Espugnato il San Paolo: l’Inter batte il Napoli 3-1

(credits: Inter Fb)
di LUIGI LAGUARAGNELLA - L’Inter espugna il San Paolo e resta al primo posto al fianco della Juventus. E’ una grande vittoria per i nerazzurri che non battevano il Napoli in terra partenopea dai tempi di Ronaldo il Fenomeno.

Lukaku trascina i suoi compagni in un meritato 1-3. Due sono le reti del belga, l’altra è firmata dal suo compagno d’attacco Lautaro. La prestazione dell’Inter è quella di una squadra determinata, collaudata che non cede un centimetro agli avversari nell’arco dei novanta minuti. C’è tutta la mentalità di Conte. Il Napoli è ben lontano dalla squadra di alto livello degli ultimi anni e Gattuso deve lavorare molto.

I nerazzurri dominano per gran parte della gara, il Napoli solo nella ripresa preme, ma Handanovic e la sua difesa sono sempre attenti. L’1-0 arriva dopo una vera e propria sgroppata di Lukaku che conclude con un palo-rete. Il raddoppio arriva da un suo forte tiro e complice una papera di Meret. Sul 2-0 l’Inter non si rilassa: efficaci le combinazioni Lukaku-Lautaro con i centrocampisti (Brozovic e Vecino su tutti), anche se sul finire del primo tempo Milik accorcia le distanze su assist di Callejon.

Il Napoli è senza Mertens e Koulibaly, ma la squadra mentalmente è impreparata. Il terzo gol dell’Inter, infatti, arriva da un errore di Manolas, su cui Lautaro è lesto a insaccare.

Insigne colpisce una traversa su punizione, ma nel complesso è poca roba. L’Inter vista contro il Napoli può davvero dire molto al campionato.

0 commenti:

Posta un commento