Buone abitudini per un miglior stile di vita per chi vive in città

MILANO - Oggi il mercato del lavoro detta molte regole a cui la maggior parte delle persone devono adeguarsi se vogliono mantenere una posizione competitiva nello scenario professionale. Uno degli aspetti con cui oggi chi lavora in alcuni settori professionali deve fare i conti è il fatto che le grandi città offrono molte più opportunità lavorative rispetto alla provincia.

Da un lato questo è positivo, ma dall’altro costringe chi non ama la vita cittadina ad adeguarsi a uno stile di vita che non necessariamente gli appartiene. Milano è un noto esempio di città che offre numerose opportunità di lavoro, attraendo molte persone da tutta Italia ed Europa, pronte a scendere al compromesso dello stile di vita cui questa metropoli obbliga.

In un contesto di simile ambivalenza è davvero importante riuscire a trovare un equilibrio e uno spazio di benessere che permetta di contrastare gli effetti negativi dell’inquinamento e dello stress della grande città, specialmente perché nel lungo periodo possono favorire l’insorgenza di vere e proprie patologie.

Tra i fattori che aiutano maggiormente l’individuo a godere di buona salute c’è la capacità di effettuare un’efficace ed equilibrata respirazione. Molte culture orientali attribuiscono grande valore a questa pratica, insegnando come svolgerla nel modo migliore per trarne grandi benefici. Bisogna perciò, anche se la vita lavorativa richiede molto tempo e gran parte delle nostre energie, trovare il tempo per rilassarsi e dedicare ogni volta che ne abbiamo la possibilità mezz’ora delle nostre giornate alla meditazione, al rilassamento e alla respirazione diaframmatica distensiva.

L’attività fisica è certamente uno degli aspetti a cui dare importanza e spazio nella nostra quotidianità, soprattutto per chi vive in una città come Milano e segue una vita lavorativa sedentaria; tuttavia praticare sport in modo sbagliato può causare più danni che benefici. Spesso si può notare come vi siano persone che non riescono a frequentare la palestra o i centri sportivi con continuità ed equilibrio ma ci vanno saltuariamente, svolgendo attività fisica esagerata sia come durata che come intensità, provocando un notevole stress a livello fisico e psicologico.

Lo sport, al contrario, apporta notevoli benefici non quando viene autoimposto in modo forzato ma quando chi lo pratica riesce a divertirsi e a percepire uno stato di benessere. Per rispondere alle esigenze di chi, per pigrizia e per poca passione,fatica a praticare attività fisicaa qualsiasi livello, in molte località urbane sono nate nuove proposte di allenamento;per sottolinearel’importanza di curare il proprio benessere in una città frenetica come il capoluogo lombardo, va ricordato che nell’ambito dei centri fitness Milano offre soluzioni fra le più innovative d’Italia.

0 commenti:

Posta un commento