Sbandieratori: la Nazionale Italiana Sbandieratori ha incontrato a Praga il ministro Dario Franceschini

Grandi emozioni e importanti prospettive dopo la prima uscita ufficiale all’estero della Nazionale della Lega italiana sbandieratori. Gli azzurri sono stati ospiti in Repubblica Ceca dal 21 al 25 giugno 2017, poiché invitati ad esibirsi alla Festa del Sentiero d’Oro del Sale di Prachatice.
Tanto inatteso quanto proficuo l'incontro, a Praga, con il ministro dei Beni e delle attività culturali Dario Franceschini, impegnato in un colloquio con il suo omologo ceco Daniel Herman. Venerdì 23 giugno, infatti, la delegazione della nazionale, composta da 25 elementi tra sbandieratori e musici, ha visitato l’Istituto italiano di cultura insieme a Franceschini, intervenuto all'inaugurazione della mostra "La Congregazione Italiana di Praga. Una storia secolare". 
Durante il breve e cordiale colloquio con i giovani atleti il ministro ha ricordato il suo passato di sbandieratore a Ferrara.
A Prachatice, nella bassa Boemia, come da programma, si sono susseguite la sfilata e le esibizioni della nazionale, che ha stupito la folla con esercizi e complesse coreografie.
La delegazione azzurra era invitata ad accompagnare il Gruppo Sbandieratori, Musici e Uomini d’Arme di Terra del Sole che ogni anno partecipa come ospite alla nota manifestazione che celebra l'importanza della via del commercio medievale che transitava per la città ceca. 
La prima trasferta europea della nazionale LIS si è rivelata, dunque, oltre che un'importante vetrina per questa disciplina sportiva dai forti connotati artistici e culturali, anche un'occasione di rafforzare i legami con la Repubblica Ceca.
"Un grazie alla compagnia di Terra del Sole" ha dichiarato Katia Astesano, responsabile della nazionale e presidente della Commissione eventi e manifestazioni della Lega italiana sbandieratori "che ha permesso alla Lis di vivere un'esperienza ricca di valori e carica di forti sensazioni: un viaggio formativo per tutti i partecipanti, un momento aggregativo fondamentale nella crescita di ogni singolo atleta, un'occasione per consolidare vecchie conoscenze in nuove e più salde amicizie, lontano dai campi di gara e dall'agonismo, tutti uniti dal tricolore. Un orgoglio per la Lis che si unisce a quello di ogni singolo atleta di indossare quella divisa. Siamo certi che questa è stata la prima di una lunga serie di positive trasferte".
Nata nel 2015, la Nazionale è l’orgoglio della Lega Italiana Sbandieratori e rappresenta un punto d’incontro tra le quasi cinquanta compagnie affiliate. Gli atleti gareggiano e si esibiscono sotto un’unica bandiera col tricolore, ma ognuno con il proprio costume, mantenendo quindi la propria identità, al fine di rappresentare in maniera importante l’Italia e la sua tradizione nell’arte dello sbandierare. 
Sono oltre 90 i suoi componenti e sono stati selezionati nell’aprile scorso dai CT Stefano Giovannetti (per i musici) e Marco Barcherini (per gli sbandieratori). Quest'anno provengono dalle compagnie di Amelia, Avigliano, Calenzano, Città della Pieve, Costigliole d'Asti, Gallicano, Giove, Grugliasco, L'Aquila, Legnano, Lucca, Lucera, Montefalco, Soriano nel Cimino, Urgnano e Viterbo.

0 commenti:

Posta un commento