Ibracadabra illumina il Milan


PIERO CHIMENTI - Il Milan ha vinto senza troppa fatica, al Marassi, contro la Sampdoria grazie ad Ibrahimovic particolarmente ispirato, che porta subito in vantaggio il Diavolo già al 4' approfittando della libertà concessagli dai blucerchiati, realizzando di testa lo 0-1 su cross di Rebic.

Nella ripresa il Milan dilaga, con Calhanoglu che al 52', dopo uno scambio del solito Ibra, realizza da due passi il raddoppio. Al 58' il turco restituisce la 'cortesia' allo svedese servendogli l'assist per il 0-3, battendo Falcone sul primo palo. Al 78' la partita rischia di riaprirsi per il calcio di rigore che l'arbitro Pasqua concede per il fallo di Kjear su Bertolacci, peccato però che Maroni si faccia ipnotizzare da Donnarumma che respinge la conclusione dal dischetto.

Sul finale di partita la Sampdoria sigla la rete della bandiera con Askilden che, approfittando dell'errore in uscita dei rossoneri, supera Donnarumma con una conclusione sul secondo palo. Il poker arriva nei titoli di coda del match, con Leao che al 92' con un destro a giro cala il poker, per il definitivo 1-4.

0 commenti:

Posta un commento