto al traguardo – è stato protagonista di un contatto con Max Verstappen che ne ha condizionato la prestazione in pista, il monegasco è infatti dovuto rientrare ai box per sostituire l’ala anteriore, con l’olandesino che successivamente è stato costretto al ritiro. Leclerc al termine della gara è stato penalizzato con 15 secondi (5 per l'incidente con Verstappen e 10 per guida in "condizioni non sicure" in seguito ai danni procurati sulla sua SF90 nel contatto con la Red Bull numero 33) che così lo fanno retrocedere al settimo posto. 

Quarto posto per l’altra Red Bull di Albon, con la Honda che non è riuscita ad andare a podio nella gara di casa. Seguono poi Sainz, Leclerc, Ricciardo, Gasly, Perez e Hulkenberg che chiude la zona punti. L'ordine di arrivo fa riferimento al giro numero 52 (dei 53 previsti), in quanto la bandiera a scacchi è stata sventolata erroneamente con un giro d'anticipo. 

Il prossimo appuntamento è in programma il prossimo 27 ottobre sul tracciato Hermanos Rodriguez, sede del Gran Premio del Messico. 

0 commenti:

Posta un commento