Il Lecce beffa il Milan

(ANSA)
di PIERO CHIMENTI - La cura Pioli non fa ripartire il Milan, che viene fermato dal Lecce 2-2. Nel primo tempo, con Leao a fare la prima punta e Piatek in panchina, un bel Diavolo trova il vantaggio con Chalanouglu che supera con destro potente Gabriel. Nella ripresa ingenuità di Conti, che in ripartenza tocca in area la palla col braccio. Il var decreta il calcio di rigore che viene trasformato da Babar dopo una prima respinta di Donnarumma.

Pioli getta nella mischia Piatek al posto di Leao, che al 81' trova la zampata per il nuovo sorpasso rossonero, ma le speranze del Milan durano pochi minuti perché Calderoli al 92' trova uno splendido gol della distanza. Il Milan, se vuol conservare sogni di Champions, dovrà risolvere i suoi problemi di concentrazione in vista dei prossimi scontri diretti con Roma, Lazio e Juventus.

0 commenti:

Posta un commento