Confederations Cup, Italia-Brasile: spazio al turnover per le assenze di Pirlo e De Rossi

di Stella Dibenedetto - La Nazionale di Cesare Prandelli torna in campo oggi per l’ultima sfida del girone A della Confederations Cup. Gli Azzurri affrontano i rivali storici del Brasile in un match che vale il primo posto nel girone. Se gli Azzurri dovessero arrivare al secondo posto, si volerebbe a Fortaleza, dove giovedì 27 giugno affronterebbero con ogni probabilità la Spagna, che sta, dominano il Gruppo B. In caso di vittoria del girone appuntamento invece a Belo Horizonte mercoledi' 26 con probabile avversario l'Uruguay. Italia-Brasile giocano a Salvador de Bahia in un clima di grande tensione a causa delle proteste del popolo brasiliano per le folli spese per il Mondiale 2014. Un clima di tensione che ha già provocato due morti e che ha portato gli organi competenti a rafforzare le misure di sicurezza. Italia e Brasile proveranno a concentrarsi solo sul match per dare luce ad una partita bella e spettacolare. Diverse le sfide tra Italia e Brasile che hanno fatto la storia, dalle finali di Messico 70' e Usa 94', che ci videro sconfitti, all'indimenticabile gara del Mundial del 1982, dove Paolo Rossi e compagni, guidati da Bearzot ci regalarono una vittoria indimenticabile. Nel complesso, il bilancio è di perfetta parità: il Brasile è in vantaggio con sette vittorie a fronte di cinque successi azzurri e tre pareggi, l'ultimo a Ginevra lo scorso marzo. Per l’ultima partita del girone, Cesare Prandelli non potrà schierare Andrea Pirlo, fermo per una contrattura al gemello mediale della gamba destra. Altro assente sarà De Rossi, squalificato. Il C.T. operare un forte turnover, facendo rifiatare Barzagli e inserendo al suo posto Bonucci. In dubbio anche Maggio che contro il Giappone non ha convinto. Probabile inserimento dal primo minuto per Giovinco e Candreva. Per i brasiliani, invece, l’unica assenza sarà quella di Paulinho per infortunio. Al suo posto giocherà il laziale Hernanes. Per il resto, i brasiliani si presenteranno con la stessa formazione che ha battuto il Messico, con l'attacco formato dal trio stellare Oscar, Neymar e Hulk alle spalle di Fred.

Le probabili formazioni:

Italia (4-3-1-2): Buffon; Abate, Bonucci, Chiellini, De Sciglio; Marchisio, Montolivo, Candreva, Aquilani, Giovinco, Balotelli.

Brasile (4-3-3) Julio Cesar; Dani Alves, Thiago Silva, David Luiz, Felipe Luis; Hernanes, Luiz Gustavo; Neymar, Hulk, Oscar, Fred.

0 commenti:

Posta un commento