Canoa, Cc Barion da 'dieci' al campionato regionale velocità di Taranto

TARANTO - Si merita un “dieci” il rendimento del Circolo Canottieri Barion al campionato regionale velocità 1000 metri di canoa. Un voto pari al numero di primi posti conquistato dagli agonisti del circolo barese di molo San Nicola nella competizione disputata a Taranto, presso l’idroscalo “Luigi Bologna” della Scuola Volontari Truppa dell’Aeronautica.

Conferma per Giordana Lella che s’aggiudica i titoli K1 Ragazzi e Juniores, mostrando il suo valore anche in questa occasione. Nel settore canadese vittoria fra i Ragazzi per il duo formato da Valerio Lisco e Carlo Sifanno, con quest’ultimo che s’impone anche nel singolo, proprio davanti a Valerio Lisco. Ottimi piazzamenti anche per Attilio Buttiglione e Gianluca Casertano, secondi nel K2 Junior e terzi sul K1, rispettivamente nelle categorie Senior e Ragazzi. Per Buttiglione arriva addirittura di un tris di medaglie, messo in conto anche il secondo posto nel K1 Junior.

Incetta di titoli nella categoria Master, con ben cinque titoli all’appannaggio del circolo presieduto da Luigi Lobuono: K1 con Giuliano Yuri Zavarella e Michele Carella, K2 con Zavarella e Vito Di Mauro e con Carella e Vittorio Ernesto, poi vittoriosi tutti assieme nel K4.

Valeva anche come gara regionale Canoagiovani per il circuito 2016, la manifestazione tarantina: successo fra gli Allievi B, sui 200 metri, per Vitandrea Quaranta, giunto poi secondo sui 2000 metri. Fra gli Allievi A menzione doverosa per Riccardo Carella, figlio d’arte, piazzatosi secondo sui 200 metri. A completare il ricchissimo bottino del Circolo Canottieri Barion, i podi conquistati nel K1 Cadetti da Gianluca Marinelli ed Alessandro Iorfida.

Tanti dunque i motivi di soddisfazione per Giuliano Yuri Zavarella, nella veste di agonista ma soprattutto di giovane dirigente di sezione, fresco di nomina: “Dopo anni di esperienza sui campi di gara questo nuovo incarico mi permetterà di esprimere al meglio l’entusiasmo e la determinazione nei confronti della canoa”. Traccia già gli obiettivi a medio termine, il 35enne Zavarella, che ha completato la sua formazione nel settore con un master in Psicologia dello Sport, che gli consentirà di assolvere al nuovo compito con sensibilità, passione e competenza: “Quest'anno investiremo tanto nell'attività di vivaio: la squadra deve crescere. Ed è per questo che abbiamo pensato ad eventi promozionali come quelli in programma ad inizio giugno, per scoprire ed apprezzare la canoa”.

0 commenti:

Posta un commento