Menez abbatte l'Udinese, 2 a 0 a San Siro


Andrea Stano. Un convincente Milan si sbarazza per due reti a zero dell'Udinese di mister Stramaccioni. Star della serata, Menez autore di una doppietta.
Il Milan del primo tempo è uno dei migliori in assoluto da quando Inzaghi è seduto sulla panchina.
Circolazione di palla ineccepibile, ripartenze micidiali. La squadra rossonera pecca solamente nell'ultimo passaggio, manca la zampata decisiva. Insomma, un Milan per nulla cinico ma comunque bellissimo.
È tambureggiante la manovra dei padroni di casa che a più riprese sfiorano il gol. L'occasione più grossa capita tra i piedi di Jeremy Menez, oggi schierato in attacco al posto di Torres; il diagonale del francese sulla sponda di un ottimo Honda esce di pochissimo.
Non mancano certo le polemiche in questi primi 45 minuti di gioco. Su corner, al 27esimo, Rami anticipa tutti e segna il vantaggio rossonero ma l'arbitro non si accorge che l'intervento di Karnezis è si, pregevole, ma certamente non tempestivo: il pallone era nettamente entrato. Udinese non pervenuta. 
La pressione del Milan è visibilmente smorzata nella ripresa, una conseguenza prevedibile. Era difficile conservare quella veemenza agonistica del primo tempo.
Al 20esimo cambia la gara. Domizzi trattiene leggermente Honda in area di rigore; Valeri concede il penalty ed estrae il rosso ai danni del difensore. Dal dischetto Menez non fallisce. Milan in vantaggio. 
Da qui in poi l'Udinese, che giá prima si era vista a sprazzi, scompare del tutto ed El Shaarawy per poco non fa crollare lo stadio con uno splendido destro a giro che scalfisce il palo.
Il raddoppio, al minuto 30, porta la firma ancora una volta di Menez: serpentina ubriacante, nessuno lo prende, destro secco e Karnezis battuto.
Pochi minuti prima Essien era stato espulso per doppia ammonizione, reo di una manata per nulla grave sul volto di Badu che precipita a terra come colpito da un proiettile. L'arbitro ci casca con tutte le scarpe e manda il ghanese sotto la doccia.
Il Milan amministra il vantaggio e si gode anche il ritorno in campo di Riccardo Montolivo negli ultimi istanti di gara.
Ottima partita dei rossoneri che scavalcano la Lazio in classifica portandosi al sesto posto assieme alla Sampdoria, peró, con una partita in meno (giocherà col Napoli domani sera nel monday night).
La settimana prossima, al Marassi, si disputerà lo scontro diretto contro il Genoa di Gasperini, oggi vittorioso 3 a 0 a Cesena.
Dopo cinque turni, quindi, il Milan ritorna finalmente a sorridere.

0 commenti:

Posta un commento