La Serie A 2015-16 chiude con 37 reti

di NICOLA ZUCCARO - Miglior conclusione non poteva esserci per la Serie A 2015-16. L'ultima giornata ha sorriso al pallottoliere, per le 37 reti complessivamente realizzate. E, con la sola eccezione di Chievo-Bologna, terminata 0-0, le restanti gare hanno riservato cifre, alla vigilia impensabili, perchè in alcuni match la posta in gioco - fra accesso all'Europa League e la salvezza - era tanto alta per poter rimettere, più volte la sfera a centrocampo.

Il punteggio predominante il 2-1; con il quale sono state decise le seguenti gare: Genoa-Atalanta (coi bergamaschi che espugnano nel finale il Marassi), Empoli-Torino (coi granata che dopo il pareggio non ribaltano per poter onorare il 40mo anniversario dal loro ultimo scudetto conquistato il 16 maggio 1976) e, dulcis in fundo, l'altra vittoria esterna ma inutile del Carpi a Udine che per il contemporaneo 3-2 con cui è stato deciso l'altro scontro salvezza fra Palermo e Verona a favore dei rosanero, rispedisce gli emiliani in B.

I larghi successi della Roma (3-1 al Milan in quel di San Siro) della Juventus ( 5-0 alla Sampdoria allo Stadium con successivo sollevamento al cielo della Coppa Scudetto n.5), il 4-0 del Napoli al Frosinone (con Higuain che in una rovesciata da cineteca batte il primato di capocannoniere della A, detenuto per 66 anni da Nordahl) hanno contribuito maggiormente, a elevare la cifra complessiva delle reti siglate.

0 commenti:

Posta un commento